giovedì 5 luglio 2012

Per un'amica

E' un periodo un po' di merda per una mia amica.
Sto provando in tutti i modi a farla stare meglio. Certe volte l'affetto non basta.
Mi ha scritto questo, che non è una una richiesta d'aiuto, nè un urlo disperato di dolore.
E' lo stato delle cose, di alcune cose.

E la cosa peggiore è che c'è ancora chi non capisce.

Odio il genere di uomo che ne vuole anche dopo annissimi
che ne vuole ma non troppo
non troppo da amarti, non troppo da urlarlo
ma che chiaramente ti pensa, e te ne rende noto solo una piccolissima parte


Odio quelli che sono così presi da se che non riescono a reggere il confronto con qualcuno di più profondo, di migliore.
perchè è di questo che parliamo
troppo difficile reggere il gioco con una come te, come me
troppo difficile stare a cercare i come e i perché in mezzo alla corazza di battute feroci e sarcasmo che ci vela il cuore
troppo difficile portare in giro una che o la ami o la odi
meglio stare con una grigina, perché una in technicolor ti fa venire il mal di testa

ma poi la sogni, e poi la cerchi
e te la ricordi
te la ricordi a vita

e vaffanculo, vaffanculo, vaffanculissimo
odio tutti
.



189 commenti:

  1. sono stata 8 anni con un uomo. mi ha mollata venerdì scorso. così...

    RispondiElimina
  2. Ci vuole troppo coraggio per stare con una in technicolor: quanto è vero. E ci vuole niente a lasciare la strada bella per quella facile, per poi rimpiangere a vita! "Ma vaffanculo" ci sta benissimo.

    RispondiElimina
  3. Lisbeth Salander5 luglio 2012 12:07

    non è vero che gli uomini preferiscono le stronze, la massa degli ometti preferisce quelle "grigine": sono più rassicuranti per il loro ego monumentale (e bastardo).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. esatto...salvo poi farsi prendere dalla noia e tornare a stracciare i maroni all'altra!ovviamente sempre restando con la grigia, perchè sì, fa comodo...

      Elimina
  4. Lisbeth Salander5 luglio 2012 12:09

    e comunque nella vita ci sono cose che si risolvono solo con un vaffanculo (cit.)

    RispondiElimina
  5. Fortunatamente le Donne che meritano quella D grande lì davanti, non hanno bisogno di un uomo con la u piccolina, che preferisce le sbiadite. E' il passo finale della maturazione sentimentale di queste, riuscire a capire che stare volontariamente male per uno che le tratta così è una SCELTA sbagliata. Assicuro che gli Uomini che cercano una Donna e non si accontentano esistono. Ci vuole un po' di culo.

    RispondiElimina
  6. ho passato anni dietro a uno che preferiva le grigine a me, adesso che di anni ne sono passati ancora dice che mi rivuole come allora (senza lasciare la grigina ovviamente!), c'è qualcosa di perverso in questo loro gioco o sono solo imbecilli??

    RispondiElimina
  7. Rischio il vaffanculo, lo rischio davvero, ma oggi non ho nulla da fare.

    "Odio quelli che sono così presi da se che non riescono a reggere il confronto con qualcuno di più profondo, di migliore.
    perchè è di questo che parliamo
    troppo difficile reggere il gioco con una come te, come me
    troppo difficile stare a cercare i come e i perché in mezzo alla corazza di battute feroci e sarcasmo che ci vela il cuore
    troppo difficile portare in giro una che o la ami o la odi
    meglio stare con una grigina, perché una in technicolor ti fa venire il mal di testa"

    Trovo un sacco di sbagliato in tutto questo. E magari sbaglio io, o magari è solo un urlo di dolore e le parole -e i pensieri- non sono in realtà questi, come quando si dice "gli staccherei le palle" ma poi non lo si farebbe davvero (vero?!).

    Il pensare d'essere migliore -che può essere vero- e il sentirsi allora in diritto di fare quel cazzo che si vuole. Di essere gente che "o si ama o si odia". Per carità, pure io sono uno con un'alta autostima e dei pensieri taglienti e per questo vengo spesso detestato, odiato. Ma dare la colpa agli altri che non ci capiscono, dirsi "io son così, poi sono loro a doversi adeguare", mi sembra sbagliato. Perché altrimenti non ha senso lamentarsi se non veniamo presi, se veniamo lasciati, se non facciamo niente per essere persone migliori, persone più accomodanti, perfino. D'altronde perché, se leo sembra averne fatto una lotta contro il mondo, deve tirarci dentro anche l'altro e perché mai l'altro dovrebbe essere costretto a starci dentro? Perché lui dovrebbe essere mediocre a non volerlo fare?

    Infine le grigine. Io quelle che si credono technicolor contro altre grigine, io le odio. Perché il grigio ha mille sfumature e spesso anche solo desaturando una foto, le regali un significato ed un'intensità che mille filtri Instagram se li sognano. Una "grigina" potrebbe semplicemente essere una reflex che sceglie di scattare in bianco e nero, pur avendo a disposizione sedici milioni di colori (e se li hai a disposizione, li sei).
    Essere migliori significa anche sapere di non essere migliori e di non aver diritto a nessun trattamento speciale solo perché migliori. Io non voglio un trattamento speciale perché sono migliore di altri uomini, lo voglio perché la mia donna mi ama. E non voglio essere amato perché gli altri uomini sono penosi, ma perché alla mia donna piaccio. (forse è per questo che non ho una donna).

    Ma forse ho travisato il senso, forse ho parlato troppo, forse è solo uno sfogo e comunque, chiunque sia l'amica, dai che passa anche questa e lascia sempre qualcosa, ché i libri son più belli con le pagine ingiallite e l'odore di carta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono io l'Amica. il contesto era ben dettagliato e quindi fraintendibile al di fuori. ma per grigino intendo una con zero interessi e nessuna epserienza di vita oltre la pizza ala sabato sera. dovendo lavorare di metafora (perchè è questo che in fondo faccio per sopravvivere) il contrario è essere in technicolor.
      so benissimo di essere una stracciamaroni di proporzioni gigantesche. e di essere una difficile da gestire.
      ma se ecco, decidi che "non ne valgo la pena", allora perchè non ti levi di culo?
      (perchè si, indosserò anche vestiti fru fru ma sono volgare. per dire, il technicolor..)

      gogo

      Elimina
    2. Non sei volgare, sei toscana. I toscani non riescono a essere volgari, pur dicendo le peggio cose. Sii technicolor e mandalo in culo te, allora. Piangi, disperati, mangia cioccolato, compra scarpe, dalla un po' via e rimettiti, ché la vita è breve e i vestitini fru fru sono sempre troppo pochi.

      (Il vaffanculo era un rischio che dovevo correre. Anche per vedere un po' di che pasta eri fatta. Buona pasta, direi.)

      Elimina
    3. Per la cronaca, la mia amica è siciliana quindi adesso ti uccide.

      Elimina
    4. Nessuna siciliana direbbe mai "ti levi di culo", dai!

      Elimina
    5. ecco, sono siciliana. ma parlo un dialetto che s'è fatto nel tempo. come Salvatore del Nome della Rosa.
      ora, è evidente che il messaggio che passa sia quello di una super arrogante perchè rifiutata. giuro che non ho mai sofferto di vittimismo.
      il punto è che, come dicevo, odio gli uomini che "ne vogliono ma non troppo"
      significa che accetto che tu decida che non vale la pena sbattersi per me, ma a scelta fatta, sii coerente.
      ammetto che mi faccia un male boia, e lo ammetto guardandoti negli occhi
      quindi, o sparisci o sono qui e mi prendi, con i mille difetti e quello che ti rende felice.
      ma che ne so, almeno due punti fragola all'onestà?

      gogo

      Elimina
    6. adesso gogo e Michele si mettono insieme :D

      Elimina
    7. pero' adesso che ci penso Michele lo voglio io, mi ha parlato pure di fotografia e tutto, insomma Miche' mi vuoi sposare? pero' devi venire a Londra a corteggiarmi e per corteggiarmi meglio regalarmi un biglietto per i Blur a Hyde Park...

      Elimina
    8. Non ci capisco una cippa di fotografia, ho solo detto "desaturare" e due banalità. Verrò a Londra in un modo o nell'altro prima o poi nella mia vita, però non so se sarò ancora single per corteggiare. E poi t'avviso, so' un ragazzino studentello (spiantato, per di più, quindi scordati il biglietto).

      "Mi ha parlato pure di fotografia e tutto"
      E tutto?

      Elimina
    9. "E tutto" perche' sono al lavoro e dovevo farla breve - ma mi e' piaciuto il tuo discorso sulle foto a colori e in bianco e nero, tutto qua. Vabbe' allora 'un se fa nulla, io puntavo al biglietto dei Blur :D

      Elimina
    10. Ora so cosa vuol dire sentirsi usati :(

      Elimina
    11. prima o poi capita a tutti...

      Elimina
    12. Ad ogni modo a me uno mi ha detto "non vedi che io non ho paura di te?" e lì per lì ho risposto secca "no, perché non è vero" ma di fatto lo sta facendo, ed è la prima volta che vedo qualcuno non scappare di fronte ai miei colori.

      Elimina
    13. che bello Zit..capisco. *.*

      Elimina
    14. anche perchè andare a cercare una a cui poi non sai tenere testa nei dialoghi e nelle azioni, sa proprio di "aver paura".
      un po' come decidere di stare con qualcuno che è l'esatto contrario.

      gogo

      Elimina
    15. Gogo, non stare a perdere tempo dietro ad uno cosi!!!! Che si fotta, e scusa il francese.
      Par contre, Michele, io ti porto fuori a cena (non mi devi procurare nessun biglietto). Pero' vivo a Ginevra. Pero' sono di Milano. Ti faccio un fischio quando passo in Italia:-D

      Elimina
    16. Esatto Gogo, non e' tanto lui che si deve levare di culo, ma sei te che devi dire Anche basta.

      Elimina
    17. Zarina, accetto volentieri. Fai un fischio anche solo se ti avvicini a Lugano :P

      Elimina
    18. caro Michele,
      come si risponde all'urlo "cavallo"?

      Elimina
    19. ahah, fa sempre ridere!
      non pensavo che avresti avuto il coraggio in un blog frequentato quasi esclusivamente da fanciulle, dimmoniu!

      Elimina
    20. Fanciulle per la maggior parte non sardofone, che non sanno cosa sto dicendo.
      (oia, e tui fill'e chi ni sesi?)

      Elimina
    21. De Lucio, e tui?

      Elimina
    22. Lisbeth Salander7 luglio 2012 11:46

      Michele, già ti trovavo simpatico ma dopo aver scoperto da quello scambio di battute che siamo conterranei ti amo addirittura. No, non sto rimorchiando, ho sani principi, io.

      Elimina
    23. Lisbeth, nella mia idea di sani principi, dovresti rimorchiarmi.
      Tuo, Kalle Blomkvist

      Elimina
  8. Stare con un uomo che ti vuole trasformare in una grigina quando grigina non sei, un uomo che fa a pezzi quello che sei giorno dopo giorno finchè ti svegli e non lo sai più nemmeno tu, riesci solo a sentirti sbagliata.
    Ho prenotato un volo domenica scorsa, volevo andarmene da questa gabbia, ma non sono riuscita a partire.
    E' una situazione diversa, ma capisco molto bene il suo dolore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ne sono uscita, da una storia malata come questa.
      E se ce l'ho fatta io ce la può fare chiunque... perchè tutti abbiamo quella dignità e amor proprio che ti fa dire basta per sempre.
      Ora lui è sposato con un figlio. Con una grigina, che come lui vuole, vive nella sua ombra. Però mi cerca.

      Io sto con un Uomo in technicolor, che non ha problemi a mischiare i ns colori... e finalmente sono felice.

      Quindi quel volo riprenotalo e vai... fallo per te stessa, e anche per lui.

      Elimina
    2. e io capisco te, Irene...
      Gioia

      Elimina
  9. Io sono stata così fino a due anni fa. E non voglio perder tempo a parlare della merda che mi è capitata e che mi porto dietro tuttora, ma voglio parlare di quando poi è arrivato lui, l'Amore della mia vita. L'uomo che mai avrei creduto esistesse, o almeno, non pensavo esistesse per me. Non dico che non litighiamo, o che non mi abbia fatto mai soffrire, ma è veramente la cosa migliore che mi sia mai capitata in tutta la vita. E non voglio sbattere in faccia la mia felicità a te, o alla tua amica, o a chiunque stia soffrendo o abbia sofferto; voglio solo dirti/vi che per quanto possa essere sdolcinato e banale il mio pensiero, l'uomo che sa apprezzarti per come sei, in technicolor, giallo fluo, grigio topo o color block che sia, esiste. E sì, si può essere felici anche senza star dietro all'uomo che abbiamo sempre creduto giusto per noi, perché quando quello giusto arriva veramente ti rendi conto che fino a quel momento non avevi capito veramente un cazzo. E che (non per citare Arisa), l'amore è veramente un'altra cosa.

    V.

    RispondiElimina
  10. sono estremamente vicina alla tua amica (come già scrissi in questo post, se hai voglia di leggerlo)
    Ti leggo sempre con piacere,

    un abbraccio a entrambe

    http://ifyoudontlikeitfuckit.blogspot.de/2012/05/eva-green-una-di-noi.html

    RispondiElimina
  11. Caro mio dici bene tu,che sei maschietto. Il technicolor (se ho afferrato il senso) sta a rappresentare quelle donne con carattere,che decidono della loro vita,che non cambiano per l'altra persona, che non vuol dire essere egoiste o pretendere, vuol dire avere una testa e un pinto di vista e delle ambizioni e la capacita di poter scegliere per se. Queste sono per me le donne in technicolor e ip sono una di loro. E ti assicuro che o gli uomini preferiscono le grigine o io e le mie amiche "colorate" abbiamo incontrato solo una massa di stronzi..
    Scusate la grammatica ma non so ancora usare il tel nuovo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. O forse pensate d'essere technicolor #einvece. Perché di tutte le donne che ho incontrato io, ce n'erano anche che non si ritenevano "nulla di che" (e invece c'aveva un mondo nel cuore che non ti dico) e altre che si definivano "delle gran fighe" (e invece niente).
      Cambiare per l'altra persona è una cosa normalissima in un rapporto di coppia. O ce ne si fa una ragione, o si smette di pretendere un rapporto di coppia.

      (mi è appena caduto l'occhio sul commento della Fiammiferaia. Arte e verità)

      Elimina
    2. No ma io non mi ritengo niente di che anzi,dico solo che ho sempre pagato caro il mio avere una personalità forte e delle ambizioni..mi è sempre stato chiesto di cambiare quando io ho sempre accettato anzi sostenuto i desideri e le ambizioni dell'altro..poi ogni storia è a se questa è la mia esperienza..technicolor non vuol dire perfezione solo avere una testa propria che ha il diritto di esprimersi..le grigine si adeguano

      Elimina
  12. Belle parole. Fin troppo "mie".

    RispondiElimina
  13. La cosa interessante è che ci consideriamo sempre noi quelle in technicolor. Sono le altre ad essere grigine.
    E, questa, è una riflessione che si può applicare a qualsiasi ambito: noi siamo quelle meglio vestite (no, io riconosco che mi vesto di merda!)/con più gusto/più ironiche/più interessanti, le altre sono quelle sciatte/malvestite/con poco gusto/noiose/barbose...
    Ah, ovviamente, non c'è bisogno di precisarlo: anche io sono una di quelle in technicolor (anche se io per me preferisco usare l'aggettivo "colorata").

    Cmq secondo me il punto non è essere grigine o in technicolor. E' piuttosto che alcuni uomini stanno meglio (e non so se per quieto vivere o per altro, alla fine sono scelte e in quanto tali vanno rispettate) con le grigine e altri con le technicolor. E magari per quegli stessi uomini, quelle che ai nostri occhi sono grigine, per loro sono in technicolor..!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu ad esempio sei una figa e hai capito tutto.

      Elimina
    2. E' una velata presa per il sedere o cosa? :)

      Elimina
    3. Tutt'altro, mi pare chiaro che la pensiamo allo stesso modo.

      Elimina
    4. PAROLE SANTE. SECONDO ME IL PROBLEMA E' CHE TUTTO QUESTO AUTIDEFINIRSI:"IO SONO UNA DIFFICILE-IO HO CARATTERE-IO SONO TECHNICOLOR-IO SONO DIVERSA-IO SONO UNA CON LE PALLE.." A ME FA PENSARE CHE SE UNA TECHNICOLOR LO E' DAVVERO NON C'HA BISOGNO DI RIPETERLO NE A SE STESSA NE AGLI ALTRI. E GLI UOMINI PROBABILMENTE PREFERISCONO LE DONNE CHE SI COMPORTANO ANCORA COME FEMMINE,COME MARILYN,COME FINTE OCHETTE..
      CIO' CHE IO DEFINISCO L'ALTRO LATO DELLA MEDAGLIA DELL'EMANCIPAZIONE. GLI UOMINI VOGLIONO LE FEMMINE DA COCCOLARE,DA VIZIARE E DA CORTEGGIARE, E NON LE STUPIDE,ATTENZIONE.. MA LE DONNE VERE.QUELLE CHE LA PROPRIA OPINIONE LA ESPRIMONO MA CON DOLCEZZA,QUELLE CHE SI FANNO VENIRE A PRENDERE A CASA,QUELLE CHE SI FANNO OFFRIRE LA CENA E APRIRE LA MACCHINA AL PRIMO APPUNTAMENTO,QUELLE CHE LA GALANTERIA NO NON E' MORTA. NON QUELLE CHE ORMAI SANNO PORTARE I PANTALONI MEGLIODI LORO, QUESTE LI FANNO SENTIRE STUPIDI E GLI DA L'IMPRESSIONE DI FARE LE CAREZZE AD UN COCCODRILLO. IO PURTROPPO APPARTENGO ALLA SECONDA SPECIE. ELENA ANTIFERR.

      Elimina
    5. scusate,mi sono accorta solo ora di avere usato il maiuscolo.Sorry.

      Elena antiferr.

      Elimina
    6. @ Michele: ahahahah, scusa, è che non sono abituata a sentirmi dare della figa (anche se penso di essere in technicolor!!;) )!!

      Elimina
    7. @Elena hai vinto :D
      "NON QUELLE CHE ORMAI SANNO PORTARE I PANTALONI MEGLIO DI LORO, QUESTE LI FANNO SENTIRE STUPIDI E GLI DA L'IMPRESSIONE DI FARE LE CAREZZE AD UN COCCODRILLO."
      Semplicemente brillante!

      Non credo che tutti gli uomini cerchino la donnina "vecchio stampo", anche se risulta confortante per alcuni di loro avere a fianco una persona del genere in una società che lentamente si sta evolvendo verso una parità alla quale non tutti (e non tutte) sono pronti.

      Elimina
    8. Io non credo che gli uomini esistano, nel senso che, per fortuna, non esiste un'unica razza di maschi da categorizzare come "uomini". Quindi ci sono uomini che cercano quello, uomini che cercano quell'altro e via di seguito.
      Poi però bisogna anche essere sportivi. Perché quando vengo mollato io, non penso "ah, mi ha mollato perché voleva un uomo succube che dice sempre -sì amore mio- senza mai fiatare, senza fare polemica, un uomo che le dia ragione anche quando ha torto".
      Penso piuttosto che non volesse me. Legittimo.

      Elimina
    9. Io invece penso che ci siano uomini che vogliono donne semplici e uomini che invece non si pongono il problema. Non si tratta di sentirsi migliori o peggiori di qualcuno pensando questo perché è oggettivamente vero che esistono persone che hanno avuto vite semplici e che si fanno scivolare addosso i problemi e persone che invece hanno dovuto superare qualche ostacolo in più, diventando persone necessariamente più complesse.

      Sì, io ne conosco mille di persone che non hanno avuto problemi nella vita e che vivono spensierate, felici, e le invidio. Perché la semplicità d'animo è qualcosa di bello e d'invidiabile. Come ho detto tempo fa in post, io sono una di quelle per la quale la serenità non è mai stata una cosa semplice e scontata.

      Michele qua vanno tutte pazze per te, io no perché odio gli uomini che credono di avere la verità in tasca. Soprattutto sulle donne.

      Elimina
    10. Io non penso di avere la verità in tasca e infatti non ho mai detto "funziona così". Io smonto i falsi miti che la mia filosofia (pernacchia) ha superato da tempo.
      È innegabile che esistano uomini troppo semplici per affrontare donne più complesse, ma le stesse dovrebbero 1) capire d'essere troppo complesse per quegli uomini lì e rifuggirli e 2) non incolpare un uomo della propria semplicità. Un po' come il discorso della Spora e dell'ex marito (che adesso non ho voglia di andare a cercare, ma immagino te lo ricordi).
      Io non ho la verità in tasca, semplicemente propongo punti di vista -per alcuni/e- inediti.
      (E non cito il film "la verità è che non gli piaci abbastanza", che ha fatto più vittime di Titanic)

      Elimina
    11. "La verità è che non gli piaci abbastanza" sta alle coscienza femminile quanto "Smettere di fumare è facile se sai come farlo" ad un tabagista.

      Elimina
    12. Solo se gli nascondi gli ultimi dieci minuti di film.

      --SPOILER----
      Che senso ha rompere le palle con "non sei un'eccezione, sei la regola" per poi tornare a parlare di "oh, sì, sei la mia fucking eccezione"?
      -------------

      Elimina
    13. Io non ho parlato però di donne che si fanno andare bene tutto e che vivono spensierate e felici perchè non hanno avuto problemi. Io ho avuto una vita di merda,mio papà era un tossico pezzo di merda ,ci ha rubato tutto e io e mia mamma siamo rimaste sole come cani per anni e a volte non avevmo nemmeno da mangiare per cena,quindi meglio non tirare fuori con me la storia della vita difficile.Appartengo alla categoria di quelle che hanno una corazza di acciaio che no,non sarai di certo tu a scalfirla; per anni ho stracciato i maroni con la storia che se mi lasci è perchè tu una come me non ce la puoi fare a reggerla,io sono una technicolor.. sai,io sono una che ha le palle. Poi invece ho capito che no,non sono technicolor,ma ho un carattere del cazzo e che nessuno può risolvermi i problemi e leccarmi le ferite. Quindi ho iniziato a vedere le cose in modo diverso; la prima persona a cui devo pensare quando vivo un rapporto è me stessa e piano piano ho smesso di credere che chiunque incontro al mondo abbia il DOVERE di accettarmi per quella che sono.E' uno stracazzo di diritto poter scegliere la persona con cui stare,e io preferisco che qualcuno VOGLIA stare con me perchè lo rende felce,non perchè sono una TECHNICOLOR STRACCIACAZZI che ha avuto un passato difficile. non è una giustificazione. Il ragazzo con cui attualmente convivo mi ama e PUNTO. Non mi ha mai messo in condizione di dover definire il mio modo di essere. Lui mi vuole cosi,mi ha voluto cosi e spero mi vorrà cosi per sempre (ecco che ritorna il mio passato di m. ed il terrore dell'abbandono).Però sono consapevole che se fossi più dolce,comprensiva e accomodante sarebbe più facile vivermi;MA NON AMARMI.

      Elena antiferr.

      Elimina
  14. Zit questo post colpisce un punto moooolto debole!
    che dire, anche io ho trovato quel genere di ragazzo per cui ho letteralmente perso la testa, forse l'unica volta. Ma per cui era troppo urlare un sentimento, dimostrare qualcosa di vero, affrontare le difficoltà che rendono una storia vissuta, complicata e a volte sofferta.Il genere di uomo che si dimostra aperto e comprensivo, intelligente, acuto all'inizio...che ti dona i momenti più fantastici e profondi della tua vita...
    MA se la scappa non appena si rende conto che la perfezione non esiste e allora fugge a vivere la sua vita da medio borghese insieme alla ragazza 'medio borghese', il perfetto ritratto della famigliola di mezzo, quasi patinata. Che dire, leggere il commento di V. mi fa sperare che un giorno anche io aprirò gli occhi...la cosa peggiore però, è che dopo anni, temo che nessuno riuscirà a superare ciò che ho provato con lui...e ancor peggio, lo dico già 'con gli occhi aperti', lucida. Scrivete pure, leggervi mi dona un po' si supporto :(

    F.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cassandra Gemini10 luglio 2012 12:20

      "Il genere di uomo che si dimostra aperto e comprensivo, intelligente, acuto all'inizio...che ti dona i momenti più fantastici e profondi della tua vita...
      MA se la scappa non appena si rende conto che la perfezione non esiste e allora fugge"

      Questa frase descrive pienamente e dolorosamente ciò che ho vissuto anch'io.

      Elimina
    2. Cassandra, tu sei riuscita a metterci una bella pietra sopra o per quando faticosamente abbia cercato di ricacciare la storia nell'oblio, ti ritorna 'effetto boomerang' quando meno te lo aspetti?purtroppo, devo ammettere vergognosamente che nonostante gli anni, ancora rientro nella seconda opzione!e penso...ma sono masochista, idiota o cosa??
      F.

      Elimina
    3. Ma no cara F., secondo me non si tratta di masochismo né di idiozia, quanto più che altro di ciò che lascia dietro di sé un rapporto irrisolto. Nel mio caso c'è, da parte mia, un grande sentimento di rabbia verso me stessa per non essere riuscita, all'epoca, a esprimere in modo sano la mia rabbia verso l'altro... Qualsiasi donna al mio posto (ero stata lasciata via Skype - ! - dopo che mi aveva già chiesto di sposarlo) l'avrebbe MINIMO MINIMO coperto di insulti, io invece reagisco in modo opposto, scompaio totalmente dalla vita dell'altra persona. Questo non è sano e porta inevitabilmente a problemi futuri...

      Elimina
  15. Io devo spezzare una lancia per Michele.
    E' vero che ci sono gli uomini stronzi che si innamorano dei tuoi colori per poi volerti a tutti i costi cambiare, spegnere e farti sentire inopportuna (ho esperienza al riguardo): è vero però anche che trincerarsi dietro al "io sono così, fanculo a tutto/i" è un po' infantile.
    I momenti come quelli che sta vivendo l'Amica - e che tutte abbiamo vissuto - devono essere un punto di rottura per capire cosa si vuole, ma soprattutto cosa NON si vuole e per cercare di migliorarsi come persona, a prescindere dal nero grigio o technicolor, per se stesse in primis.

    RispondiElimina
  16. Ciao, complimenti per il blog a parte, uhm io credo che uno sfogo sia sempre lecito ma ho imparato mio malgrado a fare mia la famosa frase " la verità è che non gli piaci abbastanza ", la realtà è molto più semplice di come la elaboriamo, per carità ogni situazione è a se...ma quando l' amore c'è è vero è reale non ci sono grigine o technicolor...l' amore ha un colore solo...poi per carità è solo un' opinione...ed a volte si ha anche bisogno di sentirci technicolor e non grigine per indorarci la pillola...ma un uomo che non rischia con noi è perchè non ha un vero interesse...e tutto il resto sono solo chiacchiere...

    RispondiElimina
  17. Mi è venuto in mente il post della Spora sull'essere troppo per un uomo e la risposta che ha ricevuto da Ro' nei commenti, che per me è la verità. Basta raccontarsi di essere quelle meglio, epperò gli uomini si accontentano di meno, è una balla, se noi fossimo meglio starebbero con noi. Se hanno scelto un'altra è perché a conti fatti preferiscono lei, e giudicarla in base alle sue esperienze di vita non ha molto senso. Io conosco uomini che hanno girato il mondo, hanno più lauree, master e sono di un pedante e noioso che gli preferirei senza dubbio il barista sotto casa. Tornare indietro è una debolezza che appartiene a tutte quelle persone che non riescono a dare un taglio netto al passato, che non vogliono rinunciare a nulla, e sì, è incoerente e egoista, ma da donna che torna indietro dico che lo si fa sapendo che dall'altra parte c'è qualcuno che invece di dire "hai scelto l'altra, addio" ti reggerà il gioco. Poi a maggior ragione, se lui sa che ci stai sotto e torna pur sapendo di voler restare con l'altra, non è perché si è speciali, è perché non gliene frega niente se ci resterai ancora peggio. Una volta capito questo l'unica soluzione è smetterla di aspettarsi comportamenti coerenti, tutelarsi da sole e sparire.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la differenza però sta se quando dici di essere migliore e invece sei solo monomaniaca...
      gogo

      Elimina
    2. ...concordo con Bianca, la realtà è la realtà, se preferiscono stare con un' altra è una scelta che va oltre il grigino ed il technicolor, ed a volte si torna indietro solo per cercare parte di se lasciate qua e la, un tuffo nel passato...magari per apprezzare di più quello che si ha attualmente... Baci D.

      Elimina
    3. Leggo di gente che ti dice "se torna indietro non è pronto a chiudere", ora ovviamente generalizzare è sbagliato, ma se fossi tua amica ti direi non crederci, si torna indietro per noia, nostalgia e motivi futili mille volte, non fare come le seconde scelte che stanno lì, aspettano e credono che prima o poi arriverà il loro turno. Se non sceglie subito te, allora ciao.
      E mi stupisce sinceramente vedere la quantità di ragazze tra i commenti che ancora se la racconta con questa storia del "lui non ha le palle per una come me". Quando un uomo è innamorato e vi vuole davvero le palle le ha sempre. Se non si comporta così è perché non vi vuole poi così tanto. Raccontarsi altre scuse è solo un modo per non accettare che non è abbastanza interessato, e lo capisco a 16 anni, superata la ventina però accettiamola questa verità, farà male all'ego ma si va avanti in modo più dignitoso.

      Elimina
    4. Concordo con Bianca al 100% qui si tratta di accettare la verità...lui torna qualche volta per noia sapendo di trovare sempre la porta aperta salvo poi tornare dove vuole stare in realtà, poi che la gente voglia raccontarsi si essere technicolor o turchina o scintillante questo è un altro paio di maniche. Accettare una verità aiuta a crescere nascondersi dietro illazioni non serve a nulla, tanto lui ha scelto un' altra...a volte la verità fa male, ma fa più male passare stare fermi ad aspettare raccontandosi si di essere più scintillanti di altre ed anche qualora lo si fosse non cambiarebbe la scelta...I gusti sono gusti..cara gogo spero che tu possa trovare presto qualcuno che ti ami per come sei...technicolor o grigina...l' amore ha un solo colore...

      Elimina
  18. potrei averla scritta io questa cosa, di recente anche.
    quindi, amica, ti capisco e condivido il vaffanculo con tutto il cuore.

    RispondiElimina
  19. Ti leggo sempre in silenzio, Zit, ma questo post ha toccato corde tragicamente sensibili. Un abbraccio lacrimoso alla tua amica e a te, che le stai vicino, perché è atroce sapere di avere tanto da dare, ma di non essere mai considerate abbastanza.

    Del

    RispondiElimina
  20. Io non sono stata scelta, ma non per causa di una "grigina" (che poi, attenzione, per le altre le grigine potremmo essere noi...). Solo perché ero troppo difficile per un uomo semplice e perché, in fondo, non gliene fregava abbastanza.
    Ma non poteva lasciarmi andare, perché alla fine una carina, simpatica, intelligente e che ci sta (sì, ci stavo eccome...a disposizione come nei peggiori cliché) fa sempre piacere e poi si sa, il giocattolo diventa più interessante quando piace anche agli altri bambini...
    E allora mi unisco al VAFFANCULO a chi sa di far male ma fa finta di non saperlo, perchè è comodo così.
    Però ricorda, donna: tu hai il potere di dire la tua,anche se è difficile, e sarai orgogliosa di aver scelto il vaffanculo.

    PS: adesso sono felice e fidanzata con uno che voleva me e solo me, proprio nel modo in cui sono fatta io...courage amica della Zit!

    S.

    RispondiElimina
  21. La verità è che non gli piaci abbastanza. E' tutto in quel film.
    Rinri

    RispondiElimina
  22. vabbè, voi continuate pure a commentare. intanto io canto I KNOW IT'S OVER (di certi Smiths) aggiungendo "Sisissi Comenooo"

    http://www.youtube.com/watch?v=5sQPZ9dD9v8

    go "sfigataacolori" go

    RispondiElimina
  23. che film melenso, voi signorine che volete il Grande amore vi sciroppate roba simile, non mi stupisce che poi veniate mollate e poi...."odio tutti" !! :)
    Mi piace il tecnicolor di Fellini, me la presenti!?

    RispondiElimina
  24. mi sa che c'è pure da dire "vaffanculo mal comune mezzo gaudio"... ma quante siamo?!?
    ad aspettare un qualsiasi cenno per ripetere sempre lo stesso errore, dopo essersi ripetuto mille milioni milierdi di volte "adesso basta, non mi vuoi completamente e allora stammi su da dosso, non mi freghi più. e invece...
    5 anni.
    io lui e sua moglie. settimane di felicità e poi mesi di oblio (lui e sua moglie, io da sola). ma alla fine lui si rifà vivo e ti dici "col cazzo, adesso basta, hai rotto i coglioni" e invece sa esattamente cosa fare, dove andare a scavare perchè quella speranza che non è neanche esatto chiamare così, che in fondo si, qualcosa ci sarà se alla fine torna sempre, riemerge. e non riesci a farci niente. non vuoi forse farci niente.
    e poi arriva il figlio, e scopri la dolce attesa a una festa in cui tutti si complimentano con lui, auguri papà, come lo chiamate?! e non ci credi e poi la notte ti telefona per dirti che non era mai riuscito a trovare la giusta occasione per parlartene(quale modo delicato e rispettoso invece è scoprirlo perchè un branco di amici ti trascina nel totonome...)
    e poi nasce, e tu che non lo vedevi da mesi e mesi e mesi tutto a un tratto guarda caso pare che abitiamo nella casa della prateria e te lo tovi con sta merdosa carrozzina ovunque, sulla strada di casa, alle mostre, alle feste... e pensi "ma che il tuo dio ti maledica, piuttosto la cintura di castità che rivederti". e invece non basta nemmeno questo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. dio come ti capisco!!!!!!....non sono arrivata ai tuoi livelli, ma spesso mi chiedo perchè cavolo non mi sono girata dall'altra parte quando lui mi ha dato il primo bacio!!!....ed ora continuo a darmi della stupida, io che pensavo di non cascarci mai.....io che la teoria la conoscevo bene: "stai lontana dagli uomini sposati, perchè chissà come mai....te ne innamori sempre ed è solo come firmare la tua condanna ad una sofferenza certa!!!"

      Elimina
  25. Prima che lui mandi a fare in culo me, io, mando a fare in culo lui.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si ma prima che tu dire così, tu passare in situazione mortificante, poi parlare..

      gogo

      Elimina
    2. maledizione quanto è vero!

      Elimina
  26. siccome sei in technicolor (io sono toscana!) ti direi di star tranquilla che la cosa passa...perchè la vita è trooooppo sovrabbondante di vita, e perchè star dietro a uno che non ti vuole non basta. Non sei fatta per le briciole (nessuno è fatto per le briciole!), sei fatta per il CENTOPERCENTO, e se al momento non è l'uomo, saranno le amiche, i film, i viaggi, i libri, sarà la vita tutta!l'uomo giustamente mandalo a fanculo, e faccelo restare!
    M

    RispondiElimina
  27. oh, chiariamo un punto. technicolor non vuol dire monomaniache. e nemmeno stronze galattiche. o lesbicone castranti.
    le grigine sono solo quelle che non rimangono impresse. io ho passato una cazzo di adolescenza coi complessi prima di capire che semplicemente sono una a tinte forti.

    io pretendo che l'uomo faccia l'uomo perchè io sono una donna che fa la donna.
    solo posso parlare ad armi pari di motori, scena punk inglese, letteratura, cinema e altri milleseicento temi diversi con la leggerezza di una che sta scegliendo il panino al Mc.

    detto questo, siamo d'accordo tutti CHE MI GIRI IL CULO SE POI LUI STA CON UNA CHE PORTA LE HOGAN???

    [e no, lui non m'è passata. e si, questo fa di me una sfigata. e si, comunque invidio lei che ha quello che vorrei io. FAIL]

    gogo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, con tutto l' affetto perchè ci siamo passate tutte, però concedimelo e scusami a priori, non conosco te non conosco il tuo vissuto etc, capisco la tua rabbia, ma se ti poni in questo modo "CHE MI GIRI IL CULO SE POI LUI STA CON UNA CHE PORTA LE HOGAN"...cioè dettaglio superficialissimo...invece se portasse le Blanick sarebbe una technicolor ?...ohibò....l' amore per le persone non si valuta per la marca di scarpe che una porta...cmq concepisco lo sfogo...Buona serata. D.

      Elimina
    2. appunto: assenza totale di umorismo. ad alcune manca la base del "senso comune", quello da cui scaturisce la battuta paradossale e goliardica.
      la mia tesi è salva!

      gogo

      [Blahnik? siriusli?]

      Elimina
    3. Se non l'avete capito qua si parla per iperbole. Si esagera, si fanno riferimenti assurdi.
      E' come quando io mi rallegro di vedere una celebrity grassa: sono la prima a non essere una skinny bitch e nessuno giudica il loro valore basandosi sul peso in kg, ma rimane il fatto che vedere delle celebrity con qualche chilo in più rispetto a quanto siamo abituate a vederle di solito me le rende più umane e raggiungibili.
      Ora, sappiamo tutte benissimo cosa vuol dire "indossa le hogan" e anche "ha il bauletto di Vuitton" e "il braccialetto di Tifffany". Non facciamo le ipocrite dicendo che l'abito non fa il monaco, le mode sono mode e il gusto personale è gusto personale. Altrimenti non è il caso di leggere un blog che si chiama "ma ti sei vista?". Parlando di Hogan s'intende una persona banale, poco originale, piuttosto (wannabe) borghese. Ci sono certi oggetti che sono status symbol, lo era il bomber della Energie nel 1995 lo è ora il bauletto di Vuitton. Nessuno offende nessuno, si fanno solo analisi ciniche e sarcastiche senza prendersi troppo sul serio.

      Detto questo, spero di non dover puntualizzare mai più che genere di blog questo sia.

      E cmq no, non ho le Hogan ma ho le Birkenstock. E CHISSENEFOTTE SE AL MONDO FANNO CAGARE. ME LE METTO E BASTA.

      Elimina
    4. ahahaahah gogo ti adoro! la penso come te! sono come te!oddio!pensa che "lei" era invece una sfigata con maglioncino zara di quelli orrendi che fanno i pallini appena li tocchi e bellissima collana con applicazioni ad albero di natale comprata dai cinesi.... ebbene si!quando successe...rimasi allibita!vale

      Elimina
    5. "oh, chiariamo un punto. technicolor non vuol dire monomaniache. e nemmeno stronze galattiche. o lesbicone castranti.
      le grigine sono solo quelle che non rimangono impresse. io ho passato una cazzo di adolescenza coi complessi prima di capire che semplicemente sono una a tinte forti. Io pretendo che l'uomo faccia l'uomo perchè io sono una donna che fa la donna.
      solo posso parlare ad armi pari di motori, scena punk inglese, letteratura, cinema e altri milleseicento temi diversi con la leggerezza di una che sta scegliendo il panino al Mc.
      detto questo, siamo d'accordo tutti CHE MI GIRI IL CULO SE POI LUI STA CON UNA CHE PORTA LE HOGAN???
      [e no, lui non m'è passata. e si, questo fa di me una sfigata. e si, comunque invidio lei che ha quello che vorrei io. FAIL]"

      Cara gogo,
      con questo commento ti eri guadagnata la mia stima.
      Ma con "appunto: assenza totale di umorismo. ad alcune manca la base del "senso comune", quello da cui scaturisce la battuta paradossale e goliardica.
      la mia tesi è salva. [Blahnik? siriusli?]"
      Credo di amarti proprio.


      Ho citato (con relativi crediti alla Zit perchè il diritto d'autore è sacro) una parte di questo post su Facebook.
      Perchè io alla teoria delle Ragazze semplici e delle Ragazze Katie ci credo da quando ho visto per la prima volta quella puntata di SATC.
      E perchè - per anni - avrei dato qualunque cosa per essere una ragazza semplice o grigina.
      E invece sono così. Riccia, con i capelli rosso fuoco e un carattere - nel bene e nel male - che LEVATI. (per continuare le citazioni)
      Aveva ragione Marilyn "I'm selfish, impatient and a little insecure. I make mistakes, I am out of control and at times hard to handle. But if you can't handle me at my worst then you, sure as hell, don't deserve me at my best.

      Anche se questo non evita che la mia vita sentimentale una perenne inculata.

      Elimina
    6. Cara Zit, mi piace la tua puntualizzazione, un po' meno che tu abbia DOVUTO farle. Con sempre rinnovata, Alessandra

      Elimina
    7. vedi? la mia teoria si riconferma. Tu sei una che porta i pantaloni meglio di lui. E lui è uno di quelli che non accetta di avere accanto una che i pantaloni li sa portare decisamente meglio. E' uno che non ce la fa a regegre il fatto che a cena con gli amici quando si parla di macchine la sua ragazza non si limiti ad annuire ma sappia controbattere e partecipare alla conversazione. Una che si cazzo andiamo a un concerto metal e poghiamo tutti insieme ,mentre lui probabilmente preferirebbe che tu fossi biondina,con le tettine,i punti luce,la ypsilon nera(perchè si sa che sulla ypsilon c'è sempre una bella fighetta),il pigiama di hello kitty, il cd della Pausini,le unghie di gel, i tacchi a spillo anche per cacare e che oddio nooo..gli insetti mi fanno schifo. La mia domanda è.. tu vuoi lui e lei ha lui e lui ha lei che è cosi diversa da te. Saresti davvero felice con lui?. mah. Secondo me no.


      Elena Antiferr.

      Elimina
    8. e pensa che porto i tacchi a spillo anche per cacare, gli insetti mi fanno schifo e ho il pigiama di hellokitty perdavvero, eh

      gogo

      Elimina
    9. ABBIAMO SVELATO L'ARCANO. IL PIGIAMA DI HELLOKITTY E' IL MOTIVO DELLA ROTTURA.

      Elimina
    10. Comunque se lui non chiude definitivamente ma lascia sempre come qualcosa in sospeso tornerà da te. Probabilmente quando avrai trovato uno che ti farà togliere definitivamente il pigiama di hellokitty e lui non ti interesserà più. Perchè quando non sono interessati chiudono e si dimenticano che esisti. Se non lo fanno è perchè probabilmente non è cosi sicuro di voler chiudere. Forse la questione è che credeva fossi tutta tacco a spillo ed hellokitty,invece poi salta fuori che ce ne sai a pacchi e allora cazzo si destabilizza e non riesce a tenerti testa. Forse ha bisogno di una storia facile. Smetterei di pensare a quello che vuole lui e la domanda che mi farei è se veramente voglio un uomo che non ce la fa. Perchè sai,non mi sembri una che si accontenta.
      Elenaantiferr

      Elimina
    11. dai amiche, stalkeriamolo tutte.. (ora vi spammo mail e indirizzo. LOLLONI)

      comunque meravigliosa la Zit che l'altra sera lo ha cercato nella folla per dirgliene 4
      (poi mi ha rubato il cellulare e lo HA FATTO DAVVERO)
      le amiche. LE AMMICHE

      gogo

      Elimina
    12. la Zit ce la sa.

      Elimina
    13. CAZZO. Ho il bauletto di LV.
      Giuro di averlo preso quando ancora non era di moda, o forse sto a dì una cazzata e già era di moda? Cazzocazzocazzo, perdonami Zit.. ma a me piace ancora :(

      V.

      ps: mai indossato Hogan però!

      Elimina
    14. Cara V. tranquilla, puoi indossare usare mangiare vedere leggere quello che vuoi, senza per questo entrare a far parte di una categoria di persone!
      ciascuno a volte è grigio, a volte a colori, a volte forte e splendente, a volte debole piccolo, meschino, in ognuno di noi c'è il mondo!
      Silvia

      Elimina
    15. Ma davvero vi raccontate ancora 'ste cazzate che "lui non riesce a tenerti testa"? Ok, ammetto che a volte è davvero così, ma se a un uomo piaci davvero ed è uomo davvero non si fa certo fiaccare da due risposte piccate. Che poi, cosa significa essere delle ragazze in technicolor? Ci sono uomini per cui il massimo della vita è una ragazza che sappia cucinare, per altri invece è più importante che conosca Proust. Forse SATC ci ha davvero influenzate un po' troppo. E ammetto che a volte anch'io ho creduto che la causa fosse quella, e ciò che io ero una ragazza Kathy e l'altra una tipa semplice e senza carattere (una "grigina"). Ma non sempre è così: la maggior parte delle volte l'altra è semplicemente diversa da noi, e sicuramente capace di fornire un qualche apporto al rapporto la cui natura non potremmo mai conoscere ma che sicuramente esiste, altrimenti lui non starebbe con lei. Però, semplicemente, non è abbastanza. Ecco, il fatto è che la maggior parte degli uomini è eternamente divisa tra quello che vorrebbe e quello che... vorrebbe d'altro. Perché alcuni vogliono tutto. Perché non si accontentano (e in fondo, a chi piace accontentarsi?). Perché non è mica facile trovare tutto ciò che si desidera in una sola persona. Perchè ognuno di noi ha centinaia di sfaccettature e relative esigenze da soddisfare. E allora, anche se stai da anni con la tua fidanzata perfetta, che ti sta vicino nei momenti bui, che ti prepara il pranzo e che contribuisce al menàge familiare, conosci quella che a letto ti fa impazzire come nessun'altra. Quella che ti intriga, che ti affascina, quella capace di spiazzarti. Quella che ti apre un mondo, che ne ha da insegnarti, che oltre al pisello, ti stimola il cervello e forse ti smuove anche un po' il cuore, anche se non vuoi ammetterlo. Però si sa che chi lascia la strada vecchia ecc. ecc., quindi aspetta un attimo, sì, l'altra mi piace, ma io ho bisogno di stabilità. Ho bisogno di sapere che c'è qualcuno a prendersi cura di me. Ho bisogno di sapere che lei crederà a tutte le palle che le racconto quando mi va di scoparmi qualcun'altra, e che quando torno a casa la sera mi aspetti lì. Ho bisogno di avere un punto di riferimento, di dare un ordine almeno apparente nella mia esistenza, per bilanciare il caos e la confusione che ho in testa. Perché fondamentalmente contano solo le mie necessità. E' un po' come passare del tempo nella casa delle vacanze, per poi ritornare alla rassicurante quotidianità. Io, gogo, non ti dò nessun consiglio. Nessuno può dartene: saprai tu quando sarà il caso di mettere un punto al tutto. Nel frattempo, fossi in te, mi godrei quella dolce sensazione di struggimento interiore: anche quello fa parte dell'amore.

      Elimina
  28. La tua amica ha ragione Zit.
    Lo sappiamo tutte.
    Qui non si tratta dell'essere banali, scontate, grigine si tratta di uomini che, alla fine, non hanno le palle di venire lì... Dirti che sono innamorati, prendersi le loro responsabilità. Anche con una come te, come me che gli terrebbe testa, con cui dovrebbe litigare, fino a strapparsi i vestiti per poi fare pace.
    Per quel Lui è più facile nascondersi nella mediocrità di una ragazza che lo segue, lo idolatra, lo innalza a Dio, piuttosto che con una che nonostante i sentimenti che prova lo metterà alla prova.
    Poi non so voi, ma il mio Lui, che di mio non ha nulla però mi piace comunque pensarlo così, è bello da morire (non l'avreste mai detto eh?), fa la prima donna in tutto, deve stare con una che è meno di lui, perchè alla fine è un insicuro di merda.
    E io invece non sono una che si fa mettere i piedi in testa, in più non dico di essere Miss Universo ma me la cavo bene, e vaffanculo ho pure un cervello.

    Tante belle parole.
    Eppure son ancora qui.
    Perché lo sogno, lui mi cerca, mi sfiora e poi mi guarda... Ed io gli perdono tutto.
    Anche il non esserci cagati per secoli, il suo fare il finto tonto su una situazione che più chiara di così c'è solo il sole.
    Gli perdono le parole cattive che mi ha detto, ma ancora di più quelle che non mi ha detto mai sul serio, quelle che gli ho sentito pronunciare migliaia di volte nella nebulosa di un sogno.
    Perchè saran passati 6 anni dalla prima volta che ci siam guardati ma, ragazze, ogni volta che lo guardo li vivrei ancora tutti, magari sapendo che poi ci sarebbe il lieto fine. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E ci tengo ad aggiungere che OVVIAMENTE io mi sento la migliore per Lui. Perchè ecccchecazzo se non hai un minimo di autostima in una situazione di merda del genere beh....
      Poi ogni opinione è bene accetta. Ma sulla vita degli altri non si critica.

      Elimina
  29. Ragazze, credetemi, se un uomo vi ama, trova il tempo e il modo di dimostrarvelo... se no, LA VERITÀ È CHE NON GLI PIACI ABBASTANZA (chi non ha visto il film - vedere prima possibile) Mascia.

    RispondiElimina
  30. la butto lì: e se le "technicolor" fossero solo delle donne che conoscono il loro vero valore e non sono disposte a "darsi via" per una persona di poco valore, come invece fanno le "grigine" che si adeguano per la smania di essere apprezzate e ricevere consensi (altrimenti conosciute come "sciacquette")???

    E infatti io sono ancora single in un mondo di grigine "felicemente" (?!) in coppia...

    Baci,
    Ale

    P.S.: scusa per le troppe virgolette :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi piace un sacco la tua versione di "Grigine vs. Techicolor" :)

      L'altro giorno un conoscente ha avuto l'onesta intellettuale di ammettere che: <>
      Alla mia replica: <>, ha risposto che non è vero e che queste VERE DONNE esistono ancora. Di sicuro esistono i veri megalomani. :D

      Elimina
  31. Vaffanculissimo è la conclusione migliore.

    Ora rovinerò questo bel post con una cosa triviale e mondana, ma leggo questo blog da poco, eppure mi piace un sacco per com'è scritto, sembra di stare al bar con la Zit e di conoscerla già da un po' (o forse è più "fèscion" dire al café?)
    In ogni modo qui c'è un piccolo riconoscimento se ti va :)
    http://www.euforilla.com/?p=1394

    RispondiElimina
  32. Mi è subito venuta in mente questa scena...

    http://www.youtube.com/watch?v=t3o5CdAmNT8

    Un abbraccio a te ed Amica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non esageriamo, ché Carrie è un personaggio atroce. è una di 40anni che gioca a fare la ragazzina senza alcuna responsabilità.
      è l'unico personaggio che non evolve. quello che può piacerti solo se hai 18anni
      una Cretina
      una a colori che se piove si stinge.

      gogo

      Elimina
    2. GOGO IO TI AMO.

      elena Antiferr.

      Elimina
    3. pure io mi accodo! quelle di sex & the city sono delle 40enni allupate tenute insieme dal botox e con un cabina armadio al posto del cervello.

      Elimina
    4. bè dai ora non ti scaldare così,dopotutto anonimo ha ragione,le cose che dice Carrie sono simili a quelle che hai detto tu..poi qui ancora non avevano 40 anni :)
      h.

      Elimina
  33. Ma come faremmo noi grigine e normali, se tutti gli uomini volessero solo queste stupende in technicolor, le meraviglie in assoluto? Che sfiga, non mi vorrebbe nessuno!
    Io sono proprio una normale, niente di che, alcuni pensano che sia carina, altri bruttina, credo che molti mi definirebbero anonima perchè sto defilata, non attiro su di me l'attenzione, per qualcuno sono simpatica, per altri noiosa e rompiballe, anche un po' con la puzza sotto al naso, ma per il mio fidanzato io sono speciale...

    Non è proprio possibile che questa persona non ti veda in technicolor?

    Eleonora

    RispondiElimina
    Risposte
    1. SEI UNA GRANDE. TU SEI UNA DI QUELLE CHE AGLI UOMINI PIACE. E DIMOSTRI DI AVERE PIU' CARATTERE TU CHE TI DEFINISCI PER QUELLO CHE SEI DAVVERO CHE NON TUTTE QUELLE CHE SI DANNO AGGETTIVI DA SOLE. TROPPO COMODA DEFINIRSI TECHNICOLOR..

      Elimina
    2. ma infatti...l'amica di zitella è la classica convinta di essere SHARON STONE..e invece è la Litizzetto (con tutto il rispetto per Luciana...)
      ma va va....
      tranquilla che se era la Stone l'uomo stava con lei, altro che tecnicolor e cazzate varie...
      troppo comodo accusare gli uomini e non farsi una sana guardata allo SPECCHIO!! quante cose si scoprirebbero!!!

      Elimina
    3. Ma scusa,che cazzo significa quello che hai scritto?bo.
      VA BE DAI CIAO PROPRIO CIAO.

      Elena Antiferr.

      Elimina
  34. No cara amica mi dispiace, e mi dispiace di cuore perchè capisco. Ma, citazione per citazione, la verità è che non gli piaci abbastanza.Il problema è tuo, non suo,perchè sei tu che stai male: mollalo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io sono uno di quegli uomini che starebbero benissimo nel primo paragrafo scritto dall'amica. Solo che io non "ne voglio, ma non abbastanza". Ne voglio tantissimissimo.
      Il punto però è: credete sia facile cercare una donna, cercare di capire cosa vuole lei, e poi dirle in faccia che la vuoi tantissimo anche senza nessuna garanzia? Pur ricordando che ti ha fatto pure un po' male? Non siamo mica fatti di ferro.
      Quello che ci si sente non sempre esce fuori, gogo. Magari dovresti provare a dirgli tutto con calma e farlo riflettere. Ma prima devi capire se tu lo vuoi o no.
      Buona fortuna!

      Elimina
  35. Mha.. la tua amica accusa gli uomini di essere pieni di se, ma da come loda se stessa sembra essere lei quella che si crede di essere chissà cosa..
    "Troppo difficile reggere il gioco CON UNA COME ME..."

    "troppo difficile portare in giro una che o la ami o la odi
    meglio stare con una grigina, perché una in technicolor ti fa venire il mal di testa"

    Ma non sarà che lei si vede technicolor e invece il mondo (lui compreso) la vede per come è veramente ...grigina?

    Non sarà che crede di essere talmente dirompente da essere AMATA O ODIATA (wow!-.-),
    quando invece questo sono "annissimi" che il tipo la tiene come ripiego nei momenti di noia?

    Forse dovrebbe un attimino scendere dal piedistallo..perchè se fosse stata tutto questo chissà che come si autodescrive, l'ometto sarebbe innamorato perso e starebbero insieme, non la terrebbe da parte solo come passatempo....

    RispondiElimina
  36. mal comune mezzo gaudio... ma che palle!!!!!!

    tutte, ma proprio tutte, hanno storie sentimentali traumatiche e strazianti e ognuna di noi è la Madame Bovary della sua vita... ma qui parliamo dell'amica della zit (io non conosco personalmente nessuna delle due) ma sono sicura che un pò di solidarietà femminile, senza scadere nell'egocentrismo e nel grandefratellodellanostravitaatuttiicosti sia più necessario che raccontare le proprie storie personali (blogspot ha gli account gratis)...

    penso, cara amica della Zit, che tu debba (come si dice in toscana) grogiolarti nel dolore... cagarlo fino in fondo, arrivare a non poterne più di questa te stessa sofferente e solo allora sarai in grado di rinascere, di risorgere dalla cenere, di essere una bellissima fenice... non so se lui ti merita e non so se incontrerai qualcuno migliore... ma ti auguro di incontrare qualcuno che ti faccia battere il cuore, che ti si incastri bene bene... e che tu possa essere felice come non mai...

    Ch.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. queste si che sono parole da amica, belle, grazie :)

      Elimina
  37. Posso dire che secondo me il problema è tutto maschile?! Nel senso che come categoria, siamo patologicamente afflitti dalla sindrome di Mr Big, che nei momenti di magra correva tra le braccia della sua Carrie alla ricerca di un estemporaneo conforto, salvo preferirle nella vita di tutti i giorni una delle grigine o presunte tali di cui si discetta nel post. Per quanto deprecabile la scelta ha una sua logica. Nel senso che quella in technicolor è la madre di tutte le ex, il brano originale dopo il quale, quellemche seguiranno, potranno essere unicamente catalogate alla voce cover. Nel bene e nel male si porta dietro il suo discreto bagaglio di complicazioni, intese come ricordi, fitte allo stomaco e conseguenti loop mentali. Quasi come avere a disposizione una monoposto da Formula Uno e doverci andare in ufficio tutti i giorni. Logico che poi a malincuore riponi tuta e casco nell'armadio e ligio all'idea di normalità ti infili tra le lamiere di una lentissima utilitaria. Ma quella sensazione, intesa come brivido, empatia e assoluta irrazionalità verra a mancarti ogni qual volta infilerai la chiave nel quadro. E tornerai a cercarla, nella misura in cui lei ti permetterà di farlo, dando il via ad una tanto improbsbile quanto dolorosa rincorsa. Unica notazione a margine la farei sulla distribuzione dei consensi. Perchè non tutti si accontentano di una tra tante. Magari una buona metà dei maschi in età riproduttiva, dato che il gusto del pericolo deve essere l'eccezione e non la regola, a cui aggiungere tutti quei border line perennemente in bilico tra l'ostentazione di una normalità apparente e la negazione delle proprie aspirazioni. Fortunatamente, a questi ordinati soldatini di provincia, si contrappone un irriducibile gruppo di soggetti amanti del rischio che, parafrasando Baricco, non sono annoverabili "tra coloro che amano assistere alla propria vita, ritenendo impropria qualsiasi ambizione a viverla" . Per loro come per la tua amica vale /dovrbbe valere la regola di un'ossessiva e continua ricerca, animata dalla convinzione che prima o poi si troverà quell'alchimica sintesi che si andava cercando.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tra sex and the city, Baricco e l'egocentrismo miope di "è un problema tutto maschile" tu hai vinto.

      Elimina
    2. hai fatto un'analisi perfetta.....ma la domanda nasce spontanea, perchè se si ha la possibilità di avere la ferrari poi i maschietti preferiscono accontentarsi di un'utilitaria?? siamo su questo mondo per essere felici...come si fa a negarsi la possibilità di sentirsi "VIVI"? e poi, questo gruppo di irriducibili soggetti amanti del rischio, dove sono? aimè io non ne ho mai incontrato uno, nemmeno da lontano!!!!!

      Elimina
  38. quindi colui che mi disse che sono qualcosa più grande di lui e che si sente a disagio con me, per poi pentirsene il giorno dopo,e e che anche se è fidanzato, dopo 5 anni che non mi vede continua a cercarmi, a chiedermi di vederci, si è fatto 100 km solo per vedermi e poi non è riuscito a dirmi nulla..è uno di questo? e io cosa dovrei fare con uno di questi? non voglio stare in garage.

    RispondiElimina
  39. Per questo motivo penso che dovresti esser tu ad uscire neanche tanto metaforicamente dal garage. Riappropriati del tuo universo sentimentale ed inizia a cercare qualcuno che si innamori innanzitutto dei tuoi difetti, che per i pregi c'è sempre tempo. E' brutto dirlo, ma spesso la principale causa della nostra infelicità siamo noi stessi. Perchè tendiamo a riflettere l'immagine speculare e distorta delle nostre aspettative su qualcuno che nella realtà è lontano anni luce da esse. Il trucco alle volte è ammettere di aver sbagliato e ripartire daccapo, magari soffrendo, ma con la consapevolezza di essersi liberati di un inutile oltre che dannoso fardello.

    RispondiElimina
  40. io ci sono già uscita dal suo garage, sto con un altro e non ho mai voluto rivederlo..
    Ma lui è sempre lì che mi tortura la mente come una tarlo, e forse il fatto che tra di noi non sia mai successo niente, a parte un bacio,ci terrà legati per sempre.

    RispondiElimina
  41. Bellissime le parole, questa è la vita dei 'profondi'. Se lo sei soffri, se non lo sei vivi sereno, ma non riesci a cogliere nulla di quello che di bello c'è se non hai una certa sensibilità! Come l'arte ;)

    RispondiElimina
  42. Principessa827 luglio 2012 19:36

    Cari amici
    anche io vorrei dire la mia, dato che mi trovo in una situazione non dissimile da quella dell'amica di Zit. A lungo mi sono chiesta se il disprezzo che covo per l'altra donna sia dettato dall'invidia oppure no, forse la poca stima che ho di lei è data da fatti obiettivi e ne penserei male in qualsiasi caso. Mi ritengo, se non più attraente, più intelligente di lei, e anche molto meno stronza, ma sono consapevole che una simile dichiarazione mi farà sembrare ai vostri occhi presuntuosa assai. Quanto alla querelle grigine vs technicolor che dire? Io probabilmente verrei etichettata da tutte voi come grigina, dal momento che sono una persona estremamente pacata e riservata, ma è inutile dire che non mi sento affatto tale, il mio mondo interiore è complesso e variegato, come credo quello di tutti. Non ne farei nemmeno una questione di genere, purtroppo la maggior parte delle persone (uomini e donne) sono codarde, e difficilmente lasciano il certo per l'incerto. Perchè, diciamolo, uno così è solo uno senza palle, nel mio caso è pure un po' stronzo, dato che continua a cercarmi e a tormentami. Un abbraccio all'amica di Zit e a tutti quelli che si sono ritrovati in questa situazione, bisogna solo avere pazienza, alla fine tutto passa.

    RispondiElimina
  43. Onestamente trovo gratuita tutta questa ipocrisia nei confronti non solo della mia amica ma del mondo femminile generale.
    Posto che siamo tutte personcine intelligenti e mature a sufficienza per capire dove cominciano i nostri sbagli e finiscono quelli degli altri, perché mai non dovremmo considerarci in technicolor?
    So bene a chi e a cosa si riferisce Gogo e avrà anche il suo mondo interiore sfavillante di colori questa grigina ma certe volte una donna ha anche bisogno di potersela prendere con qualcuno visto che raramente un uomo ha le palle per lasciare una donna rispondendo a tutti i suoi perché.
    Quindi io lo so, lei lo sa, lui lo sa. La colpa non è della presunta grigina ma dell'ostinazione di noi donne nei confronti di certe persone sbagliate. Il mio consiglio a Gogo è stato questo: se non ne hai avuto abbastanza da lui, vai e cercalo ancora. Non ci sono parole che nè io, nè una madre, nè una sorella, nè tutti gli sconosciuti del mondo possono pronunciare per far demordere una donna quando è fissata. E sì, dico fissata perché l'amore è un'altra cosa (cit.).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io uccido (cit)

      [tu lo sai, io lo so, chi sono]

      Elimina
    2. mi trovo in una situazione simile, per certi versi, a quella della tua amica e concordo del tutto sul consiglio che le hai dato (e che hanno dato a me). se non se ne hai ancora abbastanza, allora è il caso di cercarlo ancora piuttosto che continuare a tormentarti con domande e pensieri che non racconti a lui. fa male e non ti permette di andare oltre. è molto meglio dirgli tutto quello che ti passa per la testa, tanto cosa hai da perdere, a un certo punto?
      poi, visto che io fissata per il mio tizio lo sono ancora, non so dire se c'entri solo questo e se non sia il caso di scomodare parole come amore... ma di certo possiamo essere solo noi a dire "basta", quando arriva il momento.

      Elimina
  44. oh cavolo. quanto mi ci ritrovo.
    c.

    (primo commento di una (non nuovissima) lettrice)

    RispondiElimina
  45. io sono una technicolor, ma in scala di grigi....come cazzo la mettiamo?Scusate il francesismo ma è l'unico modo che ho per non immergermi nel patetico racconto della mia patetica storia!

    Tink

    RispondiElimina
  46. Ciao Zit. il tuo ultimo intervento rende tutto più leggibile, perchè finalmente si parla di quello che è lui per la tua amica "una fissazione", uno di quei meccanismi femminili che scattano quando si decide che qualcuno deve appartenerci a tutti i costi...perchè si capisce che lei si sente "migliore" ed il suo "scalpitare" è dovuto al fatto che lui abbia scelto un' altra ed è solo questo che alla fine a lei "rosica"...hai ragione tu in questi casi occorre solo attendere che le passi o che trovi un altro che catturi la sua attenzione e che finalmente possa amarla per come è...magari scoprirà di essere più grigina delle grigine ma avrà vicino qualcuno che la ama per come è...in bocca al lupo per l' Amore.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragionissima purtroppo... ma nel mio caso, più che una fissazione lui è una droga... I'm addicted to him!! Datemi del metadoneeee!!

      Elimina
    2. Ciaooo, purtroppo capita che una persona ci diventi indispensabile e questo è umano è capitato a tutti. Quello che non capisco nell' amica di Zit. è il volersi sentire "migliore"...quello che scrive, letto per come è scritto è solo, dal mio punto di vista un atto di "spocchiosità"...è come dire " io sono la migliore del mondo e lui ama un' altra, oltraggio oltraggio"...ricorda tanto le bambine che picchiano i piedi...ovviamente non conosco la persona e non conosco il suo vissuto ma mi baso su quello che leggo e le sensazioni che mi suscita. L' amore a volte fa soffrire c'è di buono che prima o poi passa o si trova chi ci ama davvero per quello che siamo....

      Elimina
  47. @Anonimo, si, si reagisce così quando si sente davvero dolore, è naturale, anche questo è umano, per me non è criticabile, sono emozioni...non è questo aspetto infatti quel che mi colpisce nelle parole dell'amica di Zit. - che ha tutta la mia stima e solidarietà femminile - ma i sentimenti che prova per questo, concedetemelo, narciso imbecille... se ne percepisce la forza e l'intensità...ho letto tutto e mi ha un pò infastidito solo il commento poco sopra che snocciolava ovvietà e chiosava con "Ma prima devi capire se lo vuoi davvero"...UH? secondo te???!! alle volte è meglio non accettare consigli dagli sconosciuti ;-)...perciò consiglio a tutte le "gogo" come me, due libercoli che possono tornare utili in casi come questi... (ho detto utili non risolutivi) il primo, l'illuminante La separazione del maschio di F. Piccolo... leggetelo, se non l'avete fatto ancora e poi ne riparliamo ;-) e l'altro, l'istruttivo, Ho sposato un narciso, di U. Telfener.. che purtroppo non devo aver compreso troppo fino in fondo e mi sa che dovrò proprio rileggerlo, specie il paragrafo sulle tecniche per sopravvivergli (Sic!)

    RispondiElimina
  48. Ok, mi ero persa la valanga di commenti, dò il mio contributo anche perchè gogo io ho avuto la giuoia di conoscerla e il technicolor è chiaramente evidente al primo sguardo.
    Qua la questione non è l'uomo, o la donna, qua la questione è l'incastro. C'ho un uomo da sei anni e passa, non me lo sono mai nemmeno chiesto se sia o no migliore di me, non mi sono mai chiesta se sia grigino, credo che lui abbia fatto lo stesso, perchè la gamma di colori si affronta solo quando lo squilibrio ( di sentimenti, di rewsponsabilità, di impegno, di serietà, di cura, di divertimento, di interesse) diventa tale da farci chiedere "ma io, con chi cazzo mi sono messa?", figuriamoci quanto la domanda diventi insopportabilmente ricorrente quando invece l'interrogativo è "ma lui, con chi cazzissimo si è messo dopo di me?". La risposta amore mio, è una sola.
    NON CON TE.
    Farà male, farà malissimo, farà stare di merda, farà andare in analisi, farà piangere, farà ingrassare, farà comprare scarpe da troione da scavalco, fai come te pare, ma la risposta è solo quella.
    Le sovrastrutture, le hogan, i pensieri, i confronti, valgono un cazzo.
    SEI IN TECHNICOLOR, INDUBBIAMENTE LO SEI, LO SARAI PER QUALCUN ALTRO, E PORCA TROIA, LO SARAI PER TE.
    E quando arriverà qualcuno capace di sostenere il colore lo sosterrà, e se sarà difficile magari smorzerai un po', ma sarà comunque una scelta e sarà comunque giusta. E credeteci, che non scappano tutti.
    Io non ci credevo, ma alcuni, sono ancora sani.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vabbè grammatica, sintassi, errori di battitura, punteggiatura, tutto affanculo. Amami lo stesso.

      Elimina
  49. @ stazzitta, concordo pienamente parola per parola, " La risposta amore mio, è una sola.
    NON CON TE.
    Farà male, farà malissimo, farà stare di merda, farà andare in analisi, farà piangere, farà ingrassare, farà comprare scarpe da troione da scavalco, fai come te pare, ma la risposta è solo quella.
    Le sovrastrutture, le hogan, i pensieri, i confronti, valgono un cazzo.

    e tu concorderai spero con me che non conoscendola e dovendosi basare su quello che lei scrive, più che technicolor sembra una "menosa" che ne suoi discorsi si basa su hogan, lv e chissà quanto altro...ed in quel momento si prova pure un po' di simpatia per il povero lui che fa capolino di tanto in tanto e poi fugge...l' amore come dici anche tu prescinde dai colori...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non concordo manco per il cazzo! menosa gogo mai nella vita!

      Elimina
    2. ...nella vita puo' darsi, non la conosco, però da quello che scrive qui è quello che si evince.."Odio quelli che sono così presi da se che non riescono a reggere il confronto con qualcuno di più profondo, di migliore "...eheh migliore in assoluto...ohibò...
      ...e cmq auguro a lei di trovare un uomo che la ami al di la di ogni sovrastruttura, colore, hogan e bauletti lv... ;-)

      Elimina
    3. io le continuo ad augurare uno senza hogan, che lei è figa, non se lo merita.

      Elimina
    4. ...anche uno scalzo...l' importante è l' amoreeee ;-)

      Elimina
    5. ragioniamo: "odio quelli così presi da se..."
      secondo te avevo a che fare con uno stinco di santo?
      secondo te non ho provato tutte le vie possibili per far funzionare una cosa con uno che in prima persona ti rende le cose un inferno: oggi si, domani no..?
      e si, dopo 6 fottutissimi anni di rimbalzi e dolori, si, lo dico a voce alta, che sono migliore di lui. e mica me ne vergogno. qualcuno è migliore di qualcun'altro. senza ombra di dubbio.
      dimmi piuttosto che sono una scema per essere ancora innamorato di chi non mi vuole...preferisco!

      gogo

      Elimina
  50. ad analizzare le situazione dal di fuori, siamo tutti bravi psicanalisti, ma viverle è tutt'altra cosa!ho un'amica che vive una pseudorelazione con un vero stronzo, tra mille alti e bassi. io non posso fare altro che starle vicina e farla sorridere, a offrirle la mia spalla per piangere, perchè aldilà di tutti i buoni consigli, di tutte le litigate per farla ragionare, lei segue il suo cuore! io ho inseguito il mio lui "solo" per un anno intero e finalmente si è accorto di quanto valevo....quindi coraggio!non sono tutti ciechi! un'altra siciliana..

    RispondiElimina
  51. Però scrivere su Twitter "gente che non capisce un cazzo" a chi commenta e segue il tuo blog (anche se non in maniera intelligente) lo trovo di poco gusto,perdonami. Se non si è pronte per accettare le critiche o non si apre un blog o ci si limita a pubblicare pagelle di stile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siamo sempre sullo stesso punto. Per me potete dire quello che volete di me e della mia amica (o dei vestiti che indosso o delle persone che frequento o di quello che mi sono messa alla mia laurea...) ma questo non toglie che certe critiche che sono state mosse (ora e in passato) sono critiche di gente che non capisce un cazzo. Il bello del blog è che io posso dire quello che voglio e voi pure. Voi mi criticate, io vi critico. Non perché ho un blog devo darvi sempre e cmq ragione, io non vi fornisco nessun servizio, voi non siete delle mie clienti e non siete in alcun modo in una posizione privilegiata. Il giorno che toglierò la possibilità di commentare potrai dire, eventualmente, che "Se non si è pronte per accettare le critiche o non si apre un blog" ma fino ad allora no, amica anonima.

      Zit

      Elimina
    2. No,non siamo libere di dire ciò che vogliamo perchè i commenti che non ti stanno bene li rimuovi e li giudichi IRRISPETTOSI;e visto che esattamente nel post della laurea hai invitato giustamente più volte chi visita il tuo blog ad esprimere la propria opinione in maniera educata ,forse sarebbe il caso che,invece di limitarti a dettarle le REGOLE DEL BUONGUSTO ,LE SEGUISSI ANCHE cara Zit.

      Elimina
    3. Senti Anonima, il commento rimosso qua sopra è di un blog americano che voleva farsi pubblicità, dicesi "spam", che io non apprezzo sulle mie pagine visto che non vado a farmi pubblicità negli altri blog a dire "io ti seguo seguimi anche tu se ti va". I blog che seguo sono riportati sulla colonna di destra, tutti lì.
      Non ho rimosso un singolo commento delle vostre critiche altrimenti non perderei tempo a rispoderti.
      Come vedi anche se non sono d'accordo con quanto dici ti rispondo cortesemente SENZA USARE MAIUSCOLI (queste sono le regole del buon gusto in rete, mia cara). Per il resto per me questa polemica può anche finire qui e ognuno per la sua strada.

      Zit

      Elimina
    4. No, questo non lo accetto.
      Basta ragazze, ragazzi, chiunque. Basta, sul serio. Prendetevela con me, con i miei fottuti bermuda ma non raggiungiamo l'abisso del cattivo gusto. Non costringetemi a censurare i commenti, non lo voglio fare ma se andiamo avanti così mi vedo costretta.
      Io ringrazio quelle che ci tengono a difendermi ma mai e poi mai accetterò offese personali (a me e) ad altre persone.
      Grazie

      Zit



      E questo chi lo avrebbe scritto?? l'anonimo delle 10 e 35?! si si va be stella ciao.

      Elimina
  52. Concordo con anonimo delle 10.35, mille punti persi, volevano solo sentirsi rispondere "hai ragione, povera...lui è cattivissimo ma un giorno si accorgerà di quanto tu sia meravigliosissima.."... Passo e da questo momento tolgo anche il blog dalle preferenze tanto io "sono gente che non capisce un cazzo"...Baci e abbraccissimi a tutte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cmq, probabilmente noi "non abbiamo capito un cazzo " e ci sta anche non giro nella vita di tutti i giorni pensando di aver capito tutto, la tua amica invece non ha capito che "lui non la vuole" e che ogni tanto torna per risollevare "il suo ego di uomo" a cui fa piacere sapere che qualunque cosa lui faccia lei sarà sempre lui ad accoglierlo a braccia aperte....eppure lei si sente una spanna sopra al mondo. Preferisco non aver capito un cazzo piuttosto che aver capito tutto come voi. ;-)

      Elimina
    2. "ma non dovevamo vederci più?" cit

      go nonhacapitouncazzo go

      Elimina
    3. E ti sembra una cosa semplice da farti entrare in testa quando sei innamorata? come detto più in alto, a me sembra che noi donne quando ne siamo "fuori" ci facciamo prendere da una grandissima ipocrisia. Sì, tutto sembra facile da fuori, anche riconoscere gli stronzi, anche riconoscere quando non vale più la pena di combattere, anche quando bisogna capire che lui non ne vuole più.
      Certo che lei si sente una spanna sopra, è stata rifiutata, deve pure sentirsi una merda umana? Ringrazio dio che lei si senta così perché altrimenti starebbe ancora peggio, e lei come tutte le donne passa dal momento di UP quando si sente migliore di lui, al momento di DOWN quando si chiede perché ha scelto un'altra e non lei.
      Ho pubblicato un suo sfogo, non ho voluto riempire il post di dettagli sulla loro storia un po' perché sono cazzi loro e un po' perché mi è sembrato che in poche parole avesse detto qualcosa che tutte le donne, a colori o in bianco e nero, potrebbero aver pensato almeno una volta.
      Se vuoi tutte vi sentite meglio di me, meglio della mia amica ferita e sicure di aver scelto sempre la strada giusta e la persona giusta tanto meglio per voi, sono la prima a dirvi che questo blog non fa per voi. Ma non aspettatevi che io vi dia sempre ragione per il semplice fatto che mi leggete o che mi lasciate un commento.

      Zit

      Elimina
    4. Zit sai che amo il tuo blog ma stavolta stai andando fuori tema completamente. Nessuno ti sta chiedendo di darci ragione (scusa ma poi chi cazzo se ne frega della tua ragione voglio dire) ,ti si sta chiedendo di essere più EDUCATA e meno offensiva,come hai richiesto tu più volte a noi.

      Elena antiferr.

      Elimina
  53. io capisco perfettamente come si sente gogo, e, porcogiuda, le hogan NO (ma se ti può consolare, il mio ex storico ha sposato una che legge moccia). però, gogo, dear, ti chiedo: sarebbe davvero meglio se lui ti avesse lasciato per una figa cosmica? io penso che ti sentiresti peggio. iuo di sicuro mi sentirei peggio.
    il fatto è che non è solo un discorso (generico) di grigio e technicolor, io credo sia più un dirsi: ma minchia, ma se a questo piaccio/piacevo io (col mio bene e col mio male), come fa dopo di me a farsi piacere una così? o faceva finta con me, o fa finta adesso, o l'hanno drogato col roipnol e bisogna avvisare i RIS di parma. il tutto peggiorato dal fatto che il somaro in questione continua a fare la spola tra te e l'altra, logorandoti i nervi e l'autostima.
    ti auguro di mandarlo affanculissimo ASAP. e di trovare una persona di cui non ti senti migliore, ma che puoi stimare, oltre che amare in maniera cieca e ritardata come siamo così brave a fare quando ci mettiamo d'impegno.

    RispondiElimina
  54. Ma ragazze mie, qua a sentenziare su questa situazione di un uomo stronzo.
    Se capitasse a voi sareste quelle a cui nella vita solo a voi è successo una cosa così tanto atroce e solo voi state male nel mondo!
    Quindi:
    1. Gogo, hai tutta la mia stima. Sia per il periodo del cazzo sia per i vaffanculo che ci stanno sempre.
    2. Voi, mettetevi nei panni (come ci siamo passate tutte) di una Donna che per me può essere anche color cacca, ma è pur sempre stata trattata di merda da uno stronzo.
    3. vaffanculo tutti.

    RispondiElimina
  55. Ecco, l'ho pensato anch'io. Che brutta cosa vedere le blogger che si fanno spallucce su twitter parlando dei lettori che non capiscono niente, sembra di stare alla scuola media, cosa avete aperto un blog a fare se le uniche opinioni che accettate sono le vostre e agli altri riservate solo offese e maleducazione? C'è modo e modo di esprimere il dissenso, e anche in questo si vede chi ha stile e chi no.

    RispondiElimina
  56. donna donnae cagnetta
    costruiamo un pò di solidarietà femminile!
    a chi di noi non è capitato un periodo di merda in cui ha avuto bisogno di vedersi meglio dell'altra?
    Gogo io ti sostengo e ti abbraccio!
    Silvia

    RispondiElimina
  57. Le parole della tua amica sono oltre che verissime, bellissime. Ha reso perfettamente la realtà di molte "storie".
    Ma sono sicura arriverà chi saprà amarla al 100% e che odierà il grigio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io non credo... sfigatine convinte di essere SUPER DONNE TECHNICOLOR di solito rimangono sole;)

      Elimina
  58. Ma invece di fare tanti giri di parole e trovare mille alibi, ammettere semplicemente di essere cesse,no eh?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ooobbella questa.
      mi hai fatto sorridere di gusto; tantissima stima!
      gogo

      Elimina
  59. Io mi sono trovata nella stessa situazione e si sta di merda, ma merda-merda. Mi dispiace (hug).
    Ma la buona notizia è che poi passa, credimi. E no, non vivrai il resto della tua vita ricordando uno che non è neanche abbastanza equilibrato da scegliere e perseguire la propria scelta. Nein. Il romanticismo non funziona così.
    Un unico appunto: io ho avuto entrambe le amiche quelle che quando lui mi cercava dicevano cedi perchè tanto se non sei convinta cederai comunque e quelle che mi dicevano no porcazzoccola, sei pazza? Ovviamente sempre stando dalla mia parte e senza giudicarmi. A posteriori, la cosa giusta da dire è no, le amiche ti devono dire no. Vogliti bene! Hai letto "It's called breakup because it's broken?"

    RispondiElimina
  60. però, ecco, dite pure quello che volete... insultatemi, indispettitevi pure.
    datemi dell'arrogante e della cessa; no problem.
    ma quando commentate sarebbe carino apporre una firma, una siglia. anche una X se non ce la fate.

    gogo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perché questa richiesta?

      Elimina
    2. eh ho letto ho letto ed ho desistito ad intervenire nonostante le milleduecentovolte che ne avevo voglia ..ora però sto scoppiando ...
      cesse ????????????? dunque ho avuto per cinque anni una storia con un'uomo del genere ed io cessa non sono affatto anzi ..ma ha preferito una cessa a me nel vero senso della parola , bassa , grassa e pure tanto borgatara come si dice a Roma ...(non me ne vogliano le cicciottelle io lo sono stata :-)) , una che quando mi ha vista arrivare in lontananza un giorno . l'ho fatta tremare anche senza battere ciglia ...eppure è andato con lei ed ora con un'altra e chissà le volte che le ha avute tutte insieme .....ergo non ha scelto un'altra ha scelto solo di continuare la sua vita randagia senza decidere mai ne costruire mai .... ha scelto di andare con chi non lo mette davanti le sue contraddizioni ma fa finta di non vedere di non sentire , e nello stesso momento in cui decide di accontentarsi in realtà lo usa ...ma queste sono sfaccettature che un'uomo del genere nonpuò cogliere ; mi diceva voglio essere libero ed io lo rendevo tale ma sul serio non per gioco e poi però di quella libertà ne faceva un'arma contro di me quando gli faceva comodo ...così andava ..quando serviva a lui noi eravamo due che si frequentavano e basta ed io non potevo fiatare non potevo pretendere nemmeno di ricevere una risposta al cellulare nè uno straccio di spiegazione ,quando lo sfanculavo io per poter tornare e quindi ciò serviva sempre a lui quel "noi" assumeva il significato del noi stare insieme , della nostra storia etc etc e come era bravo nei suoi discorsi a tratti davvero toccanti ,.....questo è stato quest'uomo e molto altro ...un'attore , un'istrionico, un narcisista perverso . Detto ciò posso per esperienza personale affermare che da questo tipo d'uomo bisogna fuggire velocemente ed il più lontano possibile , senza dare spiegazioni , tagliare e basta e non tornare più . Non serve a nulla cercare di capirlo se ne può impazzire , lui non fa certo tutti i ragionamenti che facciamo noi , guarda, non bada nemmeno a grigine , tcnocolor , cesse , bonazze e chi più ne ha più ne metta ...a lui interessa solo chi lo aiuta nel modo migliore e senza fatica (per lui) ad esaltare il suo ego ed a metterlo al riparo da esperienze abbandoniche di cui ha una paura folle ............è un malato mentale ragazze ...farebbe di tutto anche passare su sua madre pur di non far cadere la maschera che si è messo addosso da una vita che lo protegge dalla sua personalità fragilissima ...................Gogo mentre stai male perchè lo so che si sta male e anche tanto , nei momenti di lucidità ricorda tutti i particolari di questa storia e vedrai che troverai diverse cose in comune con quello che ho appena scritto , guarda bene dentro gli eventi , guarda da fuori staccati dalla storia osservala come se fossi una tua amica e vedrai che tutte le spiegazioni alle tue molteplici domande le troverai in quello che con lui hai già vissuto ...tu non hai più bisogno di sapere , di aspettare , di sperare sai già tutto , la verità è sempre stata davanti ai tuoi occhi devi solo guardarla ................e fidati scoprirai che sarà bello sbarazzarsi di questo dolore che aimè sei solo tu a continuare a tenere in vita ...e che anzichè vaffanculo gli dirai grazie , grazie di non avermi amata del tuo amore malato che poi aimè è diventato pure il mio ma da cui voglio uscire . Questo penserai appena riuscirai a sciogliere quella catena folle che porti appesa al collo da "annissimi" ...senza esserne consapevole . Ti abbraccio .

      Sole.

      Elimina
    3. Grande Sole, sono queste le parole che servono, anche se fa male sentirle :(

      Elimina
  61. Purtroppo, molto purtroppo, credo di sapere cosa sta provando l'amica gogo.
    Passerà, come tutto, passerà anche questa. Nel frattempo esistono Amiche e nutella. E poi sarai più figa e più forte di prima.

    Lily

    RispondiElimina
  62. Zit, Gogo,
    vi/ ti capisco. Io ci sono passata come voi e come le ragazze che hanno commentato. Per un anno e mezzo sono stata dietro a questo essere: mio amico dall'età di 16 anni (ora ne ho quasi 27), succede quello che succede e per un anno e mezzo non ero più io. Lui chiamava e io correvo, prendevo la mia macchinina e andavo da lui a godere di quel quarto d'ora che mi dedicava tra un'uscita e l'altra con la sua ragazza, di 6 anni più piccola di me. E lui che mi diceva che ero la sua ragazza ideale, che lei era ed è immatura, che non capisce i suoi problemi, mentre io, "beh ci basta uno sguardo", che se si immagina con una famiglia, si vede con me al suo fianco, che se si immagina padre, si vede solo con me come madre dei suoi figli. Ma continua a stare con lei. Dopo sei mesi lui decide di troncare e io parto per le ferie con la morte nel cuore, con il magone in agguato e la lacrima facile, lui mi scrive mi dice che gli manco, ma io non gli rispondo. Torno e si fa trovare sotto casa, mi dice che senza di me è perso, che non ce la fa, ma ancora di più non ce la fa a lasciare lei. Lei, che ascolta i cantanti di Amici, scrive tutto con le kappa e il suo libro preferito è Twilight, o come si chiama. Lei che, quando è morta la mamma di lui, gli ha detto che era stressata per la maturità. Non me ne capacitavo. A fine 2010, decido che per quanto io sia rompicazzo e polemica non mi merito un trattamento così, che mi merito uno che almeno tenga a me, se non quanto io tengo a lui, almeno la metà. Lo lascio. Un Natale di merda, ho pianto ininterrottamente per un mese (oltre a questo, mi avevano anche lasciata a casa da dove lavoravo per scadenza di contratto), con lui che mi scriveva. Mi scrive tutt'ora e mi fa passare da stronza menefreghista perchè vede che quell'amore non c'è più. A ottobre 2011 conosco Lui. Amico di amici, è timidissimo, il primo passo l'ho fatto io. Abbiamo iniziato a uscire, a andare al mare qualche giorno, a parlare e ho capito quello che voglio. Mi dice cose che non avrei mai immaginato mi avrebbero detto. Ogni giorno mi alzo con la paura che mi dica che è tutto finito, perchè vuole una tranquilla e allegra ragazza, non la lunatica e giornalista precaria che sono io. Ma non lo fa e ogni volta che mi chiama, che leggo un suo messaggio, che mi abbraccia o mi da un bacio ho il magone perchè ho capito quello che voglio e che non avevo.
    Gogo, non credo che adesso sia il tuo momento per mollare tutto, una mattina ti sveglierai e ti dirai che è inutile piangere per chi non lo merita. Ma sarà una tua scelta e sarà improvvisa, non ci saranno amiche che tengano, sarai solo tu a decidere quando mollare il tizio. Soffrirai un sacco, ti sentirai male, peggio di come ti senti adesso, ma dopo il mese di lacrime, starai meglio. Ma evidentemente non è ancora tempo.
    Coraggio, come dicevano le buone Supremes "Can't hurry love". Con questo tizio pensi che sia amore, ma non lo è. Chi ti vuole bene, non dico chi ti ama, ma almeno chi ti vuole bene, non ti farebbe mai soffrire in quel modo, e, credimi, so come stai.
    Ripeto, coraggio, ma anche pazienza. La mattina del rivolta arriverà.

    RispondiElimina
  63. Boh, a me sembra che se pubblichi su un blog un'enorme lode a te stessa delle voci contrarie te le devi aspettare. Non è come se avessimo letto di nascosto il diario segreto in cui riversi i tuoi sfoghi incontrollati e irrazionali. Sono la prima a dire che dobbiamo avere un'autostima, e io stessa mi amo molto, ma allo stesso tempo non mi sentirei mai di dire che se uno non mi vuole è perché "oddio cè sn trp figa! Sn colorata! Lui ha paura di me xk sn tr x lui! E allora va da una tipa ke nn è un grankè!". Posso capire pensarla così per un po', come sfogo, ma non mi sembra una reazione razionale. Libera di pubblicarla dove vuoi, per carità, ma non aspettarti solo consensi. Se uno molla è perché non ama abbastanza. Non è facile da accettare ma alla fine bisogna prenderne atto. Facile parlarne dall'esterno? Beh, sta parlando una che porta avanti un amore non corrisposto da anni. Non è che non gli piaccio perché io sono una merda, o perché lui "ha paura di amare me ke sn trp piena di vita cè, cioè, sn figa", è che quando due pezzi di puzzle non s'incastrano, non s'incastrano e basta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. scusa se mi permetto Artemis , tutto condivisibile da un certo punto di vista ciò che scrivi , solo che poi ti perdi con una sola unica frase e mi permetto solo perchè sei tu a dirlo : ma se il tuo è un'amore non corrisposto e poi aggiungi che quando due pezzi dipuzzle non s'incastrano non c'è nulla da fare , perchè tu invece lo porti avanti questo amore(parole tue) ? cos'è il tuo un'inno al masochismo , all'autolesionismo oppure stai solo facendo la figa al contrario cioè tu sei figa perchè soffri in silenzio tanto è che sai che lui non ti corrisponde ma non ti senti di dire che è perchè lui ha paura, che tu sei troppo etc etc .. però continui lo stesso... ma non è il rovescio della stessa medaglia questo ?? .........

      Elimina
    2. Devo aver usato le parole sbagliate: in effetti portare avanti sembra una questione di volontà, della serie, lui non mi vuole ma vabbè, lo porto avanti.
      No, intendevo dire (e mi sono espressa male, lo ammetto) che da anni sono innamorata dello stesso uomo che non mi ricambia, che io voglia esserlo o no^^ ho cercato di liberarmi del suo ricordo, non lo vedo da tempo, eppure è tutto come prima. Quindi non è che faccio la figa, mi stavo solo, come dire, parando il culo da chi mi avrebbe potuto dire "tu parli senza sapere cosa vuol dire essere innamorata" quando invece lo so bene. Purtroppo smettere di amare non è questione di volontà, ma lo è riuscire a farsene una ragione senza dare tutta la colpa a me ("non sono abbastanza") o a lui. Poi è ovvio che se un giorno mi innamorerò di un altro e ci sarà la possibilità di essere ricambiata, ne sarò ben felice, non è che dirò "oh no io volevo portare avanti il mio amore non corrisposto come un'eroina romantica".

      Elimina
    3. ..la butto lì e vado a ninna così non potete menarmi :-))))
      si parla di amore se si è in due , altrimenti è un'illusione frutto della ricerca di un'ideale d'amore piuttosto che di una relazione vera che vive di reciprocità e soprattutto di realtà ...come dire se manca il soggetto (xchè non ricambia ad esempio ) non è amore è un'altra cosa ..............
      Sole docet:-)

      Elimina
    4. Ah, ok, allora se non sono ricambiata non sono innamorata. E dire che per anni ho pensato che l'amore potesse essere non corrisposto... Gli specchi sono scivolosi, eh, Sole?

      Elimina
    5. Rispondo e concludo perchè stiamo uscendo fuori dal tema del post di Zit e le chiedo scusa per questo :-)
      Artemis anni buttati .....ma vista la tua giovane età è bene che tu abbia queste vedute la vita ti spiegherà e non io nè nessun altro con simpatia e non me ne volere :-)
      Sole.

      Elimina
    6. Eppure mi pareva quasi che l'amore non corrisposto fosse proprio il tema del post. Glielo dici tu, a queste ragazze, che se il loro uomo non le ha volute abbastanza anche loro non ne erano innamorate? Io preferisco pensare che ne fossero innamorate, anche perché o sono innamorate o sono cretine che si struggono per un sentimento che non è amore.
      Ah, già, dimenticavo. Mai ammettere che lui non corrisponde ai tuoi sentimenti (tu generico), meglio farneticare sull'essere tipe fighissime e coloratissime di cui lui pur amandole ha paura.
      Non preoccuparti, non te ne voglio. La mancanza di logica a volte mi fa del male fisico ma sono certa che non fosse tua intenzione.

      Elimina
    7. ehm....ma perchè entri in polemica ? veramente non ti capisco , non stiamo mica facendo a braccio di ferro io e te :-)...Io ho già espresso le mie opinioni e anche in modo chiaro ...eh l'ho già detto a "ste..ragazze che se il loro uomo non le ha volute abbastanza anche loro non ne erano innamorate" è un modo molto pratico di riassumere le tante cose che ho detto ma tutto sommato per grandi linee è abbatanza vero che la penso così.
      Se tu preferisci pensare[...]...emhmm.. l'amore non pensa ma vive ti ricordo e, rispondo ,che io preferisco vivere ..ma non mi aspetto che tu capisca al volo tranquilla ...e non ti far venire il male fisico ...per opinioni diverse che non ne vale la pena per nessuno ...e ora però vorrei chiudere la cosa con te visto che abbiamo appurato che siamo diverse ...e sempre con simpatia :-) se vuoi l'ultima dilla tu ...così ti rassereni e ne gioverà anche il tuo fisico ciao ciao .

      Elimina
  64. Ho incontrato un uomo così.
    Mi piaceva.
    Mi riempiva di complimenti.
    Stava con una grigina.
    Mi dava buca ogni volta.
    Lei l'ha mollato.
    Lei è diventata un raggio di sole.
    A quel punto ho capito che se un uomo sta con una gigina i motivi sono due:
    1- Lei è grigia perchè lui le ha prosciugato il colore.
    2-Lui è un cretino che per far sembrare i suoi colori tristi un pochino più vividi ha bisogno di una persona grigia per fare contrasto e non si rende neanche conto che c'è più bellezza nell'essere grigi che nel fingere di essere pieni di colori.
    La conclusione è una.
    LASCIATELI PERDERE
    e se avete un minimo di amore per il prossimo dite a lei del corteggiamento serrato che lui vi ha fatto e convincetela che ci sono uomini migliori che le aspettano.

    RispondiElimina
  65. é struggente questa scena... e le parole della tua amica, vere.

    RispondiElimina
  66. Ma perché non scrivi più? Non sarà per le critiche che hai ricevuto? Perché se è così sei proprio una delusione. Vorrebbe dire che sei più scema delle bimbominkia da te tanto sbeffeggiati. Maria

    RispondiElimina
  67. Ciao Zitella,
    ero passata a vedere se c'erano aggiornamenti, convinta che fosse il reader malvagio a non aggiornarsi e invece ho scoperto i ventordicimila commenti. Alla discussione non ho nulla da aggiungere, se non sostegno a GoGo che soffre, però ti prego, torna, la blogosfera è noiosissima senza di te. Qui c'è gente che aspetta una tua nota sulla Katie che lascia il Tom e si rimette i tacchi, gente che ha bisogno di risposte ai grandi quesiti del mondo contemporaneo: il costume intero per andare in piscina è ammesso?
    Se mentre ticchetto sui tasti le mie unghie sberluccicano, è grazie a te che mi hai fatto scoprire il Ballerina... ti prego, torna!

    Judy Abbot

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Judy!
      Mi dispiace di non avere aggiornamenti, le ragioni sono diverse.
      Ad ogni modo non mi è sfuggita la notizia della Katie finalmente libera e già sulle cover di due magazine, il suo prossimo debutto alla Fashion Week di NY come la fu Victoria Beckham nonchè il suo ritorno a Broadway. Sono felice per lei, ora non ha più scuse e può levarsi quella smorfia perenne dalla faccia!
      Il costume intero per la piscina è THE costume. Se non in piscina, quando?
      E bravissima che ti metti il ballerina, io sono allo step successivo: smalto semipermanente. Dura tre settimane e ti levi il pensiero!

      Giuro, tornerò prima o poi. Spero!

      Zit

      Elimina
    2. Grazie Zit,
      stamperò la tua risposta e la sventolerò sotto il naso di tutti coloro che "il costume intero no!".
      Speriamo che la Katie riprenda il suo scettro di regina dei tagli azzeccati, anche io ho portato alla mia parrucchiera le foto per avere il suo bob ;)

      Elimina

Condividimi tutta