venerdì 20 agosto 2010

E la fatica delle vacanze da single

Da quando sono tornata ovviamente è un continuo di 'bene in vacanza? divertita? rilassata?' da amici, colleghi, famigliari, parenti.... Quest'anno è stato piuttosto difficile ammettere che le mie vacanze sono state un vero fallimento.
La destinazione è stata un'isola delle Canarie e nonostante mi avessero avvisata che non si sarebbe trattata della meta della movida 2010 ero piuttosto convinta perchè non sono una che va in cerca del casino a tutti i costi, e poi sapevo dei surfisti.

I surfisti. Certo.

In realtà il problema di quell'isola non era la penuria di surfisti (che di fatto anche c'erano ma ne parlerò dopo), quanto che l'isola era popolata da colonie di persone in multipli di due.

Due.
Coppie.
Coppie con coppie.
Famiglie di coppie.
Nuguli di coppie.
Famiglie di coppie con bambini insieme a famiglie di coppie con bambini.
Coppie di bambini.

Alla sera del secondo giorno al telefono con mia madre, dopo aver scambiato non più di 13 parole nell'intera giornata con la mia compagna di viaggio (non avevamo niente da dirci che non sapessimo già), non sono riuscita a nascondere le lacrime.
Aspetti le vacanze tutto l'anno, risparmi (bah... oddio....), parti piena di entusiasmo nel cuore della notte dopo manco aver dormitoper prendere il volo, arrivi all'isola e...... gnente.
Insomma: Lavoro Guadagno Pago Pretendo.

Non c'era niente da fare, niente da vedere che non fossero:
- le dune
- l'oceano
- gente che fa kite surf
- strade immerse nel deserto
- dune già dette?

Dopo il primo 'oooooh' davanti alle dune, 'figata' davanti all'oceano, 'bello guidare così' nelle strade.... avevo finiti i moti di entusiasmo per le mie vacanze.
E pensare che ero addirittura nel centro nevralgico dell'isola... cose che se penso ad una frazione del mio paese natale (che conta circa 17.000 abitanti) d'estate c'è più casino.
Una cosa c'è da dire: i locali carini erano degli italiani, ma a parte provare un brivido nazionalista per questo non c'era nient'altro!
Al giorno del briefing con il tour operator io e la mia amica eravamo da sole nel mezzo di uno stormo di coppie. Mi sentivo una minoranza etnica, eravamo quelle 'diverse', quelle che venivano fissate con lo sguardo 'poverine'. Io e la mia amica a chiedere alla tipa 'ma dove sono le spiagge dei surfisti?' già disperate al secondo giorno di permanenza.
In realtà io e la mia amica eravamo originali su quell'isola quanto la sabbia nera, tutti ci guardavano come due animali allo zoo, con lo sguardo un po' compatito.

Di fronte a così tanta ostentazione della vita a due era impossibile non pensare all'ultimo momento in cui mi sono sentita parte di una coppia.
E' così quindi che in sette gg sono riuscita a CONSUMARE il pensiero di tutti i miei ex, ho vivisezionato tutte le mie storie dalle più importanti (una) alle meno rilevanti (tutte le altre), mi sono psicanalizzata, ho psicanalizzato loro e tutti i loro comportamenti, gesti, messaggi e mi sono fatta tante, ma tante, ma così tante di quelle seghe mentali che credo di essere cieca ora.

Conclusioni? Nessuna. Pagina vuota.
Non avevo nemmeno uno straccio di flirt estivo al quale aggrapparmi (contrariamente all'anno scorso che nonsocome in due settimane sono successe più cose che nei primi 8 mesi dell'anno), ma nemmeno uno primaverile o l'anticipo di uno autunnale. Niente. La morte dei sensi.
Per la prima volta ho sentito di sprecare tempo, sprecare soldi, sprecare vita.
Mi immagino che qualcuno potrebbe dire (o l'emisfero sinistro del mio cervello) che se stessi bene nella mia condizione di single non sentirei questo disagio.
Boh.
Mi viene da dire che io sono sempre stata single, non mi sono mai sentita veramente fidanzata se non per un periodo incredibilmente breve, quindi di fatto la vita da single è l'unica che conosco e quando inciampo in una storia sono talmente terrorizzata dalla sua fine che non faccio altro che sabotarla inconsapevolmente.
Tuttavia l'ambito vacanze è un settore che deve ancora scoprire la popolazione single. E non mi si venga a dire che ci sono le crociere, perchè non le considero un opzione valida, sono così tristi che andarci significherebbe ammettere la sconfitta.

Sarà che quest'anno ci sono stati molti matrimoni (me ne mancano ancora due), sarà che una delle più alte portatrici dei valori della vita single nonchè mia mentore professionale si è fidanzata, sarà che quando le amiche si fidanzano d'un tratto si dimenticano con chi stanno parlando e attaccano con la cantilena del 'dio che bene che sto adesso'...mettici tutte queste cose insieme, aggiungici il deserto, un po' di oceano... e hai le mie vacanze 2010.

PS. Tornando ai surfisti, quando abbiamo chiesto alla tipa del tour operator dove fossero i surfisti lei ci ha risposto indicandoci una località. La sera stessa abbiamo preso il taxi e quello che abbiamo trovato è stato questo:

Alta stagione eh.

SHARE:

17 commenti

  1. Questo post mi ricorda la vacanza di un'amica in un isola greca della quale conservo la cartolina che mi ha mandato. Non scrisse tante parole:" Quì a Kos non c'è un cass...."

    RispondiElimina
  2. comincio a pensare che la vacanza la fa la compagnia, perchè io lo scorso anno ero a Kos e mi è piaciuta molto... cmq almeno è un mal comune!

    RispondiElimina
  3. Su quest'ultima affermazione sono completamente d'accordo con te: io sono stata sull'isola (ma dobbiamo tenerla anonima) del post e potrei farti una recensione esattamente opposta :)

    PS: il tour operator a cui avete chiesto dove trovare i surfisti è stata un po' ingenua, o forse non aveva capito la domanda: i surfisti in quella cittadina ci vanno, ma di giorno a fare surf.

    PPS: ti leggo spesso, e il tuo blog mi piace tantissimo. Ciao

    Veronica

    RispondiElimina
  4. Amica Veronica grazie!
    Devo trovare il modo di mettere un banner che indichi il mio profilo su FB, cmq se vuoi mi trovi come Zitella Acida!

    RispondiElimina
  5. Complimenti, bellissimo blog, mi sto rovinando la mandibola a forse di ridere, sei troppo simpa ;)
    I surfisti non li trovi in giro la sera, vanno a nanna presto perchè si devono alzare all'alba per le onde migliori. E di giorno se ne stanno in spiaggia indaffarati con surf, vele e kite. Quando hai prenotato il viaggio, hai chiesto un albergo quotato per i single? Perchè mi sembra strano che hai trovato solo coppie. Anch'io ci sono stata da single, ma mi sono divertita facendo mille cose. Si possono praticare sport, oppure escursioni, tipo nella vicina isola di lanzarote, dove c'è il parco del Fuego. Se si va per cuccare ( come faceva la mia amica) o sei gnokka e sportiva, oppure i surfisti sono talmente presi dal loro sport che nemmeno ti considerano.
    Per quanto riguarda le crociere, ti stringo la mano: non solo sono segno di sconfitta ( come il latino americano), ma alcune single mie conoscenti che hanno partecipato a questi raduni sul mare, sono tornate avvilite, quasi tutte donne e dei pochi maschietti presenti non restava nemmeno l'alluce da ciucciare :D e finisci per sperare d'incontrare capitan findus :D
    Oltretutto devi avere un buon budget, altrimenti finisci in una stanza 2x2 sperando di non essere vicino ai motori della nave.

    Comunque, troppo bello il tuo blog.
    Ciao da un'altra zitellona come te.

    RispondiElimina
  6. Grazie Anonimo qua sopra! Palesati con un nome, non fare la timida!

    RispondiElimina
  7. Elena, piacere...

    RispondiElimina
  8. Complimenti per il blog e per l'ironia (sempre sia benedetta!!).
    L'estate 2010 verrà ricordata anche da me come il NULLA assoluto.
    Le amiche che si fidanzano sono delle stronze, se va tutto bene si fanno sentire ogni due settimane, se c'è qualcosa che non va iniziano a chiamarti dalle 10 alle 20 volte al giorno piagnucolando, ovviamente manco chiedendoti come stai. Che poi dopo tutto questo mi chiedo: ma che gente frequento???

    Fran

    RispondiElimina
  9. Bella Fran, mi sa che frequentiamo le stesse persone.... il prossima anno ho deciso che andrò in vacanza ad Abano.

    RispondiElimina
  10. Abano? Brava, ottima scelta. Una ventata di giovinezza!
    Fran

    RispondiElimina
  11. ma sì dai... a sto punto solitudine per solitudine almeno mi siedo al bar con le vecchie a scambiarci consigli sulle vene varicose e le calze elastiche

    RispondiElimina
  12. Zitella... Fran... facciamo il trio?
    Si resta male quando capisci certi personaggi, me rende felice il fatto di non esser opportunista quanto loro ;)
    ciaoooooo

    RispondiElimina
  13. Dai amiche facciamo una gita.. Per il prossimo anno organizzo una vacanza tema 'stronze': ammesse sono donne single che non hanno avuto una relazione negli ultimi 6 mesi. destinazione: Abano terme. Chiamo anche quelli che vendono le pentole durante il viaggio! daaaaaai

    RispondiElimina
  14. :D ma si dai, buona idea!!!

    RispondiElimina
  15. Il ritrovo delle "stronze", PERFETTO!

    @any: quello certo! eh sì che di persone opportuniste quest'anno ne ho incontrate a bizzeffe!

    Fran

    RispondiElimina
  16. BEATE VOI CHE SIETE SINGLE!!!!!!!!!!!!
    SECONDO ME NON C'E' NIENTE DA FARE, QUANDO SEI SINGLE CHE PUOI FARTI UN VIAGGIO CON DEGLI AMICI TI DIVERTI DI PIU'

    RispondiElimina
  17. se ti può consolare...penso di esser andata in vacanza sulla stessa isola misteriosa qualche anno fa...ed ero una di quelle coppie...

    e i momenti che non ho passato a litigare con lui,li ho passati annoiandomi per i motivi che hai elencato dettagliatamente tu sopra...

    quindi ti ho già detto tutto....mi pare...

    RispondiElimina

Condividi

Blogger Template Created by pipdig