lunedì 31 gennaio 2011

SAG Awards: Ma Non Ce Le Hai Delle Amiche e Puoi Fare Di Meglio

Incredibile, ore 9,43 e io ho già pronta la mia rassegna sui SAG Awards.

Facendo un passo indietro al post precendente: in coda al pezzo ci sono le foto dei miei acquisti. E oggi, dopo 4 cambi d'abito come Milly Carlucci ai tempi d'oro, mi sono messa gli stivaloni da biker-rocker-cistotroppodentro-guardamichesembroKateMoss. E alla fine mi sono vestita quasi esattamente come Venerdì.
Sono lì, pronti a prendere tutti i vostri benevoli giudizi. E abbiate pietà di me, dei miei piedi sanguinanti e delle mie dissonanze.

Tornando invece ad argomenti più importanti, gli Screen Actors Guild Awards si sono tenuti ieri sera a Los Angeles e per la lista dei vincitori andate pure su Google. Purtroppo non conosco tutti i personaggi che si sono avvicendati sul red carpet quindi la mia classifica si limita ai soli attori che ritengo sufficientemente celebri anche qua in Europa.

Partiamo dal peggio, che per una volta non vede la partecipazione della nostra preferita di sempre, cioè Kelly Osbourne. E non perchè sia diventata incredibilmenteuna donna di classe e affascinante cancellandosi i tatuaggi, segandosi le mascelle e ritinteggiandosi i capelli, ma semplicemente perchè... Non c'era.


Infatti la categoria MA NON CE LE HAI DELLE AMICHE langue senza di lei e il suo posto lo dobbiamo lasciare a due donne che insieme mi ricordano il diavolo e l'acqua santa.
La santa Natalie Maria Portman Goretti:


 Abito -  Azzaro; Gioielli - Tiffany & Co.

E indovinate perchè per me è un NO?
Perchè è BIANCO. Giuro che a me dispiace essere sempre così stronza con lei, anche perchè ho annusato il trailer di Black Swan e io e i miei 11 anni di danza abbiamo avuto un semiorgasmo guardando quelle scarpette da punta e quei tutù rigidi.
Devo ammettere che rispetto ai Goldend Globes ha fatto passi da gigante: almeno questa volta non sembra uno straccio rubato ad un negozio di cinesi. Però, come dire cuore, sono certa che se sei alta un metro e una fragola, sei impagnottata e sei nominata agli Oscar, ci sono delle alternative agli abiti BIANCHI.

Altro grandissimo NO della serata è Winona -Occhi di Gatto un altro colpo è stato fatto- Ryder:


 Abito - Alberta Ferretti; Gioielli - Gray

Non c'è una cosa che vada bene in lei. Winnie, mi dispiace cuore.
Partiamo dall'abito: Alberta Ferretti deve essere in un momento di scarsa creatività perchè quest'abito è già stato visto e visto e visto e visto.
Basta ricordare la bella Isabella Ragonese a Venezia, lo scorso settembre. Oppure per il semplice fatto che -quasi- lo stesso abito fa parte della collezione sposa.
Io non posso accettare che un abito da red carpet sia un abito da sposa e viceversa. Innanzitutto perchè l'animo commerciale che è in me vede due diversi mercati e due diverse acquirenti. E poi perchè ogni occasione ha l'abito che si merita e di NUOVO, il bianco si deve vedere in chiesa e in qualche altra rara occasione, come un cocktail al pomeriggio.
Ma non su un red carpet. Ci sono altre centinaia di colori che noi donne possiamo indossare, proprio l'unico non-colore dovete scegliere?
C'è da augurarsi che quest'abito non venga riciclato ancora per Sanremo su Belen (ah perchè non lo sapevate? Belen vestirà Alberta. Cioè, Albertà vestirà le poppe di Belen).
Alberta... ripigliati.

Infine un'altra garanzia di insuccesso sui red carpet: Kim Kardashian.


 Abito - Marchesa; Gioielli  - Lorraine Schwartz;  
Calzature -  Roger Vivier; Clutch - Tod's

Lei e Megan Fox sono le uniche che riescono a rendere volgare anche un abito di Marchesa.
E se mentre una ce la fa tranquillamente con i suoi interventi di chirurgia plastica e i suoi tatuaggi da bad girl, l'altra vince facile con la sua corporatura che tutto ricorda tranne che un giunco. Come tutti i nuovi ricchi e gli arricchiti, a lei piace ostentare, sfoggiare, ricordare a tutti che lei è tanta.
E per quanto piccola anche lei sia in altezza, è facile osservare l'abbondanza di applicazioni, gioielli, tagli e poppe. Non si può dire che sia grassa e nè io nè la mia taglia 44 glielo diremo, però di certo non è esile e solo una corporatura snella potrebbe indossare con degno garbo quello straccetto lì, con le aperture laterali.
Kim, punta su Dolce & Gabbana la prossima volta, che loro sanno dove mettere le tette.

Passiamo ora alle categoria: Puoi Fare di Meglio.
Anche stavolta meno popolata rispetto ai Golden Globes, ma con dei grandi nomi che non vi aspetterete.

Lea Michele:


 Abito - Oscar de la Renta; Calzature - Sergio Rossi;  
Gioielli - Tiffany & Co.; Clutch - Daniel Swarovski


Si tratta di un'attrice di Glee, che ovviamente io non seguo perchè a quell'ora non sono mai a casa, ma le cui canzoni scarico amabilmente perchè amo i teen drama.
La bellina qua sopra ha 24 anni e grazie a dio non ha seguito la strada della troiaggine battuta da Miley Cyrus. E' quasi perfetta, l'abito NON è bianco ma champagne, il modello è semplice e le cade perfettamente e trucco e capelli non le conferiscono nè un anno di più nè un anno di meno. Unico neo: le scarpe. Solitamente con lo zio Sergio non si sbaglia mai, tuttavia lei dev'essere sprofondata nel tranello dell'altezza-mezza-bellezza e ha voluto indossare dei sandali da spogliarellista per raggiungere l'altezza del microfono sai mai che vincesse qualcosa.
Amica, la prossima volta tenta un plateau meno da zoccola che ci piaci lo stesso.

Infine la sorpresa della serata. A me dispiace perchè di solito è sempre tra le mie preferite, ma c'è qualcosa che non mi ha convinto nel suo look e ancora non sono riuscita bene a focalizzarlo:



Abito - Georges Hobeika; Clutch - Salvatore Ferragamo


Il suo viso è 'glowing', come dicono gli americani. L'acconciatura è un po' sciura, ma ci sta.
L'abito.
Innanzitutto ancora come colore non ci siamo. E poi non la veste bene: la fa sembrare grassa, cosa che sono quasi certa non sia vera (che poi, se è grassa lei noi cosa siamo?) e con il torace di un lanciatore di giavellotto. In più sembra bassa. Cosa per altro vera, ma indubbiamente da mascherare innanzi ai fotografi. Conto su di lei per gli Oscar, so che non mi deluderà.


Ma cosa dico, tanto non potrò nemmeno vederla!

Voi scatenatevi che io intanto preparo quello sulle meglio vestite. 

7 commenti:

  1. Ormai sei diventata il mio appuntamento fisso con i red carpet!!!
    Wynona ha toppato alla grande, e pure Alberta eh! Lasciando da parte il bianco, non mi piace proprio come vestito.
    Siamo sicure sicure che non sia bianco quello di Lea Michele?? No, perchè io la stroncherei volentieri dato che non la sopporto! E non mi piace come le cade sul decollété. Certo, ha fatt passi da gigante dai Golden Globes!

    RispondiElimina
  2. M'è partita una y di troppo, ovviamente è Winona!!!
    Fran

    RispondiElimina
  3. Sono rimasta a bocca aperta per Eva... già è alta un metro e un cecio... ma con quel vestito sembra sia alta nemmeno un metro e una lenticchia....
    no no no no e poi..ma che è, un'epidemia di bianco???

    Kim Kardashian è inqualificabile!!!

    RispondiElimina
  4. A me la Natalie invece piace tanto qui!
    Quella di Glee a parte che mi sta antipatica, non mi piace, ha "troppe" spalle.

    RispondiElimina
  5. Sono d'accordissimo con Michaela! Anche se dopo aver visto Black Swan, Natalie per me può pure mettersi adosso un lenzuolo, la amo comunque.

    RispondiElimina
  6. ...scusa, Michela. Senza "a".

    RispondiElimina
  7. Ma la Alberta è in un momento di crisi????????A parte l'abito sposa-riciclo red carpet qui sopra, ma che mi si mette a vestire Belen? E a far sfilare la Ferrogna?!Cos'altro dobbiamo aspettarci da lei? Che vesta la Cipriani nel programma di Papi?!
    Lucia

    RispondiElimina

Condividimi tutta