venerdì 26 agosto 2011

Del corteggiamento femminile e della capacità di una donna di tenere botta ad un rifiuto

Ah signora mia sarebbe bello poter dire che non è mai successo che 'perché io sono figa e a me nessuno dice mai di no', ma capita.
Succede a tutte prima o poi, che uno ti piace e non ti caga di pezza. E allora lì, noi donne, usciamo di testa.
Oh sì certo perché cosa c'è di più attraente di un uomo che non ti guarda o che ti guarda una volta ogni tanto e non si capisce dove vuole andare a parare (molte cose mi verrebbe da dire)?

Io sono dell'idea che noi donne non siamo state programmate da Madre Natura per corteggiare.
Lei lo sapeva che non è nelle nostre corde. Quando dio ha fatto l'Uomo e la Donna, ha detto 'tu vai cacciare e tu partorirai con dolore'. E bona lè, basta, nient'altro. Noi partoriamo con dolore, porca miseria non è forse già abbastanza? Dobbiamo pure combattere nella foresta per procacciarci qualcuno che POI ci faccia partorire con dolore? E dopo cos'altro, una fetta di culo?

Noi donne non sappiamo corteggiare perché mai nessuno ha pensato che dovessimo farlo. Non è un nostro compito. Ecco quindi che negli ultimi dieci, quindici anni, siamo andate contro Madre Natura ed è causa di questo che siamo così impedite.
Ho raccolto qualche aneddoto e salta fuori che un giorno una tipa ha chiesto ad uno al bar 'Ciao, posso offrirti da bere?' e lui 'NO'. 


Come 'NO'? NOOOO? Cioè, ma sei sicuro? Mica ti ha chiesto di inginocchiarti e metterle un anello al dito! Ha detto 'Vuoi da bere'! E tu, NOOO?
Cosa scatta nella mente di un uomo quando dice NO? Cioè, non era una nostra esclusiva il NO?
Il NO è DONNA, non uomo.

Eravamo noi a dire NO, non voi.

E invece a quanto pare le cose sono cambiate, loro adesso dicono NO.
E non dicono NO al colesterolo, loro dicono NO a noi.

Gli uomini, oggi, stanno fermi. Non fanno nulla, sono abituati a stare lì e a vedersi cadere le tipe ai piedi.
Siamo in troppe, siamo in sette per ogni uomo. E sei su sette sono troie, quindi c'è poco da gareggiare.
Oltre a questi umilianti 'NO', ci sono gli Uomini Che Non Vogliono Scopare Fare L'Amore (un classico dell'Uomo Che Dice NO, è la riluttanza ad usare la terminologia specifica a favore di espressioni da Harmony come 'fare l'amore'e 'fare le coccole' al posto di 'scopare' e 'petting'). Uomini che fino a qualche anno fa si pensava potessero esistere al pari delle macchine volanti alimentate ad azoto. Eppure ci sono, esistono.
Non saprei come giudicare un uomo del genere, se un dono del cielo o della sfiga. Sì perché se dici che volevi almeno scopare fare l'amore si passa per zoccole. Se però addirittura vieni rifiutata senza nemmeno il sesso pensi 'Oddio ma ho qualcosa che non va, allora faccio schifo, ma sicuro che nemmeno una scopata? Solo una? Piccolina? Veloce veloce?'.
Ne va della propria dignità, del proprio Essere Donna.

Un uomo che non vuole fare sesso, è un uomo che insulta le donne. Non solo ti sta dicendo esplicitamente che NON TI VUOLE, ma ci tiene a precisare che non ti vuole nemmeno tra le lenzuola, nemmeno una volta. Le tue tette? Bah, roba già vista. Le carambole a letto? Una fatica. Un po' di struscio? Ma cos'è, abbiamo 15 anni?

Per essere arrivate ad un Uomo Che Dice NO prima bisogna averlo corteggiato. Eccerto, perché l'Uomo Che Dice NO non corteggia, lui è superiore a questi comportamenti triviali. Lui è paziente, è come una macchina in autostrada: qualsiasi cosa faccia i moscerini si schiacceranno sul parabrezza.
Le regole del corteggiamento sono state scritte dagli uomini per gli uomini. Non esiste una maniera corretta di corteggiare un uomo per una donna. Cosa si fa? Gli si manda dei fiori? Lo si invita a cena? Gli si fanno dei regali? Squillini? Messaggini? Mail?

Stalking.

Io quando corteggio faccio stalking. Per quello non mi riesce.
Le mie amiche lo sanno che 'datemi un nome e vi trovo tutto quello che volete'. Io e Google siamo una cosa sola.
Vi posso trovare informazioni su chiunque. Io e una mia amica, entrambi blogger, non ce ne perdiamo una. Non ti dico poi se sei una blogger e ti piace un altro blogger. E' l'amore ai tempi di Google Analytics. Sì perché internet è peggio del Grande Fratello: non puoi fare nulla senza lasciare traccia. Quindi se una volta stavate a fissare il suo numero sul display del cellulare, adesso si sta lì a fissare il blog.
E fai F5.
E fai F5.
E fai F5.

Io non sono capace di corteggiare, sono timida, non è nelle mie corde far capire ad uno che mi piace.
Come si fa? Gli fai LIKE sulla bacheca ad ogni minchiata? E se non usa tanto Facebook?
Gli si chiede di uscire? No dai, poi hai la responsabilità della riuscita dell'intero appuntamento. Trova il posto, prenota il posto e dopo il posto? Lui si aspetterà che si sia organizzato qualcos'altro, no?
Si ha il numero di telefono. Che si fa? Gli si manda un messaggio? Due messaggi? Di quelli 'Non avevo niente da dirti ma volevo scriverti'? (A me uno aveva scritto così. Che tenero. Ma non mi piaceva).
Hai il messenger del Blackberry? Seeee, allora ciao. Finita. Bulimia di messaggini.
Robe che non (mi) capitavano da quando avevo 17 anni. Divento una specie di Picchio Picchiarello.


Tipo:
'Ciao, allora mi vieni a trovare?'
'…'
'Non rispondi?'
'….'
'Perché non rispondi?'
'….'
'Ma stai bene? E' successo qualcosa?'
'…'
'Eh? Eh? Eh? perché non rispondi? Cos'hai? Ce l'hai con me? Sei incazzato? Cosa ho fatto? Non mi vuoi più bene? Eh? Eh? Eh?'
'…'

E così via.
Bhè è un corteggiamento, no? Mi pare EVIDENTE.
Rompicoglioni? Ma chi, IO? Giammai. Io sono un sacchetto di lavanda che tutti vorrebbero avere nel cassetto della biancheria. Come potrei mai stare sui coglioni, IO? Così dolce, così discreta, così amabile.

Poi, nelle tecniche di seduzione femminili c'è l'ACCERCHIAMENTO, tipo tecnica militare: Facebook, mail, Smallworld, LinkedIn, BBM, sms, Twitter, blog. Tutto.
Non ha scampo. Non può non reagire.
Dall'Accerchiamento alla scenata poi, il passo è breve. Sel'isterismo è già alto, come niente si sclera.
Quando una donna passa all'Accerchiamento l'esito non può che essere uno, lo sfanculo.

A pranzo oggi si è discusso di questo argomento con l'unico uomo etero dell'ufficio dell'Azienda che ha confermato di essere stato corteggiato in passato. Gli ho chiesto se è vero che quando una donna corteggia non finisce mai per essere una storia d'amore ma secondo lui ci sono uguali possibilità di riuscita tra il corteggiamento maschile e quello femminile.
Io non sono d'accordo: quando la donna compie il primo passo compie un doppio passo falso. Non solo va contro natura, ma anche stabilisce i ruoli nella relazione. Tu sei quello che corre, io quella che insegue. Io quella che chiede, tu quello che decide. E' un #fail da manuale, un errore elementare.
Certo capita raramente che la donna compia il primo passo, allunghi una zampa, si faccia annusare un po'. Poi non appena lui cade, i ruoli si ribaltano. E lì, è lei che vince.
Ma quelle sono le Gatte Morte o le Profumiere. Quelle che godono nel farla annusare a tutti, quelle che ammiccano, sorridono, scodinzolano (le Profumiere), quelle che toccano, accarezzano, limonano -ma ti fanno arrivare al massimo fino alle tette- e ottengono sempre tutto (le Gatte Morte).
Quando si ha a che fare con una Gatta Morta sappiate che sono come il banco, vincono sempre.

Io palesemente non sono una Gatta Morta altrimenti non mi chiamerei Zitella Acida e voi neanche altrimenti non leggereste questo blog, per questo voglio condividere con voi i momenti più topici della mia vita come seduttrice:
- quando ero a Londra (no dico LONDRA) e ho raccolto tutte le mie monetine per chiamare da una cabina (UNA CABINA) il tipo di cui ero pazza che stava in Afghanistan (in un'ONG);
- quando al ritorno in patria del tipo che era stato in missione in Afghanistan gli sono stata attaccata come una cozza allo scoglio per tutta la sera, dignità pari a zero, fino a quando per sfinimento non è venuto a casa mia;
- quando mi piaceva talmente tanto questo dell'Afghanistan che ho cominciato ad uscire con suo fratello visto che gli assomigliava (mmh, forse questo non è corteggiamento);
- quando alla festa aziendale di qualche anno fa ho preso al braccio lo stagista nuovo e, sbronza, sono andata verso il mio capo e ho detto 'Federico, lo devi assumere ASSOLUTAMENTE perché lui è di Padova e io già mi ci vedo sposata con lui e con due bambini' (Epilogo? Lui è stato assunto, io mi sono dimessa);
- quando sono andata ad un evento pubblico in una libreria a fare una scenata ad uno (un Uomo Che Dice NO) che non mi cagava da un pezzo ma io non ne volevo sapere del fatto che lui non mi cagasse a dirgli che non ne volevo sapere più mezza di lui (cioè no scusa, vengo lì a dirti che se mai te lo stessi chiedendo, io non ti cago più, non ti voglio più perché tu sei stato stronzo e nonostante il fatto che tu mi piaccia da morire, io non ti voglio più e sono VENUTA QUI PER DIRTELO. Oddio, ho le lacrime dal ridere);
- quando all'università mi sono ritrovata seduta per caso a fianco di un figo della madonna, cose mai viste in quella piccola città, e tutte le amiche mi dicevano 'Oh ma quello che ti parlava durante spagnolo chi era? Fighissimo' e io mi compiacevo tutta di essere l'unica ad averci parlato IN TUTTA L'UNIVERSITA'. Così lui mi chiedeva sempre di prendere il caffè prima di andare a lezione insieme e io gli tenevo il posto vicino a me e gli passavo gli appunti e le dispense da frequentante e pensavo di piacergli fino a che un giorno nel mezzo di un discorso a lui esce qualcosa come: 'Io venerdì non vengo a lezione comunque' – 'Ah e come mai non vieni a lezione?' - 'Bla bla bla...' - 'No scusa come mai non vieni a lezione?' [vi ricordo io, sempre Picchio Picchiarello] - 'Perché vado a Pesaro dalla fidanzata che son tre mesi che non la vedo e bla bla bla...' - e io, gelida 'Ah beh certo, ci mancherebbe. Tre mesi poi. Figurarsi. Eh. Insomma'.

Altre tecniche di seduzioni femminili? La scrittura. Oh si, noi donne parliamo parliamo parliamo. E quando abbiamo smesso di parlare, scriviamo. Io non sono una che scrive agli uomini. In vita mia, in età adulta (dagli 11 ai 13 anni non conta), ho scritto solo una lettera. E non era d'amore. Era, come al solito, per mandare a cagare uno che era stato stronzo. E non era una lettera ma una mail (era il 2005, cioè tipo l'altro ieri) e indovinate per chi? Esattamente per quello dell'Afghanistan. Il subject della mail era 'Scusa', il testo partiva con 'Scusa, pensavo fossi diverso'. Mioddio.
[Sì perché dopo aver dormito con me quella notte, nemmeno una settimana dopo in un locale mi ha quasi camminato sopra senza nemmeno dirmi ciao. Robe da fargli sparare a vista. Ma la storia con questo è un epopea che manco l'Iliade è così lunga].
Oppure come quella mia amica che ha scritto una mail al suo ex Trombamico ora WannabeFidanzato di 4 pagine prima che lui partisse per una vacanza, cioè una specie di e-book che lui si è dovuto leggere sul Blackberry.

Poi c'è lo sguardo. Seeee vabbhè.
Io ho degli occhi che mi ci si potrebbe leggere attraverso. Se una cosa non la dico solitamente sta scritta negli occhi.
E' lì, basta leggerla.
Non sono capace di lanciare sguardi, i miei occhi non rispondono ai miei comandi, vanno per i cazzi loro.
Tante, tantissime volte mi dicono 'fermati' perché sto squadrando una persona. Ma io non me ne rendo conto perché per me sto solo guardando. Quindi, se non riesco a governare i miei occhi in una situazione normale figurarsi per cercare di sedurre uno. Se poco poco mi metto a socchiudere le palpebre come minimo sembra che abbia una trave in un occhio. No no, io non sono seduttiva, per niente. Che poi io sono una che quando sono lì son tutta 'tette cazzo culo fica' poi uno mi bacia e ciao.
Divento Candy Candy.

Concludendo, pare che il tratto distintivo tra il corteggiamento maschile e quello femminile sia la durata: una donna manda uno, due messaggi tipo invito/son qua che te speto, l'uomo tendenzialmente lavora sulla lunga distanza.
Salvo poi che una donna non s'incaponisca e allora ciao, levati.
Stalking e accerchiamento fino a quando non ci sbatti la testa. Una, due, venti volte. Poi quando ti ritrovi a piangere seduta sul water nel bagno dell'ufficio, pallida come un cencio, in condizioni che nemmeno una tossica alla stazione... ecco forse lì capisci che basta.
E allora prometti, prometti che 'No basta, adesso non ne voglio più sapere di uomini, mi ha spezzato il cuore, erano anni che non stavo così, perché io non mi merito di essere felice, ma cosa ho sbagliato, no basta io ho sbagliato tutto nella vita, basta non ne voglio più sapere nemmeno di LIMONARE' e poi?
Si reagisce al rifiuto.

Sette giorni dopo sei lì che limoni con un altro.
SHARE:

65 commenti

  1. Maremma quanto è lungo sto post. Non è che perdi troppo tempo a scrivere?

    RispondiElimina
  2. Dipende qual è l'alternativa allo scrivere...!

    RispondiElimina
  3. Mmmmm mi vien voglia di raccontartele tutte! Però devo ammettere che io non ho trovato uno che mi dice di NO. mi dicono SI e dopo il mio stalking spariscono. e io non ammetterò mai che sono una stalker!

    Ho vinto il mio ragazzo perchè io lui non lo volevo. E non facevo la stalker. prima volta che fuggivo. da 6 anni. i tempi lunghi dell'uomo! appunto!

    RispondiElimina
  4. Premessa: ti seguo e ti leggo volentieri da mesi. Adoro i tuoi post. Comunque, mi hai fatto capire che sono una Gatta Morta, buono a sapersi. XD
    Preferisco definirmi una cecchina che studia la tattica da applicare a tavolino, che nella stragrande maggioranza dei casi ha sempre ottenuto quel che voleva. Sono anche in grado di calibrare i tempi richiesti per la conquista.
    Sono capace di ribaltare i ruoli e di rimettere l'altro a posto appena ho la certezza che è caduto nella mia trappola.
    Deve essere nella mia natura, probabilmente. Dopo un paio di mesi di inattività, sono tornata agli antichi fasti. Sono impossibile da conquistare, non c'è modo che io cada nella rete del corteggiamento. Non ci sono rose o regali che tengano: o mi piaci o non mi piaci, punto.
    Capisco se uno può essere o meno mia preda al primo istante. Glielo faccio anche intendere, se lo ritengo oppurtuno -è lo è quasi sempre, perché il maschio è tonto.
    Comunque sia, fatta la prima mossa, poi nascondo la mano. Tiro la corda, mi sbilancio quel tanto che basta per fargli capire che potrebbe esserci trippa per gatti. A quel punto lui s'interessa e io ho vinto.
    Essere una Gatta Morta non è poi così male.

    PS: complimenti per il blog <3

    RispondiElimina
  5. io non lo so come corteggio, però, effettivamente, mi immagino stalker. messaggi, mail e tutti i cacchi. gli sguardi no, che mi sentirei ridicola e mi metterei a ridere da sola.

    RispondiElimina
  6. Mi permetto di aggiungere a : "Poi quando ti ritrovi a piangere seduta sul water nel bagno dell'ufficio, pallida come un cencio, in condizioni che nemmeno una tossica alla stazione... " anche
    "finisce che rovesci pure il caffè sul muro della sala riunioni, mentre il tuo capo ha una riunione importante".

    Non è successo a me, eh!E' che una volta mio cugggino mi ha detto....
    Ahem...

    Pssst... per fortuna che la tappezzeria era lavabile e in quel momento erano tutti girati di schiena XD

    RispondiElimina
  7. A me hanno detto di no quando avevo 17 anni. Un trauma. Da cui non mi sono più ripresa.
    Comunque l'anima da stalker ce l'ho anch'io, senza alcun dubbio.

    RispondiElimina
  8. ohi ohi Zit che ridere... inutile dire che pure io sono una stalker.... avevi qualche dubbio?

    RispondiElimina
  9. io stalker di prima categoria.
    L'unica grande consolazione è che l'ultimo stalkerato era antitecnologico, quindi ho avuto, a tratti, momenti di tregua.

    RispondiElimina
  10. buh, io sono tornata zitella da un paio di giorni. Domani sera, prima uscita da single dopo anni, devo riprendermi, e capire come funziona adesso.

    di solito sono una che si butta, ma poche volta l'ho presa sui denti e mi hanno detto di no...

    cioè, vorrei capire, io già ne ho puntato uno, come devo fare????

    RispondiElimina
  11. Anche io stalker!E il peggio è quando hai scritto un messaggio con una scusa qualsiasi,lui non risponde e devi trovare un'altra scusa,più plausibile,per fare in modo che risponda!!!

    RispondiElimina
  12. io ho preso un NO dal primo grande "amore" (a senso unico) della mia vita.. e credo sia stato un trauma talmente grande che non mi sono più ripresa! infatti poi ho avuto altre storie ma sono andate tutte a scatafascio, specialmente l'ultima, che non è una storia vera e propria e appunto per questo mi fa facendo perdere ancora di più la dignità.. vabbè! comunque io sono inesorabilmente una stalker, della tua stessa scuola: datemi un nome e vi dirò tutto quello che c'è da sapere XD
    come si guarisce Zit?

    RispondiElimina
  13. MITO. Sempre e comunque, centri l'argomento e le dinamiche che mi sembra di vedermi io....con l'unica differenza che sono novemesinove che non limono, e figuriamoci se trombo.

    RispondiElimina
  14. HAHAHA! mi sono spisciata, adesso lo faccio leggere a tutte le mie amiche, colleghe, conoscenti e contemporanee!

    RispondiElimina
  15. Il mondo è fatto per le gatte morte. Noi siamo relegate in un angolo.
    Io sono d'animo investigatore, datemi un nome e vi scoprirò gli scheletri nell'armadio. Peccato che solitamente, dei ragazzi che conosco, scopro solamente che trattasi di puttanieri che se la fanno con tutte. E hanno pure il coraggio di dirti "eh, ma io non voglio la storia seria" e dopo due mesi, li ritrovi mano nella mano e puccipu con un'altra, gatta morta ovvio.
    Io ho ancora il dente avvelenato per un fesso di dimensioni cosmiche

    RispondiElimina
  16. quando ci sentiamo rifiutate o snobbate diventiamo per forza stalker!!
    quando dovevo farlo mio (ma era fidanzato) (si lo so,sono stata una zoccola pezzente e mi merito di essere fustigata a vita)ero una gatta morta e risorta..quando LUI ha lasciato la fidanzata ma voleva farsi gli affaracci suoi sono passata ad essere una stalker sclerata. adesso che ci dobbiamo sposare....sono nella fase LA IOLANDA HA CHIUSO LA SERRANDA...se non la smollo via un po' di piu' mi sa che mi ritocca fare tutto da capo....che vita noi donne...una faticaaaaaaa!!!!

    RispondiElimina
  17. Zit... E i consigli sulle cravatte e sullo shopping con il Chiar.mo dove li mettiamo???? Anche quella era una chicca...

    RispondiElimina
  18. le cose sono due: o io vivo in un mondo parallelo,o hai sbagliato in ogni frase il soggetto: da maschile a femminile! :)

    parliamo di fatti e non dicerie:
    1)la storia di 7 donne x ogni uomo è una cosa +ridicola che assurda:vai in qualsiasi,qualsiasi ,qualsiasi locale del pianeta(che non sia una festa di addio al nubilato!) troverai sempre 70/80%uomini...e le donne dove cavolo sono???????!!!!!
    2)forse in passato l'uomo corteggiava molto d+ a quanto sentito raccontare,ma ti assicuro che sul pianeta Terra l'italiano è il primo corteggiatore,insieme forse agli uomini latino-americani (ma in centro-sud america forse lo fanno anche molto per soldi...tristezza!).
    3)la conseguenza di questi continui corteggiamenti senza capo nè coda (tanti in effetti escono e fermano+ragazze possibili,x il calcolo delle probabilità forse..) espone normalmente la donna a diffidare,e chi come me ad esempio che è timido e x corteggiare una donna deve far un gran sforzo,nel momento in cui si trova magari un pò imbarazzato,se nn azzecca subito la prima frase ad effetto(come i+collaudati corteggiatori che usano la stessa formula xtutte)si ritrova rimbalzato all'istante...questi traumi xò non li considerate,no?!
    4)perdonami x l'aggettivo,ma se non sei proprio un"cesso fotonico" mi spiace ma è improponibile che un uomo dica di no ad un invito sessuale di una donna...può esserlo solo altrimenti se lo kiedi a uomini non etero! diversamente conosco diverse donne che vorrebbero lasciarsi andare e divertirsi,ma non si espongono,si tirano indietro x paura che vengano additate come "zoccole"...ma lo sanno le donne che questo gioco lo hanno inventato i maschietti x fare in modo che le donne (che appunto hanno il potere volendo di farsi un uomo ogni sera) si sentano in colpa e rimangano così brave al loro posto e rinuncino a guardarsi troppo attorno??!!
    5) conosco davvero pochissime donne capaci di prender grandi iniziative,la donna è abituata ad aspettare,tanto arrivano...ma solitamente chi si presenta è naturale che venga attirato dalla bellezza di una donna e basta (la donna secondo me in questo è sic meno superficiale,x l'uomo l'aspetto fisico conta troppo!): sono quelli gli uomini migliori da incontrare??!
    6) conosco diverse ragazze,parecchie, che si commuovono di fronte ad un film romantico,dove il ragazzo fa pazzie,ricerche e sforzi x corteggiarla,come il principe azzurro...xò se un ragazzo fa la stessa cosa nella realtà è capitato in alcuni casi di esser quasi denunciato,xè la donna dice di esser spaventata!
    7)mi fermo qui xè continuerei all'infinito...ah,un'altra cosa:l'uomo scappa spesso oggi se sente che una ragazza lo vuole come "compagno della vita,finchè morte non ci separi",come nelle favole... la donna + volte vede una relazione "x sempre",l'uomo,+materiale e lunaticamente ormonale, all'opposto...si vive su due piani diversi...ho capito che tante volte l'uomo usa l'amore x ottenere sesso,invece la donna usa il sesso x ottenere amore...veniamoci un pò incontro tutti,con un pò + di sincerità :)

    allora,ci vuole coerenza nella vita: le dicerie,i modi di fare della gente...chi dovrebbe e chi non dovrebbe corteggiare....ma chi se ne frega,sono tutte cose costruite apposta da una morale che non esiste,da usi e costumi ridicoli....io lo dico xè viaggiando all'estero ho visto che l'appproccio uomo-donna è completamente diverso,in alcuni paesi spesso+equilibrato,diretto,aperto...e son tutti +contenti e si divertono di+...fai quello che ti senti sempre,e fai quello che gli altri vorresti che facessero a te,almeno non avrai sicuramente rimpianti......

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la storia delle sette donne per ogni uomo è una leggenda metropolitana, o meglio, si spiega così: in natura nasciamo metà donne e metà uomini, ossia su dieci bambini mediamente 5 saranno femminucce e 5 maschietti, anzi con una leggera maggioranza di uomini sulle donne, tipo 5,7 uomini e 4,3 donne. Statisticamente le donne sono di più solo perché gli uomini muoiono prima. Quindi per ogni uomo c'è una donna, le altre sei sono vedove e hanno tipo 80 anni. Chiara

      Elimina
  19. sei favolosa, mi hai fatto morire... ma com'è che dici sempre cose vere???

    RispondiElimina
  20. Non sai che sollievo sapere di non essere la sola a cimentarmi con la spinosa questione del corteggiamento. Grazie di avermi fatto ridere, in questa landa desolata di uomini che non cagano!
    A.

    RispondiElimina
  21. Quando ho letto di quello dell'Afghanistan pensavo scherzassi, poi ho pensato "No, è la Zitella, quindi DEVE essere vero"... cioè, l'hai veramente chiamato da Londra?!

    RispondiElimina
  22. Io finora sono stata solo con uno... ed era lui che ha tampinato me. Con quelli prima di lui l'ho sempre presa nei denti. Io sono un'imbranata di prima categoria, sembra mia particolare abilità dire e fare (probabilmente anche pensare) le cose sbagliate al momento sbagliatissimo. Tornando al discorso dell'imbranataggine, non so fare nemmeno la stalker come dici nel post. Io sono più una spia: studio e osservo i movimenti telematici (se non ce ne sono, son fregata) ma è molto difficile che io mandi un sms o altro: ho sempre paura di ri-prenderla nei denti e sinceramente mi sono stancata di stare ogni volta male.
    Quindi il massimo che mi permetto, come "primo passo" è guardare il tipo più spesso che il resto della gente intorno... Tanto, se uno vuole attaccare bottone, un modo lo trova. Minimo minimo c'è sempre il classico accendino o le indicazioni stradali XD

    RispondiElimina
  23. Ma siamo tutte stalker???
    Credo che, prima o poi, verrò denunciata per i 300000 sms che invio al ragazzo di turno. Ma poi l'ironia è che passo al "Non credevo fossi così, mi hai distrutta", al "Non sono una troia che puoi solo usare" o "So che sei un bravo ragazzo e hai sofferto" al "Ti tornerà indietro, ti citerò con un avvocato,rispondimi!".
    Mio Dio.
    Dio Mio.
    Necessito esorcista, velocemente.
    E' vero, noi donne non siamo state programmate per corteggiare ma neanche per accettare i NO ed essere scaricate. Sono pochissime quelle con tanto pelo sullo stomaco da comportarsi come le nostre nonne, tacere buone buone, non baciarli al primo appuntamento e non cercarli.
    Il 90% non segue le regole e tenta in modo patetico, di fare l'uomo.
    Poi, tutti 'sti media non facilitano certo la vita: sei lì in piena crisi isterica e ti trovi davanti il suo nuovo status su fb...hai il suo cellulare, che fai?Ecco il via a 90 messaggini. Ma dico io, rispondi al primo così poi non rompo, no?
    Non capiscono nulla, uff.

    RispondiElimina
  24. No, vabbè come si suol dire questo post capita "a fagiuolo"! Ti leggo da qualche mese ma non penso di aver mai commentato ma qui non posso non scrivere: lo stesso giorno in cui tu hai scritto questo post io concludevo una serie di figure di melma in modo melmoso. Concordo su tutto quello che hai scritto, peccato che non le hai scritte (e io lette) prima! Per essere brevi: qualche mese fa ho incontrato l'Uomo che mi ha detto NO (al sesso) e penso che sia perchè è preoccupato del fatto che io poi possa innamorarmi(o che sia già innamorata) di lui. Mi dice che avrebbe anche potuto (voluto?) ma che non era il caso perchè lui non vuole amore. Scusaaa???!! E più io nego questa cosa, più lui ne è convinto e mi dice che sono ipocrita con me stessa, ma porcoggiuda ti ho chiesto di scopare non di sposarmi!! Cioè, ho trovato l'unico uomo che non solo mi rifiuta (e mi va bene, mi dispiace però pace amen se non mi vuoi) ma è pure un gran parac***?! ah, giusto per non farmi mancare niente, anche io faccio parte del club Stalker (nella fase iniziale, per carpire informazioni) che non sanno fare "lo sguardo" (inoltre anche i miei occhi sono un libro aperto e vanno per i cazzi loro, senza comando) nè corteggiare!

    RispondiElimina
  25. sto morendo dal ridere, ho scoperto il tuo blog venerdì e ne ho letto un sacco. comunque stalker anche io (e ovviamente le indagini con google, facebook etc sono all'ordine del giorno, una piccola miss marple del web). una delle mie storie migliori è quella di un tipo con cui avevo passato una notte molto bella e che al mio invito a prendere una birra mi aveva risposto: grazie, ma preferisco non continuare a frequentarci. (la mia risposta è stata: oddio, e adesso cosa faccio del vestito da sposa... non ha colto l'ironia.

    RispondiElimina
  26. ma sono l'unico uomo etero che legge questo blog? ;P [joe]

    RispondiElimina
  27. @Joe: No ecco, l'unico unico no, secondo me c'è una manciata di uomini etero che leggono ma non commentano mai. E poi calcola tutti i miei ex, quindi direi che sì in effetti qualcuno che ti fa compagnia c'è!

    @roby: mi permetto di non essere d'accordo con quanto da te riportato con così tanta dovizia. A me sembra che ci sia uno zoccolo duro di uomini etero 'che dicono sempre SI' e una popolazione sempre più vasta che comincia a dire NO. Cosa per altro legittima, mi sono solamente divertita a riportare attraverso la mia prospettiva questo scambio di ruoli, con tutte le idiosincrasie ironiche che ne conseguono. Ci tengo infine a precisare che non sono un 'cesso fotonico' e che questo pezzo non parla di 'espliciti inviti sessuali'.

    Per tutte le altre: amiche, sono felice di vedere che non sono l'unica stalker!

    RispondiElimina
  28. STALKER PURE IO...pensavo di essere sola..invece..è bello scoprire che siamo in tante.......!! E quante volte le amiche dicono: "mi raccomando, non farti viva, non rispondere bla bla bla..." e io sul momento: "FIGURATI..ASSOLUTAMENTE, col cavolo che gli scrivo..."...sì vabbè....ciao..........

    P.S.:
    Vorrei i diritti d'autore per questo post...!!

    RispondiElimina
  29. Ma quale post lungo, DEVONO essere così, perchè fa più "chiacchere-tra-amiche-che-non-finiscono-più" =)
    Comunque anche io, in poco tempo e con pochissimi ragazzi nel curriculum, sono riuscita a fare moltissimi danni! Da uno, per esempio, sono andata fin dentro casa presentandomi ai suoi come la compagna di scuola.. NON di classe, ma questo lui non lo ha subito colto e si letteralmente buttato dalla poltrona dove guardava la TV (il rumore è stato inconfondibile.. chissà quale compagna si aspettava..)per poi uscire, dirmi giusto "ah, sei solo tu" e rientrare lasciandomi in balia di nonno e sorellina =.='.
    Un altro invece faceva scuola guida con me e alla fine del corso, con grande commozione e romanticismo gli dico "Tu mi piaci,ti va se ti do il mio numero?".Il fatto che dopo gli abbia detto, molto più acida, "E BADA BENE CHE NON L'HO MAI FATTO CON NESSUNO, QUINDI REPUTATI MOLTO FORTUNATO" conta? =)Ovviamente con nessuno ci fu l'happy ending..
    A questo punto ho una domanda..Non siamo fatte per corteggiare, ok, ma non possiamo neanche fare troppo le preziose, perchè se poco poco ci facciamo desiderare il ragazzo-tipo se ne fa presto una ragione e passa alla prossima!! Nessuno insiste più di tanto,invece è così bella quella fase lì!! =(
    Che ne pensi?
    Giorgia

    RispondiElimina
  30. Zit, io avrei un'altra tecnica - che credo puramente femminile - da aggiungere alla lista: la manipolazione del gruppo di amici.

    Mi spiego: il primo passo per conquistare l'amato bene e' capire chi sono i suoi amici e le sue amiche. Se avete gia' degli amici comuni, occorrera' semplicemente organizzare uscite con loro a cui sarete sicure che verra' anche lui perche', guarda caso, lui e' appassionato di cavalli e voi avete ben pensato di organizzare un'uscita per visitare un allevamento di falabella o lui e' appassionato di giochi di ruolo e voi convincete il suo migliore amico a proporre un viaggetto a lucca comix etc etc. Piu' gli inviti saranno specifici piu' lui si convincera' delle mille cose che avete in comune e piu' gli altri amici si romperanno di seguirvi per interessantissimi eventi quali "le divise degli eserciti della seconda guerra mondiale: mostra interattiva e itinerante" e voi con aria smarrita direte "ma davvero nessun altro vuole andare a vedere questa mostra?!?!" e allora sara' LUI a dire "ehvabbe', allora andremo noi due!!!". Se non ci sono amici in comune, invece, vale la pena di individuare la migliore amica dell'amato bene e piacerle. Fare la corte a lei. Se lei sara' convinta, lui sara' disposto a darvi una chance.

    Infine, mentre l'uomo invita classicamente a cena fuori, trovo che per la donna l'opzione migliore sia quella dell'aperitivo (o, in paesi dove l'aperitivo non si usa, un "drink after work"). L'aperitivo e' un invito informale che manda un messaggio senza la chiarezza dell'appuntamento. Poi, se l'aperitivo va bene, lui vi invitera' a continuare la serata con una cena, altrimenti vi salutera' all'uscita del locale e voi potrete chiamare le vostre amiche per uscire e decidere i mille e uno modi di prenderlo per il culo e per rendere noto a tutta la citta' che "tizio, ce l'ha piccolo". ;-)

    RispondiElimina
  31. Bel post Zitella...Io non sono nata Gatta Morta, ma ho deciso di esserlo. E non ti nascondo che da quando lo sono, ne traggo continuamente beneficio"

    @Roby: non condivido nulla di quello che hai scritto, nemmeno una parola.

    RispondiElimina
  32. @Giorgia: Cara mia lo so, la fase più bella è quella. Quando uno insiste perchè vede che ne vale la pena. Il problema è che noi abbiamo paura che se diciamo no lui fa 'neeeeeext!', e il più delle volte accade. Mettiamola così, io credo nel destino. Ci sono persone fatte per stare insieme, qualsiasi cosa succeda, qualsiasi sms, qualsiasi mail, poke o stalking fatto. Credo che alla fine se deve succedere succederà.

    Che schifosa romantica eh. Altro che acida, sto cazzo.

    @Martacci: hai ragionissima. La tua è la tecnica più sottile e GENIALE. Certo è logorante fingere per tanto tempo di essere interessate alle rievocazioni medievali, ma credo che se scoprissi che piacciono a Leonardo Di Caprio lo farei. Aspetta.
    Aspetta.
    Ma io l'ho GIA' fatto.
    Con quello dell'Afghanistan. Io sapevo tutto dell'Afghanistan, della guerra, dell'elezioni di Karzai, di Herat, di tutto!
    Mioddio.
    E cmq no, non ha funzionato. Ma credo che i motivi siano stati altri....!

    RispondiElimina
  33. @ZitellaAcida: ho capito il senso del tuo post, ma ne ho approfittato per uno sfogo personale...mi scuso per l'usurpazione dello spazio!

    RispondiElimina
  34. @Elle: cara, mi casa es tu casa, io son qua per fare la vostra posta del cuore! E non usurpate MAI

    RispondiElimina
  35. Un'epopea andrebbe con l'apostrofo, ahem...
    Per il resto, gran bel post, anche se io spesso ho preso l'iniziativa nel corteggiare un ragazzo, pur senza essere una profumiera o una gatta morta. Semplicemente, se un ragazzo mi piaceva (ora sono fidanzata) la maggioranza delle volte ero io a iniziare il corteggiamento, odiavo perdere tempo ad aspettare solo perché è quello che "tradizionalmente" fanno le donne. E devo ammettere con soddisfazione che, tra i ragazzi che mi piacevano seriamente, solo due inizalmente mi hanno detto di no, per tornare poi strisciando dopo qualche mese ;)

    RispondiElimina
  36. @Cecilia: Grazie per la precisazione, ora correggo.
    Per il resto, ben felice che esista una maniera di essere seduttive senza diventare gatte morte o profumiere, che non considero per altro il Male Assoluto, ma solamente un genere di atteggiamento che a me non riesce. Evidentemente tu hai trovato il giusto equilibrio, io e tutte le altre stalker ci aspettiamo dei consigli allora!

    RispondiElimina
  37. Il tipo "ragazzo dell'afghanistan" purtroppo l'ho incontrato pure io, lui era però il Filosofo e mi ha fatto penare per un anno e passa tra "sono single e mi interessi", "sono impegnato ma continui ad interessarmi", "ho mollato la tipa perchè mi interessi". Il bello di tutto questo è che lui è stato l'unico ragazzo di cui io mi sia mai innamorata (e a cui io mi sia data, diciamocelo), e nonostante gli interessassi lui "non ne voleva sapere dell'amore". E' cosa superata, eh, certo. Dopo aver mollato la tizia (e dopo essermi esplicitamente dichiarata) lui aveva cominciato a sbilanciarsi (molto)(moltissimo, a dir la verità). E dopo avermi detto che in un certo senso mi amava, dopo che è successo quel che è successo, è sparito manco David Copperfield. In compenso il suo migliore amico, che è diventato anche uno dei miei amici migliori, nel frattempo mi annunciava che avrebbe potuto innamorarsi di me molto presto. Ma guarda te la sfiga.

    Aaaah, esperienze di vita, eh. Bel post, il primo che leggo (ma non per molto) :D

    C.

    RispondiElimina
  38. zit tesoro faccio un piccolo OT:
    dai un occhio qui te prego http://rossettocioccolato.blogspot.com/2011/03/posso-aiutarla.html
    queste me le ero proprio perse!!!
    Elena

    RispondiElimina
  39. Prima volta che leggo il tuo blog, e di sicuro non ultima!!! :D troppo esilarante questo post, e..concordo su tutto... :D
    ho letto poco tempo fa "volevo essere una gatta morta" di Chiara Moscardelli..te lo consiglio!!! :D

    RispondiElimina
  40. Sono capitata sul tuo post per caso, da un link sul blog di Sarinski che segue una mia amica. Sei appena diventata il mio mito: sono due anni che cerco di togliermi dalla testa "un uomo che dice no" e nel tuo post mi sono riletta e oh mio dio... tutto, c'è tutto. Sei una grande, non ho parole.

    RispondiElimina
  41. Allora, mi costringete a insorgere. Uno non può leggere il commento di Martacci ('tacci sua) e rimanere in silenzio. Cioè. Questo si chiama inganno: INGANNO: tutto un inaccettabile inganno. Non è geniale per niente Zit! Uno si convince di aver trovato l'altra metà della sua mela, colei che condivide tutte le tue passioni e un bel giorno: pouf. Ti trovi accanto la madre dei tuoi figli a cui non può fregare di meno di Ian Curtis o della Chinoise di Godard. E ti chiedi: ma com'è mai possibile? Questa è la stessa donna che nel Natale del 2008 mi ha regalato l'edizione deluxe di Control? Colei con cui prima di fare l'amore avete riprodotto la scena di Le Mépris, lei come Brigitte Bardot, tu come Michel Piccoli? Ecco, mi ripeto, questo è profondamente ingiusto. L'amore non è una guerra. Cioè... lo è, eccome, ma dopo. Ed è qualcosa di troppo vitale per manipolarlo con raggiri e tattiche. Sarò banale, ma non c'è nulla di meglio che essere se stesse per fare innamorare un uomo.
    ...
    ...
    ...Se poi la vostra mira è una "trombatina"... ditelo chiaro, che a quella un uomo non dice mai di no. E soprattutto evitate di mandarlo in confusione e di convincerlo a pensare troppo. Sia mai.
    [Joe]

    RispondiElimina
  42. Ti ho appena scoperta... già ti adoro.. ti seguo e ti stalko anch'io!!
    Piacere Miss CiProvoEFaccioFigureDiM!!

    baci, gaia

    http://modhello.blogspot.com

    RispondiElimina
  43. Ti leggo da mesi ma non ho ancora mai commentato anche se ho AMATO ogni tuo singolo post!!!
    Ma a questo non posso non commentare..quanto dannatamente ti/vi capisco!!Sono giuovine universitaria e tutto sommato ho ancora fresche le stalkerate adolescenziali,che forse sono le peggiori!Ma non bisogna mai perdere la speranza! Il mio attuale moroso(stiamo insieme da un pò ormai)quando lo conobbi la prima volta lo stalkerai in ogni modo possibile,messaggi,msn,skype..ho quasi stalkerato anche l'amico che avevamo in comune e ci aveva presentati..ma non è solo colpa mia!Dai,io ti sto PALESEMENTE corteggiando e tu uomo più vecchio di me non solo rimani a chiacchierare con me fino alle 6 di mattina, non solo mi inviti a pranzo in appartamento da te quando i tuoi coinquilini non ci sono sapendo che sono agitata per l'esame che devo sostenere nel primo pomeriggio(menti maliziose,abbiamo veramente SOLO pranzato!) ma quando ti chiamo il giorno di Natale e finisco il credito per parlare con te, tu mi richiami subito dopo per parlare ancora?! Potete ben immaginare quanto ci rimasi male quando finalmente mi feci avanti e lui mi disse "NO". Per più di un anno sono praticamente scomparsa. Ho smesso di contattarlo,ho iniziato a dire no ai suoi inviti se avevo altri programmi o dire no punto(l'orgoglio era ancora ferito!)...per riavvicinarci di più solo dopo mesi..e alla fine è stato lui a corteggiarmi e a farsi avanti! Sì,Zit,le donne non sono fatte per corteggiare!
    [Purtroppo temo che ognuna di noi abbia il suo "tipo dell'Afghanistan" e scusa il commento lungo!]
    Fra

    RispondiElimina
  44. è la prima volta che ti leggo ma da questo post ho capito che è amore a prima vista. detto ciò, come mai quest'amore per padova? (sono padovana) complimenti ancora per il blog, un bacio

    RispondiElimina
  45. Si, lo so. Data la genetica predisposizione maschile che prevede come conditio minima per stare con una donna il "Basta che respiri" (in alcuni casi basta solo il pollice opponibile), è dura affrontare la situazione dell'uomo che dice no, ma ti assicuro che il NO è anche di noi uomini XD

    Sto sbirciando qua e là. E' la mia prima visita al tuo blog :-)

    Ciao!

    Benedetto

    RispondiElimina
  46. @anakin80: Ohibò un uomo su queste pagine! Che piacere! Felice che qualcuno riconosca l'esistenza della filosofia del pollice opponibile!

    @Joe: Sono d'accordo con quanto hai detto, ma credo che sia Pirandello che Goffman condividerebbero (in tutto o in parte) quanto detto da Martacci. Tutti indossiamo delle maschere e ci comportiamo secondo degli schemi mentali. Credo che mentire (leggi compiacere) l'altro all'inizio di una relazione sia normale, fisiologico, tutti l'hanno fatto e tutti lo faranno sempre. Lo si fa in maniera spontanea, ma consapevole del fatto che non lo si potrà fare a lungo. Con il passare del tempo e frequentandosi sempre di più poi ci si sentirà più tranquilli e la vera personalità farà capolino. Una relazione è come il Grande Fratello, per vincere devi essere te stesso perchè mentire continuamente è più faticoso che stare da soli (l'ho detto veramente? ho citato il GF? Mioddio)!

    RispondiElimina
  47. Ho appena scoperto il tuo blog e questo post mi è apparso come una sorta di segnale. A parte il fatto che mi rispecchio nella maggior parte delle cose che hai scritto, mi trovo proprio in questo periodo in una condizione orribile. Trombamico che prima propone weekend di follie, poi accampa scuse. Al mio sms (ero ubriaca, mea culpa) "Non pensavo fossi così gay!" immediatamente mi chiama stizzito, per dirmi che certo che non è gay, che io gli piaccio, che appena torna da non-ricordo-bene-dove mi fa vedere e mi fa passare una serata indimenticabile. E' tornato oggi. Una delle mie migliori amiche m'ha chiamato per dirmi che lui era in un bar del centro della sua città a fare l'aperitivo con un amico. Ora, qual è il problema? Sei gay? Hai il ciclo? Hai di meglio da fare? Mi stai sfanculando? Io non ho la palla di cristallo, esprimiti, cavolo! A parte lo sfogo, penso leggerò tutti gli arretrati del tuo blog!

    RispondiElimina
  48. svolazzando nel web ho scoperto il tuo blog (ma stavi sulle malvestite prima? hai un modo di scrivere che mi è noto) e sono caduta su questo post come corpo morto cade. perchè lui non mi ha rifiutata. lui non mi ha risposto. avevano ragione le amiche: a milano non si scopa

    RispondiElimina
  49. Ciao,

    Post molto divertente. L'ho anche trovato per caso. Si vede che sei una donna con un certo spessore. Mah, se posso permettermi, faccio qualche considerazione, visto che mi è capitato di avere entrambi le parti in commedia (non che sia un figone per carità, forse sono un po' anticonvenzionale è questo a volte incuriosisce). A mio avviso fai una confusione terribile: le cose sono molto molto pù semplici e tremendamente più brutali.

    1) Punto uno: alle donne non serve saper corteggiare. Hanno un'arma innata che è la seduzione. E ce l'hanno tutte, senza distinzione.
    2) Punto due: è l'insostenibile leggerezza dell'essere o piaci o non piaci. Il discorso sta tutto lì. E i motivi sono imperscrutabili (certo se sei come la Sharapova, l'aspetto estetico aiuta). Cercare di convincere un uomo è deleterio: passi da possibile "preda" a povera lagna.
    3) Punto tre: il tempo non cambia le cose. Ripeto o piaci o non piaci. Ad uomo può succedere di non aver mai considerato una donna sotto certi aspetti, ma quando decide decide. A me è capitato recentemente con una bimba di 22 anni. La conoscevo da quando il sottoscritto ne aveva 24 (cioè 6 anni fa) e finchè non è "sbocciata" definitivamente, ovviamente, non l'ho mai cagata di pezza. Che poi lei, a quel punto, si sia presa una rivincita clamorosa è un'altra storia. L'amicizia, poi, non evolve quasi mai in amore: son casi rari e si verificano quasi sempre se non c'è stato un precedente rifiuto.
    4) Punto quattro: esistono tre tipi di uomo

    a) Homo Figus Bastardus: Sa che ne può trovare quante vuole. O gli entri negli occhi subito, o passa inevitabilmente oltre
    b) Homo Frustratus: Personaggio insicuro, non molto abile nel corteggiare. Molto infido e calcolatore. Appena trova preda se ne appropria in vista di tempi migliori. Però appena, a suo gudizio, pesca di meglio scompare. La razza peggiore
    c) Homo Gentile Ingenus (io sto qua): A parole, ama tutte le donne incondizionatamente. Molte volte non si accorge, perchè pensa inevitabimente ad un'altra (tendenzialmente impegnata e spesso gatta morta e maiala). Se si accorge, cerca di non offenderla nell'intimo, anche se non c'è prospettiva. E' una via di mezzo tra un filosofo e un emerito coglione. Se lo tempesti di messaggini, ti risponde per educazione ma sempre in modo evasivo. Tipo: "che fai stasera?" "mah, boh ho la palestra fino tardi". Non ce la fa proprio.

    Se vuoi ti dico cosa mi può piacere in una donna, tanto per darti un'idea:

    1) Che mi ami incondizionatamente.
    2) Che non mi dispiaccia esteticamente (il che non vuol dire essere bella, ma ci deve essere qualcosa d'invitante in lei. D'altra parte ci devo pur fare sesso)
    3) Che sia una persona equilibrata e, soprattutto, non ossessiva.
    4) Che sia autoironica e che sappia sostenere una conversazione anche al di fuori delle solite scemenze da bar.

    Nota: tutte caratteristiche innate o costruite nel tempo. Niente da fare, per piacere bisogna essere se stessi e che il Grande Spirito ce la mandi buona.

    RispondiElimina
  50. Uh che bella risposta articolata!
    Bene, sulla stessa scia di questo post poi è nato quest'altro
    http://www.matiseivista.com/2012/01/ce-da-chiedersi-perche-siamo-ancora.html

    Però devo farti osservare che è veramente convenzionale dire di essere "anticonvenzionali". E' un po' come dire 'le mie amiche dicono che sono pazza, pazza PAZZA!'.

    Certo poi sono d'accordo che le cose siano generalmente molto semplici ma noi donne ci facciamo convincere anche da mitologiche leggende di corteggiamenti andati a buon fine o di donne che si sposano dopo i 35.
    Sai, l'abbiamo inventata noi la sindrome dell'infermiera denominata 'Io Ti Salverò' secondo la quale una donna tenta inutilmente di cambiare un uomo sulla base di un presunto sentimento amoroso.

    RispondiElimina
  51. Eh, eh anticonvenzionale è in effetti una definizione un po'... convenzionale. Ma non saprei descrivermi in altra maniera in un linguaggio da blog ("diverso" mi sembrava un po' ambiguo e fraintendibile, con "rompicoglioni" non mi sarei fatto una grande pubblicità e "bastian contrario" oltre a non rendere affatto l'idea è un termine un po' desueto). Almeno che tu non voglia una disanima completa, ma non mi basterebbero tre blog interi, non te lo consiglio. Era solo per dire che probabilmente non sono il classico trentenne toscano di provincia (ammesso che esista la categoria). Quello che mi fa un po' sorridere e divertire è leggere le lamentele e i "crucifige" di una giovane donna che, è evidente, ha una mente talmente sveglia ed esuberante che non dovrebbe porsi nemmeno il problema. Ma mi rendo conto che si gioca sul filo sottile dell'autoironia. Forse, l'unica cosa è che spaventi un po' un certo tipo di maschio da "Uomini e donne". A me invece, la ragazza "con le palle", quella che mi contesta, piace un casino. Sarò mica un po' scemo?!

    RispondiElimina
  52. Ah, si vede che non mi conosci.
    Vedi, a differenza tua io mi definisco tranquillamente una rompicoglioni così poi non deludo le aspettative.

    No certo non sei scemo, al massimo autolesionista.

    RispondiElimina
  53. Come ti capisco. Se esistesse un corso di gattamortismo, prenderei lezioni. Perchè io proprio non ce la faccio. Mi viene l'ansia, non riesco a guardare in faccia la persona perchè temo che capisca subito il mio interesse, così sembro o stronza o indifferente. E quindi mi do allo stalking pure io.
    Però quando ero gggiovane mi lanciavo molto di più, a uno gli bussai dal vetro di un bar. E ovviamente andò male. :)

    ps il tuo blog mi piace un sacco.

    RispondiElimina
  54. Questo è il post che anticipa il fatto che tu sei la nuova Carrie che tutti aspettavamo. Non importa che tu non abbia il suo mento, e tutti gli strafighi di uomini che ha avuto, e l'appartamento a Manhattan, tu sei Carrie/Zit perchè arrivi all'anima di stronze/ingenue/poracce/figlie di papà/gatte morte/imbranate esattamente come Carrie! Sei universale!!

    Tu parli il FEMMINESE come solo un personaggio di telefilm poteva fare! La differenza tra il successo di Carrie e quello che tu avrai a breve è che lei l'ha avuto subito perchè è stato costruito a tavolino da decine di menti superpissicologicamente preparati/laureati. Tu sei tutta naturale! Zit sei ognuna di noi. Zit sei ognuna di noi quando ci ricordiamo di essere sincere e oneste con noi stesse.
    E comunque... sul tuo blog dovresti scrivere: "da usare con moderazione, sopratutto se lo leggete al cesso (come me che ho sostituito le etichette dei flaconi con l'ipad) perche rischiate di alzarvi dimenticandovi di pulirvi il culo, tanto rischia di prendervi sto blog!" .

    devi aver pianto e sofferto tanto per essere cosi spudoratamente sincera, ironica, intelligente ed empatica. e no, non ti sto leccando il culo. ma diamo a lazit quel che è di zit.

    E per ultimo: ti ritengo responsabile di una IMMENSA figura di merda fatta poco fa al telefono col mio prof della tesi, con cui mi sa che mi son giocata veramente la carriera e la credibilità di futuro medico. Lui mi stava proponendo di andare in un'altra città per un congresso importante su una malattia e io sai che ho risposto? "uh cacchio si!" .
    Io.
    Uh Cacchio!????????
    Ad un PROFESSORE MEDICO PRIMARIO RELATORE DELLA MIA TESI parlo come parlerei con tipo... che ne so.... con te!!

    E tutto questo dopo ore e ore passate a leggerti invece di studiare. Tu estrapoli IL MALE da noi! La spontaneità.

    In un mondo di finti....ecco perchè tu piaci.

    Valentina

    RispondiElimina
  55. Sono stato stalkato da ragazze come te un paio di volte. Fate paura.
    La tipa numero 1 era così tesa quando uscivamo che si vestiva da sera anche per fare una passeggiata ai giardini e non riusciva a comportarsi minimamente in modo naturale.
    La tipa numero 2 sembrava volesse risolvere tutti i miei problemi (quando le ho raccontato che il mio cellulare si era rotto, ha cercato di ricomprarmente uno nuovo, quando era appena la seconda volta che ci parlavamo!). Creepy.

    Quelle come voi, sembra non capiscano un semplicissimo concetto, che di solito i maschietti interiorizzano già dall'età delle prime cotte alle elementari/medie:

    "Per fare una coppia di vogliono due persone che si piacciano. Una non basta"

    Il motivo per cui non lo capite è che siete così incredibilmente egocentriche che anche l'innamoramente lo vivete esclusivamente dentro voi stesse, in totale disinteresse delle emozioni dell'altro: questo traspare per intero dal tuo post, in cui non si fa quasi cenno a chi erano / cosa pensavano / cosa provavano questi ragazzi con cui ci hai provato. In compenso abbiamo un lunghissimo e dettagliato racconto di come tu ti sentivi, di cosa tu hai pensato, di cosa tu hai fatto.

    Il mio consiglio a tutte quelle che si riconoscono in ciò che scrivi è di imparare il valore dell'empatia e di essere meno egocentriche.

    Ma vorrei aggiungere un'ultima cosa: lascerei perdere questa visione preistorica del mondo diviso tra maschi e femmine. Persone esattamente come te ce ne sono a bizzeffe anche tra i maschi, puoi credermi. Io sono stato esattamente così per qualche anno... :)

    RispondiElimina
  56. Caro Guido,

    Innanzitutto ti ringrazio per la tua analisi così puntuale.
    Odio doverlo specificare ma, fossi in te, da un blog che si chiama "Ma ti sei vista?" non mi aspetterei un'analisi critica dei sentimenti e delle relazioni tra umani.

    Non trovo assolutamente che Le Donne siano - in genere, perché quello stiamo facendo, delle generalizzazioni partendo da un caso specifico, il mio - egocentriche. Anzi, direi che piuttosto è il contrario. La donna in media cerca di mettere al centro del suo uomo L'Altro, inteso come il marito o il figlio (quando arriva). Persino la ragazza che voleva comprarti un cellulare l'ha dimostrato: in quel momento al centro del suo mondo c'eri tu, non lei.
    Poi che le donne amino fissarsi su certi uomini sbagliati e fatichino a capire quando mollare siamo tutti d'accordo (se n'è parlato diffusamente anche qua http://www.matiseivista.com/2012/07/per-unamica.html ).
    Infine, sul fatto che manchi la parte emotiva dei diretti interessati direi che è quanto meno inutile visto che si tratta del mio blog nel quale racconto il mio punto di vista. Avessi voluto portarli davanti al Tribunale delle Emozioni probabilmente sarebbe stato interessante ascoltare la loro opinione, ma visto che mi sono limitata a raccontare ironicamente il genere di testardaggine che pervade la donna quando si trova innanzi ad un uomo che non è interessato a lei, la loro opinione non è nemmeno richiesta.

    Per quanto concerne invece la concezione della coppia, sono ovviamente d'accordo, ma il corteggiamento che io sappia esiste da tempi "preistorici", quindi se un uomo è convinto di poter stare insieme una donna mostrando il lato migliore di sè nel corteggiamento, perché non potrebbe farlo anche una donna? Poi, come è normale e giusto che sia, pestare merde durante questo periodo è perfettamente lecito (come quella di comprarti un telefono, io avrei per esempio colto la metafora del cellulare che non funziona per quelle volte in cui non avresti risposto e avrei pensato che tu sia un gran paraculo!).

    Zit

    RispondiElimina
  57. Ciao Zitella Acida,
    qui c'è una donna che insegna alle donne come sedurre http://www.lapersonagiusta.com/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oddio ma la tristezza. No grazie, preferisco fare a modo mio... A quanto pare funziona.

      Zit

      Elimina
  58. Oddioooooo siamo tutte ( o quasi) le stesse ad ora di corteggiamento.....ma la mia è terribilmente squallida....oltre lo stalker informatico, gli sms ,le chiamate a rafica e le continue passeggiate "casuali" al centro commerciale,dove lui lavora, una sera dp lavoro quando è uscito l ho pedinato con la macchina e l ho anche fermato ; risultato? Gli sn salita in macchina , lui ha rifiutato il sesso cn me ( l avevamo gia fatto 2 volte in altri giorni) mi ha buttato fuori la macchina quasi di peso , ha inchiodato l acceleratore e mi ha lasciata d notte col freddo sola in una statale senza che io sapessi la strada d casa lontana dalla mia maccjhina ( che io imprudentemente avevo lasciato aperta e con tutte le mie cose al interno.e quindi? Lui grande bastardo....ma io grande idiota....mi ha trattato male sin da subito e io che ci andavo dietro......bellissimo il tuo blog, sei schietta e sincera....ad ogni modo io sono testa dura non mollo ma magari affino la tecnica :-P

    RispondiElimina
  59. pelato tamarro e gay ecco le donne chi amano!

    RispondiElimina
  60. Favolosooo , bravissima hai scritto proprio tutto quello che penso! Complimenti hai disegnato perfettamente la nuova generazione maschile! Ho un paio di belle amiche straniere che arrivate in Siclia pensavano di trovare tanti bei maschietti e si sono ripetutamente trovate a ricevere dei NO! Adesso sono single da pochi mesi e mi sto ritrovando nella stessa situazione... che tristezza... dove sono finiti gli uomini di una volta?!?!

    RispondiElimina
  61. Sei un MITO!!! Tutto stramaledettamente vero! Peccato io ti abbia scoperta solo ora perché il tuo post mi sarebbe stato utile! Se non altro x farmi ridere come ora! Perché una risata fa sempre bene, soprattutto perché mi ritrovo a 40 anni chiusa nel wc dell'ufficio a lacrimare! Non riesco ancora a credere che un uomo che mi tampina da mesi, sul più bello mi abbia rifilato un NO! Lo ha fatto in modo signorile... Ma cazzarola è sempre un NO.... E x di più (cosa che mi fa incazz come una bestia!) continua a tampinarmi..... Ma io che cavolo devo fareeee??? X una sana trombatina (in cui ho avuto io l'iniziativa) ha fatto tanto il prezioso senza combinare nulla...! Ma chi li capisce più sti uomini..... Ma che cavolo vogliono? Help-me.... Si accettano consigli.... Non so se mandarlo aff...... O se ...aspettare.... Che si decida! Ma sto perdendo la pazienza, nonostante mi piaccia e nonostante sia sempre così tremendamente carino con me...
    Complimenti x tutto quello che posti!!! Sembra davvero di essere tra amiche! ;-)

    RispondiElimina
  62. Voglio condividere la mia testimonianza al mondo. Il mio matrimonio è stato una benedizione fino a pochi mesi fa, quando la mia vita quasi risucchiato. Una strana donna ha preso amore di mio marito lontano da me. Ha lasciato me e i nostri 3 bambini a questa signora. Ero scioccato, perché so che mio marito mi ama ancora. Ho provato tutto quello che potevo per riaverlo indietro, ma più ho provato più andò lontano da me. Tutto il mio sforzo ha reso niente. Mi era quasi rinunciare e volevo file per un divorzio. Poi, sono andato a molti maghi ma hanno tutti fallito togliendo i miei soldi. Ho vissuto a dolori per ben 3 mesi senza alcun piano di uscire da questo pasticcio. Finche ' non ho incontrato un amico di vecchia scuola che mi mostra per grande Mutaba un incantesimo della strega che poi ripristinare la felicità alla mia vita e la mia famiglia. Suo incantesimo ha funzionato così velocemente che non potevo ancora crederci. È ottimo per quanto posso dire. Sono ancora grato a lui fino a domani per le sue opere di incantesimo. Mio marito è tornato con scuse tutti per i poteri di magia di Mutaba grande, potete anche contattarlo il suo indirizzo email per tutte le vostre relazioni o problemi coniugali presso greatmutaba@yahoo.com o whatsapp suo 2348054681416

    RispondiElimina

Condividi

Blogger Template Created by pipdig