venerdì 23 marzo 2012

Cazzofaccio: New York

So bene che aspettate il Cazzomimetto Matrimoni come delle assatanate ma anche e soprattutto per coerenza editoriale non mi sembra il caso di parlare di matrimoni subito dopo un racconto (drammatico? straziante? banale?) come quello riportato qua sotto. Quindi datemi qualche giorno per ossigenare il cervello, aprire le finestre, tornare al mio equilibrio precario e ricominciare a parlare delle solite stronzate.
E a proposito di stronzate, cosa c'è di meglio da fare quando si ha il cuore in frantumi se non un viaggio?
Vi ricordo che a maggio sarò una settimana a New York. Avete presente? Io Zitella di Paesello in the big city life of New York.

Ad essere onesta non sono una di quelle che ha mai subìto così tanto il fascino della Grande Mela: si sa, a me pesa il culo e l'idea di fare otto-ore-otto di aereo con le vene varicose nei polpacci che esploderanno non appena raggiunto il picco della velocità di crociera non fa impazzire. E poi, perché andare tanto in giro ad attraversar oceani quando noi in Europa abbiamo PARIGI?
Che mai volete che ci sia a New York che possa anche solo scheggiare nel mio cuore quell'infinita magia che si respira a Parigi? La storia, le lucine sulla torre, i palazzi reali, i ponti, i marciapiedi, i viali, le siepi, i bar... cosa può avere New York che Parigi con una sedia in vimini, un café au lait e un croissant non possa vincere a mani basse?



Come avrete capito il mio viaggio sarà una sorta di New York Vs Parigi The Final.
E sì che a Parigi ci sono stata una volta soltanto, nel lontano 2009, solamente per tre giorni. Eppure quella città ha Quel Qualcosa che potrebbe far innamorare chiunque. Sei lì che cammini per strada e aspetti il verde per attraversare un incrocio e sbam: vedi per la prima volta nella tua vita La Torre Eiffel. E poco importa se stai bloccando la circolazione delle auto, poco importa se ci sono i turisti dietro di te che devono attraversare la strada, poco importa se stai ridendo come un ebete da sola nel mezzo di una carreggiata. Tu sei lì, sull'asfalto di Parigi e davanti a te, distante forse un kilometro e mezzo in linea d'aria c'è La Torre.
Ora, senza nulla togliere a New York, ma con quale carta potrà mai vincere contro una magia del genere?


Cosa c'è a New York da vedere? Cosa c'è a New York da fare? Quali sono i quartieri che Devi Per Forza Vedere?
Tipo a Parigi, un Non Puoi Essere Stata a Parigi Senza Aver Visto, è il Marais (ditemi che sono anche banale e scontata ma son pur sempre stati tre giorni, moltissime cose più radical chic e meno turistiche non le ho manco sfiorate).
Tenete conto che indicazioni come alberghi e accomodations non mi servono perché ho il Grandissimo Culo di stare presso un'amica americana di Milano che vive a Manhattan.
Voi, gente di tutto il mondo che da tutto il mondo mi segue, voi gente che viaggiate e non avete paura di morire negli aerei, voi gente che parlate bene l'inglese e non temete la figura di merda già con il tassista del Bronx che vi deve riportare in città...Dopo mille consigli da parte mia per insegnarvi come fare lo chignon, come vestirsi per un'udienza di divorzio, come vestirsi per un red carpet e come abbinare la gonna di pizzo al resto del vostro armadio è giunto il momento di dirmi

LE DIECI COSE DA FARE A NEW YORK PER LA ZITELLA

Mi aspetto di tutto: ristoranti, locali, mostre, negozi-di-quelli-che-nel-resto-del-mondo-non-ce-ne-sono, punti panoramici, residenze importanti, statue di Woody Allen, location di matrimoni famosi (la biblioteca tipo?), la Stock Exchange, cosmetici introvabili, brand che in Italia non sono ancora arrivati (J. Crew prepara il riassortimento che arrivo), donnine bravissime a fare la pedicure, brow bar d'eccellenza, il gambero rosso dei pancakes e delle cupcakes, il museo di Vogue, la residenza di Anna Wintour, l'estetista delle dive, l'indirizzo di casa di Michelle Williams insomma... qualsiasi cosa che vi sembra adatta a me.


Poi, a settembre, per il mio ultimo venti-compleanno (ma come? Non era ieri che ne facevo ancora venticinque?) sto pianificando di tornare a Parigi.

2012: E' New York contro Parigi – CHI VINCERA'?

SHARE:

82 commenti

  1. Parigi è IN DUE.
    Parigi è L'AMOUR TOUJOUR.
    Parigi è NE ME NE QUITTE PAS.
    New York è SEX AND THE CITY.
    Vai e divertiti.

    RispondiElimina
  2. Tra le due vince Londra :P

    RispondiElimina
  3. Non ti posso essere di alcun aiuto perché non sono mai stata a NY.
    Però, così su due piedi, ti direi: vai e scova Chuck Bass. XD

    RispondiElimina
  4. Toh!!! Giusto giusto dal Corriere di oggi!

    http://doveviaggi.corriere.it/dove-rcs/home/fotoevideo/dettaglio.html?q=f1d393c5-298f-4da5-b2fb-edd38d3e4103&utm_source=corriere&utm_medium=box_speciali_hp&utm_term=nyc_cupcakes&utm_content=23_03_2012&utm_campaign=gruppo_RCS&intcmp=%20H01A10C01F01

    RispondiElimina
  5. Non sono mai stata nè a Parigi nè a New York...quindi aspetterò il tuo resoconto sulle 10 cose che assolutamente non puoi non vedere!!!

    RispondiElimina
  6. Allora cara Zi, rispondiamo a un pò di domande. (appena tornato dalla grande mela - son stato la prima settimana di Marzo ;) )

    Quali sono i quartieri che Devi Per Forza Vedere? Assolutamente e senza indugio alcuno SOHO! Quartiere dalla bellezza disarmante, negozi e boutique di ogni tipo (a mio avviso lo store di Prada lì è la magnificenza - get a look) dal vintage, ai wannabe, al cheap, al faigherrimo. Lì troverai anche l'ufficio di Grace (Will&Grace) ed anche l'appartamente di Dan-sfigato-Humprey ;)


    Cosa c'è a New York da fare? Ogni tuo desiderio prenderà forma. Must ovviamente: passeggiata a Central Park, traversata del Brooklyn Bridge con conseguente foto/giro nel quartiere di Dumbo, la passeggiata (più che altro maratona) della Madison Ave. e della 5th Ave., la capatina a Downtown (Wallstreet, Ground Zero), visita al MoMa (do you like Monet? Picasso? Matisse? questo è il posto per te) e assolutissimamente visita al Top of The Rock (Rockefeller Center) da cui si riesce ad ammirare un panorama mozzafiato di NY (a mio avviso migliore di quella che si vede dall'Empire State Building).
    Personale consiglio: se riesci cerca di andare a vedere almeno un musical a Broadway! I prezzi sono un pò alti ma se vai nel baracchino di Times Square ( si chiama TKTS - si trova sotto la scalinata rossa la vedrai) trovi ogni giorno biglietti scontati dal 40% al 50%. Mio personale consiglio è di andare a vedere o Wicked o The Lion King che ad oggi sono i migliori di quelli che ho visto. (il primo spettacolare, il secondo trita e ritrita ma piacevole e scenograficamente meraviglioso).

    Consigli culinari:

    - Colazione: mio consiglio "Lexinton Brass" sulla Lexinton Ave. (ricordati di prenotare un tavolo sul sito opentable.com altrimenti non trovi un buco - si anche per colazione)

    - Cupcakes: unico ed inimitabile nel suo essere mainstream - "Magnolia"

    - Ristorante Sushi: Samba Sushi al Greenwich Village

    - Ristorante trendy very NY: Maze presso il London Hotel

    - quando hai la fame chimica: sfondati senza pietà in una qualunque tavola calda ordinando le uova alla Benedict. Me le sogno ancora la notte. La bontà


    Spero che i miei piccoli consigli ti siano utili. L'unica cosa che ti auguro è di divertirti come se non ci fosse un domani!

    -Daniele

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Meglio di una guida del Touring Club!!

      Elimina
    2. Confermo. Qualsiasi cosa che ti venga in mente di fare a NY, c'è. Vuoi ballare tutta la notte in una discoteca dentro una chiesa sconsacrata? C'è. Vuoi fare la signora e gustarti un elegantissimo brunch vista central park? C'è. Vuoi andare a fare il bagno in spiaggia? C'è. L'unico limite è la fantasia. Buon viaggio!!!

      Elimina
    3. E brunch in Cornelia Street Cafè! Assolutamente!!

      Elimina
    4. spettacolo! copiato e incollato! a luglio i tuoi consigli ci seguiranno nella grande mela! ;o)
      mi piacerebbe andare a vedere un musical ma il mio futuro marito è uno zero con l'inglese...dici che c'è qualcosa di papabile?

      Elimina
    5. Siboney : grazie ;)

      cla: certo! Quelli che ho elencato sono facili (sopratutto il Re Leone - anche perché diciamocelo tutti conosciamo la storia ) vi aggiungo anche Mamma Mia che è molto semplice nei dialoghi e stra-divertente. Sconsiglio Chicago, Jersey Boys e Spider Man (il primo è assurdamente incomprensibile a meno che il vostro inglese non sia di alto livello; il secondo me lo hanno sconsigliato proprio dei ragazzi di NY dicendo che se sei un turista non riesci a capire la storia perché non conosci i retroscena tra il New Jersey e lo stato di NY; il terzo perchè semplicemente non è un musical ma un accozzaglia di effetti speciali).
      Poi se siete malati come me delle tragedie gotiche è facile: The Phantom of the Opera!
      Cla il mio consiglio è: VAI! Trascina il marito a teatro. Fidati anche lui apprezzerà alla fine. :)

      Daniele

      Elimina
    6. Danele grazie non vedo l'ora!!! ;o)))))

      Elimina
  7. Zit Parigi è sempre Parigi ma io il cuore l'ho lasciato nella Grande Mela!! Ti preparo una mail con tutti gli indirizzi che secondo me non ti devi perdere e te la mando nei prossimi giorni!
    Dimenticavo.. profonda invidia per te che vai dove io vorrei essere! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. simple!!! puoi pubblicare qui la tua lista???vado anch'io a Ny ad agosto! :) :)valeria

      Elimina
  8. Cara la mia Zit,

    sono stata 2 volte a Ny e secondo me stravince rispetto a Parigi o almeno sono due città che hanno caratteristiche completamente diverse! ;)

    Ti do un po' di consigli che a mio parere potrebbero esserti utili!

    Se intendi (e devi!!!) visitare MOMA, Gugghenheim, MET, Statua della Libertà, Rockfeller o Empire -per i quali consiglio di iniziare a fare la fila per salire un paio d'ore/un'ora e mezza prima del tramonto!- fai il Citypass. Puoi comprarlo nella prima delle attrazioni che andrete a visiera e ti permetterà di saltare le file per fare i biglietti nei successivi musei e se non sbaglio costa sui 70/80 dollari.

    Ti avevo già suggerito, in tempi non sospetti su twitter, il tour di Sex & the City http://www.screentours.com/tour.php/satc/ -volendo c'è anche quello di Gossip Girl- deve essere meraviglioso!!! :D

    Per i momenti di crisi tra un museo e l'altro o un negozio e l'altro tappa obbligata da Magnolia Bakery per mangiare una, o anche due/tre/quattro, cupcakes (se non sbaglio in quello sulla Columbus ci hanno girato una puntata di S&TC)

    Poi è davvero super turistico ma secondo me troppo carino Bubba Gump ristorante basato sul film Forrest Gump prima di portarvi da mangiare vi faranno delle domande sul film (N.B. non entrare in crisi per le domande, le risposte sono sulle tovagliette!)

    A una certa quando non ne potrai più di hamburger e hot dog e schifezze di vario tipo e genere ti consiglio la Risotteria 270 Bleecker Street dove di fronte a un bel piattone di riso e un bel bicchiere di chianti risorgerai (è molto piccolo il locale quindi consiglio di prenotare o andare presto/tardi).

    Per andare a ballare un classico è il Pink Elephant 527 West 27th street.
    Altrimenti consiglio locali nella zona sud est Greenwich/Noho/West Village.

    Per quanto riguarda lo shopping zona Soho e Nolita secondo me sono le migliori!

    Spero di esserti stata utile! Fammi sapere poi quale città vince tra NY e Parigi! ;)
    Monica

    RispondiElimina
  9. Dimenticavooo!
    Da fare assolutamente un brunch da Good Enough to Eat
    http://www.goodenoughtoeat.com/

    RispondiElimina
  10. benedetta ghetti23 marzo 2012 19:12

    allora zit, cosi' su due piedi:
    cosmetici che in italia non ci sono: GLOMINERALS. ottimi, bellissimi, un po' cari. ma il loro fondotinta e' un must.
    ristoranti: se vuoi la cena luxury e unica per il suo genere vai al marriot hotel di time square, al 65esimo piano c'e' un ristorante che GIRA, cioe' l'intero piano gira su se stesso mentre mangi. hai la panoramica sulla city a 360 gradi. stupendo. per il resto ti consiglio di stare alla larga da time square. piuttosto girati tutto east village+soho+greenwich village+meatpacking district per ristorantini adorabili molto easy ma enormemente COOL. uno carino in cui mi sono trovata bene si chiama cafe' mogador (nell'east village, in una via che e' l'equivalente di porta ticinese di un tempo, saint marks place). woody allen ci ha girato alcune scene di "whatever works", ho riconosciuto i tavolini.
    colazione falla da "tarallucci e vino" (sito internet per indirizzi, ce n'e' un po' in giro), stupenda alternativa a starbucks che e' a ogni angolo di strada e che da' la nausea dopo poco.
    shopping: stessa zona, cioe' east village, greenwich, soho. cammini e trovi negozietti super fighi e sofisticati. se mi viene in mente qualche nome te lo dico.
    robe culturali: meatpacking e soho hanno sempre gli eventi piu' cool. ovviamente da vedere moma e guggenheim. al met vai se c'e' qualche esposizione temporanea bella (tipo c'e' stata una mostra prada vs schiaparelli), ma sei vai, sali per forza sulla terrazza che c'e' sul tetto con vista sugli alberi di central park. maraviglia.

    invidissima comunque. io new york la amo. non tutto ovviamente, ma ho vissuto un paio di mesi la' e ho capito perche' il mondo intero la mena con new york. vedrai, una donna di mondo come la zit ci sguazza.

    RispondiElimina
  11. Ciao Zit, io ti consiglio di fare un salto qui http://nymag.com/listings/stores/eye_candy/
    è un buco, ma è un antro delle meraviglie.
    Poi magari mangia un Pretzel in un qualche baracchino che trovi per strada. E preparati, perchè per quanto io straveda per Parigi,chè ogni volta mi pare di essere a una festa in maschera il cui tema è "trasudate stile", i masculi che si vedono per New York sono figherrimi. Da togliersi gli occhi e lasciarli lì quando devi rientrare.
    Divertiti e poi racconta :)

    RispondiElimina
  12. Prendi il tassì giallo fermandolo con un cenno (o fischiando, se ti riesce)
    Bevi il caffè-beverone che vendono per la strada (anche se fa schifo)
    Mangiati un hot dog passeggiando a Central Park, e possibilmente inciampa su un bel fusto che fa jogging
    Bo, direi che l'importante c'è. Insomma, esplora il clichè!

    RispondiElimina
  13. oh, metto un segnalibro in questo post che anche io tra fine aprile e inizi maggio son due settimane a NY

    RispondiElimina
  14. Preferisco Parigi, però ammetto che NY ha il suo fascino: per esempio una cosa che farei subito è andare al Guggenheim... ci sono un po' di scale da fare, ma ne vale la pena ;-)

    RispondiElimina
  15. Per me non vince né Parigi ne New York, anche se le amo entrambe con tutto il cuore. Le mie cittá sono altre: Londra e Los Angeles. Peró, visto che qui il tema é Cazzofaccio: NYC, ti consiglierei (da una che ha passato ben 4 giorni della sua vita nella Grande Mela) di andare a Central Park, di visitare il MoMA, di fare shopping da Forever 21 (con 50 euro ti porti a casa metá negozio), di vedere un musical a Broadway, di mangiare i cupcakes da Magnolia Bakery e ovviamente di fare colazione da Starbucks tutti i giorni. E se hai proprio tempo, c'é sempre la Sex and the City Tour (sulla mia to-do list da sempre!) Buon viaggio e divertiti tanto, NYC é favolosa!

    RispondiElimina
  16. Magnolia Bakery
    Un musical a Broadway
    Top of the rock
    Negozio M&Ms
    Victoria's secret
    :)

    RispondiElimina
  17. Quello che ho fatto io:
    - vasche per la 5th avenue, park avenue, madison avenue; colazione da Tiffany;
    - negozi di soho;
    - pellegrinaggio da Bloomingdales, Barney's, Sak's, e ovviamente Macy's;
    - pranzo sotto al Rockfeller center, costa poco ed è buono;
    - foto seduta sugli scalini della casa di Carrie Bradshaw;
    - visita d'istruzione nei negozi vintage di Brooklyn;
    - picnic a Central park;
    - desolazione nell'unico Topshop di Soho (ci saranno stati gli scarti from UK...ma di fronte c'era un negozio proprio bello di cui non ricordo il nome);
    - roba da turista comune (statua della libertà, met, guggenheim eccetera);
    - century 21;
    - litigato col buttafuori alla messa gospel.

    New York è molto bella, ma Parigi è un'altra cosa. Per quanto mi riguarda, tra le due preferisco Tokyo.

    RispondiElimina
  18. Sono stata sia a Parigi che a New York, ma con quest'ultima mi e' preso il "mal di N.Y."...dal 2009 non passa giorno senza che ripensi a quell'atmosfera, a tutto quello che ho visto...non so cosa abbia questa città, ma e' l'unico posto che mi abbia fatto sentire come a casa...
    Ci lascerai il cuore...
    Grazie per la compagnia che mi fai, attendo con ansia il Cazzomimetto Matrimoni, anche se il prossimo matrimonio a cui parteciperò sarà il mio...spero che un giorno farai il Cazzomimetto Spose!
    Elisa

    RispondiElimina
  19. Per questo post cadono a pennello le stampe di Vahram Murathian PARIS VS NEW YORK.....
    ;)

    RispondiElimina
  20. sarà una dura battaglia ma new york penso proprio possa dare grandi soddisfazioni :)!

    RispondiElimina
  21. Nw riparliamo quando torni!!!
    I'm NY addicted <3

    RispondiElimina
  22. Purtroppo non sono mai stata (ancora) a NY, per cui non posso darti consigli interessanti.
    Se però dovessi farlo, andrei sicuramente alla pasticceria Serendipity a prendere un cupcake, mangerei uno yogurt sulla scalinata del Met (si mangia solo eh?!), girerei come una forsennata per Central Park (niente jogging, please!), attraversando tutti i ponticcioli. Sempre in tema di "cibo" volendo strafare farei un salto al Russian Tea Room. In realtà quello che farei davvero sarebbe portarmi nevroticamente da un capo all'altro della città, con la certezza di non perdermene neanche uno scorcio. Poi vogliamo il resoconto dettagliato del viaggio;)

    RispondiElimina
  23. Vabbè, Zit, se per ogni schiaffo della vita si dovesse fare un viaggio, quasi quasi ci metto la firma....
    Ho visitato Parigi qualche anno fa, non ero con la dolce metà ma con i genitori(!); scusa se sono la solita fuori dal coro, ma a me non ha lasciato grandi impressioni. Grandissima confusione, tanta gente, il pellegrinaggio in cima alla Torre con annesso beccaggio dei soliti turisti italiani, Notre Dame, il Sacro Cuore....
    Il ricordo più bello? Vedere da vicino la Venere di Brassempouy al Museè de l'homme.
    Ammetto però di aver provato uno struggimento al cuore quando, nelle sere primaverili, avvertivo una sensazione che posso solo chiamare "la vie en rose": pareva che da un momento all'altro Edith Piaf comparisse da dietro un angolo e cominciasse a cantare.
    Non ho visto la Grande Mela e sinceramnte non muoio dalla voglia, perciò assegno il punto a Parigi, se non altro per l'allure di eleganza che solo una città europea può vantare.
    Divertiti.
    Ciao
    Lucilla

    RispondiElimina
  24. Zit, ricorda che da Tiffany nessuno può' farti del male! (cit. ovviamente)

    RispondiElimina
  25. zit A ME SERVE IL CAZZOMIMETTO MATRIMONI!!!
    ahahahaha
    comunque..io purtroppo ci ho fatto scalo e sono rimasta solo 4 giorni, quindi non mi sento di consigliare alcunché...mi sono promessa di tornare..ma per me parigi, è sempre parigi...

    RispondiElimina
  26. Zit che somma invidia... sono stata a NY per la prima volta tre mesi fa e praticamente hanno dovuto caricarmi a forza sull'aereo al ritorno. Ecco alcuni consigli random:

    - in un bel giorno di sole fatti a piedi tutta la High Line (ex percorso della ferrovia trasformato in passeggiata). E' un posto meraviglioso che ti fa pensare a quante belle cose si potrebbero fare anche nelle nostre città (soprattutto periferie). Attaccaci ovviamente un giro al Meatpacking e Chelsea (se sei una ragazza rock una foto davanti al Chelsea Hotel è d'obbligo!).

    - Dedica almeno una giornata a Brooklyn: Dumbo, la passeggiata di Brooklyn Heigts e ovviamente Williamsburg. Io sono letteralmente impazzita per ogni angolo, e sono giunta alla conclusione che se mai nella vita dovessi trasferirmi a NY, è lì che vorrei vivere.

    - Per i negozi il top è ovviamente Soho: devo recuperarti il nome di un negozio di campionari scontati in cui ho lasciato alcuni organi in cambio di pezzi meravigliosi.

    - Per il vintage, i migliori acquisti li ho fatti nell'East Village... dalla 10ma alla 6sta le viuzze sono tutte carine (compresa la già citata Saint Mark's Place).

    - Ristoranti: The Spotted Pig nel Village, Pastis nel Meatpacking (vai per il brunch!), Veleska nell'East Village, Matsuri se ti va il giapponese. Se senti nostalgia della pizza ti consiglio Lievito, sempre nel Village. E, TI PREGO, se una sera sei a Williamsburg vai al Radegast Hall & Biergarten, anche per bere un bicchiere: ti dico soltanto che la sera in cui ci sono andata io c'era un party anni '20.

    - Se riesci (io non ce l'ho fatta) ti consiglio di provare a prenotare al PDT (Please don't tell), uno speakeasy nell'East Village a cui si accede dal retro di un negozio di hot dog. Bisogna chiamare alle 15.00 di ogni giorno per la sera stessa... sotto Capodanno era inaffrontabile, ma magari sei fortunata!

    - Century 20. Non ti dico altro. Cercalo, trovalo e troverai il paradiso ;)

    Per quanto mi riguarda, NY batte Paris 10 a 2.

    Che invidia Zit!!!!!!!!!! Notte!!

    meg

    RispondiElimina
  27. Dimenticavo! Se hai l'I-Phone scaricati la guida di Gwyneth Paltrow su NY (si chiama Goop). La nostra strappona ha incredibilmente realizzato un prodottino niente male, credo ti piacerà! E anche le app sui locali del New Yorker e del Times.

    meg

    RispondiElimina
  28. Dimenticavo! Quella strappona della Gwyneth ha realizzato una guida niente male su NY, ti consiglio di scaricarla se hai l'IPhone... si chiama GOOP! E anche le app del NY Times e del New Yorker sui locali.

    Ecco, ORA ho finito.

    meg

    RispondiElimina
  29. Tes stay tuned che lunedì ti mando una mail incredibile ricca di consigli. New York vince Zit, lo vedrai da te. Ci sono stata nel 2008 e voglio tornarci con Andre al più presto, perché sono certa che quando gli dirò: "Hai visto, ti ho portato a new york" lui risponderà "Mi vuoi sposare?". A Parigi c'è l'amore, a new york c'è la magia.
    Pazienta fino a lunedì che questo weekend ho i genitori in visita e nun se po' fa!
    LaFede_C

    RispondiElimina
  30. NYC spacca! Non c'è storia... Ma io ci ho lasciato il cuore, e son di parte ODIO I FRANCESI :) !

    RispondiElimina
  31. Effettivamente, come scrive l'anonima qua sopra fidanzata con Andre...a New York c'è magia, e, ATTENZIONE, procedure matrimoniali brevissime: quindi se qualcuno ti dice "mi vuoi sposare?" a New York può essere che torni dalla -breve- vacanza sposata. A me è successo, settembre 2011.
    Paola
    (ps.sono una lettrice silente che ti segue sempre ma non ha mai nulla di abbastanza interessante da aggiungere ai commenti)

    RispondiElimina
  32. Per me stravince Parigi, a man bassa e per tutta la vita! Ci son stata diverse volte e ci tornerei con una gamba sola!
    Mai stata a NY e ci vado ad agosto, senza averne troppa smania, l'idea è del fidanzato che c'è stato per un bel po', quindi, non solo prendo spunto da tutti questi suggerimenti, ma voglio i tuoi personali al ritorno.
    Divertiti.

    RispondiElimina
  33. Daniele: consigli top che sottoscrivo pienamente.

    New York vince a mani basse su Paris, anche se ti capisco.

    Molla lì la mania di Sex and the City. Roba di oltre un decennio fa.
    Vai assolutamente da Victoria's Secrets, ne trovi ovunque. Vai e uccidi.
    Passeggiata in bici a Central Park: meraviglia
    Bloomingdale's ha un piano intero dedicato alle scarpe: è talmente grande che ha un cap tutto suo. GIURO. Scarpe meravigliose, by the way.

    Quartieri: Chelsea, Soho, Brooklyn (qui, aperitivo sul "tetto" - Ink48 Hotel).

    Negozi: Urban Outfitters, e a Brooklyn Brooklyn Industries

    Colazione a Chelsea al Malibu diner's: pancakes a go-go

    Da vedere (oltre a TUTTO, visto che è la tua prima volta): Washington Square.

    Ma soprattutto, guarda sempre in alto, ci sono sempre cose da vedere.

    RispondiElimina
  34. a leggervi tutte più che altro mi avete fatto una gran voglia sia di andare a NY che ti tornare a Parigi!!! Maledette! :D Lara

    RispondiElimina
  35. invidia, terribile invidia.. so dirti solo questo perchè non ci sono mai stata, porca miseria! Divertiti da morire chè NY è un parco giochi, già dai commenti è chiaro! Invidia, terribile invidia..

    RispondiElimina
  36. Su NYC non so che dirti 'ché non ci sono mai stata e proprio boh.
    Ma di Paris volevo precisare una cosa.
    Non è da innamorati, da piccipucci, da coppia.
    Parigi è da singol.
    Guardate me e la Spora, cioè cioè.
    Spero tanto di essere ancora qua quando verrai a Settembre.

    RispondiElimina
  37. Ti stanno dando tutti ottimi consigli, questo è il mio modesto contributo.

    Due città profondamente diverse che emanano energie di pari intensità. Ho vissuto a Parigi e sono stata a NY.. Magnolia per i cupcakes ovviamente, perchè ci hanno girato una scena di Sex and the City (più che roba vecchia, direi un classico). Dai un occhiata alle case che da Brooklin guardano verso Manhattan e sogna di possederne una, esplora Harlem e non fare come gli ignoranti che storcono il naso e dicono "Oddio!" - fai una tappa al Rockwood 2 Lower East Side, Astoria Queens, West Village e al Greenhouse ( venerdì sera ) Varick Street.

    Goditi New York perchè ha una magia tutta sua impossibile da spiegare, lì hai veramente l'impressione che tutto possa succedere e ovunque, basta solo uscire di casa.. la gente ti ferma in strada per conoscerti e parlare, quella città mi ha cambiata. Sarà magico, vedrai.

    Ciao Zit!

    RispondiElimina
  38. Anche io votavo Parigi tutta la vita nonostante ci fossi stata solo una volta, ma l'ho amata talmente tanto che mi sentivo Amelie dell'omonimo film.
    Quindi ero CONVINTA che il paragone non sussistesse..
    MA.
    Ma sono stata a NYC la prima volta qualche mese fa e...beh..stregata!!
    Mi associo a tutti i tips che ti hanno lasciato, aggiungendo:
    -PASTIS per un brunch super chic nel Meatpacking District
    -BALTHAZAR per per un brunch super chic a Soho
    -THE STANDARD per l'aperitivo n.1 di New York nel rooftop dell'hotel dell'ex di Uma Thurman
    Enjoy!!!!!!!!!!

    Alessiette

    RispondiElimina
  39. io adoro Parigi ma la mia BFF vive a new York e un paio d'anni fa sono stata un mese a Manhattan (anche per ritemprarmi da delle pene d'amore non da poco).
    Vince sempre Paris ,ma la grande mela è un posto faticosissimo, ma catartico.
    Non sono una appassionata di cibo ma in giro c'è veramente di tutto e se sei stufa di porzioni mega e sushi come se piovesse i ristorantini thai sono niente male ;)
    ma una VERA CHICCA te la posso consigliare ed è la Frick Collection (http://www.frick.org/) la vera casa di un magnate del carbone dei primi anni del '900. Mister Frick era un bilionario appassionato d'arte (roba stupenda) che coi suoi soldoni comprava e metteva in casa sua (in piena upper east side e ci siamo capite)alla sua morte casa e collezione sono diventate un museo. Bello bello bello e chic da morire.
    E poi un giro a Central park, uno nell'east village, soho e nolita per negozietti belli ci stanno sempre. have fun e quando torni a Maggio aspettiamo un bel post.
    (adoro il tuo blog)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bravissima la Frick collection è imperdibile.....mondo magico dove perdersi...
      Altro consiglio: farsi una messa in piega da Sak's (nel sotterraneo), li ho conosciuto Vincent, parrucchiere eccezionale...io dei capelli così belli non li ho mai avuti!
      Poi Dean &De Luca: hanno gli assaggini di tremilamila tipi di pane diversi...
      Poi basta perché la cosa piupiu bella della Mela è che sarai tu a scoprire mille negozi segreti e raccontarli a noi!
      Ciao Carrie italiana!
      Emme

      Elimina
  40. Devo quotare l'anonimo del 23 alle 10:34! Tu mi sembri in realtà così innamorata di Parigi che NIENTE a New York penso potrà farti cambiare idea, in fondo sono gusti...ti dirò: NY è il sogno della mia vita. Dite quello che volete, per me non c'è nessuna città che esercita un tale fascino, sicuramente dato che non ci sono mai stata non posso definitivamente dire se soddisfa le mie aspettative, ma sicuramente sarà così perchè se mi ci immagino mi sento in un film, insomma...mi fa un pò l'effetto che a te fa Parigi. Che io ho visto, trovato bellissima, magica sicuramente e molto più sporca di quanto immaginassi, però Londra la batte 10 a 0. Per me Londra ha una magia incomparabile, sono sensazioni che non si possono spiegare. Ecco, è questione di gusti, quindi vai, goditi la Grande Mela con tutta l'invidia (buona) del mondo da parte mia, e divertiti come una pazza. E poi, mi raccomando, facci sapere, perchè per noi poveri cristi che non abbiamo ancora avuto la fortuna di andarci saranno importanti i tuoi consigli su tutte le cose strafighe da vedere :) Buon viaggio!

    RispondiElimina
  41. mamma mia zit che ricordi:) raccomando anche io Taralucci e vino per colazione,il cappuccino è enorme e FANTASTICO!

    RispondiElimina
  42. Io a NY non ci voglio andare, ho deciso che non mi piace specialmente da quando ci abita il mio ex, ma tu mi raccomando vai e torna dicendo che Parigi è meglio. Così ti cito quando mi propongono viaggi a NY e non a Parigi.

    RispondiElimina
  43. Santo cielo! Non vedo l'ora di leggere e vedere il post riassuntivo di tutto ciò che ti hanno mandato le tue girls che hanno già visto New York, non vedo l'ora e forse è l'unica cosa per cui potrei sentirmi un po' meno sfigata per non essere ancora stata in quella città.

    RispondiElimina
  44. nicolo milella25 marzo 2012 00:43

    i miei 10 posti a new york sono:
    -la high line e lo standard, sei nel meatpacking ma vedi il mare, è superchic soprattutto se c'è vento (quindi quasi sempre) e poi cosa c'è di meglio di un albergo dove i portieri ti esortano a scopare?
    -il chelsea market: è bello il palazzo, è bello il cibo e c'è antropologie, ti ho detto tutto.
    -al metropolitan ci sara la mostra prada+schiapparelli mentre ci sei tu, devo dirti altro?
    -bergdorf goodman è il posto ideale per fare people-watching, il covo del prototipo della sciura newyorchese e il ristorante al settimo piano è una delizia, consiglio un giro al piano degli abiti da sera.
    -soho e il village sono fantastici, principalmente io adoro i libri da bookmark su bleecker street e gli occhiali da see (312 bleecker street), adoro il cafe angelique, all'angolo tra bleecker e grove street, a soho tipo tutto, principalmente dean & deluca val la pena, yellow rat bastards e kirna zabete, vende roba che trovi anche qui ma è figo comunque, e ovviamente lo spazio di prada merita una visita
    -la madison a me non piace, ma una passeggiata ci sta, sulla fifth avenue hanno aperto un enorme uniqlo, non è americano ma ha dei basics perfetti a pochissimo, ti piace manolo blahnik? la boutique è sulla 64, proprio di fronte al moma (che val sempre la pena vedere, dovrebbero avere ancora l'esposizione su nan goldin che merita)
    -assolutamente la passeggiata sul ponte di brooklyn, il giro a central park (dal lato del dakota, secondo me è più bello e c'è meno gente) e il giro a times square, anche se dopo ti sentirai frastornata.
    -il newmuseum, è sulla bowery quindi dopo puoi andare a soho a piedi, ma è un museo splendido che ha anche una bellissima terrazza che nessuno si fila (e poi espongono carsten holler)
    -se hai tempo prendi una mezza giornata per andare a beacon a visitare la dia art foundation, è un posto incredibile.
    -victoria's secret, j.crew, (vai in quello da uomo sulla madison, solo per vedere la figaggine dei commessi), levi's che li costa meno, tutto quello che puoi, il vintage tende ad essere più caro che in europa ma nei charity shop se cerchi bene trovi cose carine per pochi dollari, c'è topshop ma è molto più caro che in inghilterra, se proprio vuoi andare da abercrombie, hanno un bellissimo negozio (senza coda perché meno conosciuto) vicinissimo alla partenza del ponte di brooklyn, urban outfitters val sempre una visita e anche i vari rag & bone, alexander wang (che costa meno) anna sui etch etch.
    per i ristoranti io consiglio sempre buddakan se vuoi un posto figo (ma prenota con un po' di anticipo) il monkey bar per l'ambiente e di andare a mangiare i baby back ribs, per bere/divertirsi, niente di meglio della boom boom room dello standard, o del bar dell'empire (si, quello di gossip girl) se hai soldi da buttar via passa dalla russian tea room, considera anche che a ny davvero ogni mese c'è qualche nuovo posto alla moda da vedere, quindi chiedi alla tua amica, sicuramente sapra consigliarti a dovere! fai buon viaggio e salutami il mio secondo amore (dopo Parigi)

    RispondiElimina
  45. A) per il volo, qualsiasi volo al di sopra delle due ore: calze contenitive antitrombosi da pagare carissime in farmacia ed indosssare di sgamo sotto i pigiamini che vanno tanto di moda adessso. Atterri con le gambe che ti sembra di aleggiare. Mai più senza.

    B) se non vieni a stare nel mio Loff a Paris a settembre ti metto in lista purple.

    C) Nel Village vai una sera possibilmente martedi o mercole, al Fat Cat Billiards a sentire i pick ups di jazz.

    D) Merceria Mood: dall'ascensorista alle piume, vale tutto.

    RispondiElimina
  46. Non sono mai stata a NY (ci andro' forse durante l'autunno), ma vivo a Parigi da 9 anni.

    Prendo nota di tutti i consigli dei tuoi followers su NY ed aspetto quatta quatta (insieme ad altri, ovvio) di poterti svelare i miei segreti su Paris :)

    Divertiti !

    Tom

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Tom!! ho letto il tuo commento...e ho visto che abiti a parigi. io sono di MIlano e voglio trasferirmi a breve..ti posso chiedere un consiglio su come trovare un appartamento??!!mi sono informata e ho visto che bisogna preparare i dossier!quindi ocme prima casa mi conviene andare tramite agenzia? help! vale

      Elimina
    2. Armati di tanta pazienza e porta con te dall'Italia tutti i documenti possibili che privati o agenzie ti chiederanno (buste paga, dichiarazioni dei redditi, dichiarazioni del datore di lavoro ecc). I famigerati dossier infatti sono da costituire per entrambi i casi (l'offerta e la domanda nel parco immobiliare sono talmente desiquilibrate che ci saranno sempre tanti potenziali affittuari per ogni appartamento visitato o visitabile e i proprietari, o le agenzie per loro, scelgono il "miglior dossier").

      Prevedi dei garanti (se francesi è meglio), che poi sono il pezzo forte del dossier : in teoria devono guadagnare 5 volte l'affitto e tu stessa dovresti avere un reddito mensile di 3 volte l'affitto. La caparra legalmente è di un mese, ma aspettati pure che te ne chiedano due o tre. Se visiti uno studio o un appartamento che ti conviene, decidi in fretta. Le code di visitatori sono sempre lunghissime.

      Considera anche di vivere in banlieu piuttosto che nel comune di Parigi (Parigi è una città piccola, con la metro arrivi in centro in massimo mezz'ora).

      Serviti di tutti i tuoi reseaux di conoscenze, diffondi il messaggio tra i tuoi amici, conoscenti, amici di amici; a volte tramite il bouche à oreille, si trovano delle belle occasioni.
      Altrimenti prova pap.fr, il sito/giornale dove trovi gli annunci privati. Appena vedi un annuncio che ti garba, chiama seduta stante.

      Non voglio spaventarti ma trovare un alloggio a Parigi è davvero un'impresa !

      Buone cose et bon courage :)

      Tom

      Elimina
  47. Mannaggia...conosco benissimo Londra (che tra tutti le città del mondo visitate resta la mia preferita), ma mi mancano proprio NY e Parigi!! Anzi, quando torni, facci tu un resoconto che mi segno tutto per il prossimo viaggio!!

    RispondiElimina
  48. Bryant Park! é un piccolo parco bellissimo, proprio dietro la 5th avenue.... davanti a te avrai la new york public library (che merita di farci un giro) e una vista mozzafiato del chrysler building!

    Eleonora

    RispondiElimina
  49. colazione da Sarabeth's west Amsterdam avenue 423 o da Norma's a"le parker meridien "119 west 56th street dove c'era anche il miglior hamburger della città ,poi Pastis, Balthazar per il brunch. Dean &DeLuca e Zabar's gastronomia da portar via.E Nobu ,Samba sushi e Peter Luger miglior steakhouse a Brooklin .Top of the Roch al Rockefeller center vista panoramica su NYC.E poi devi scoprirtela da sola.... buona vacanza Cris

    RispondiElimina
  50. Anch'io prima di visitare NY non subivo il suo fascino, ma poi...
    Ti consiglio questo sito, per me è stato utilissimo durante il mio soggiorno nella grande mela ;) http://www.vivereny.it/

    RispondiElimina
  51. allora love:
    son stata a parigi e a ny diverse volte in entrambi i casi: vince ny tutta la vita, quando sarai lì capirai perchè nei film tutti vanno a new york a realizzare il proprio sogno.
    alcuni dei consigli che ti han dato sono ottimi, aggiungerei e ribadirei
    -il vintage di what goes around comes around
    -opening ceremony
    -chiaramente magnolia bakery
    -top of the rocks
    - il guggenheim, il met e le gallerie di soho
    - picnic a central park e se ancora ci sono le proiezioni dei film nel parco, è bellissimo, fanno dei classici meravigliosi e vederlì lì è un'altra cosa
    - century 21 per forza, prezzi mai visti
    - passare davanti a tiffany con un caffè da asporto (ogni zitella che si rispetti lo deve fare)
    - saltare sulla tastiera enorme da Fao schwarz, il negozio di giocattoli sulla quinta, come tom hanks in big
    - prendere la metropolitana, il taxi e camminare camminare camminare
    - passeggiare di mattina sulla highline che passa sopra chelsea
    - andare alla messa gospel a brooklyn
    - cercare le tracce di keith haring e basquiat a downtown

    la amerai zit, io l'ho amata, lascerei roma solo per new york...

    RispondiElimina
  52. nel 2009, dopo struggimenti vari, nel giro di due mesi mi sono fatta sia parigi che new york. otto ore d'areo, jet lag grazie al quale al ritorno mi svegliavo allegramente alle tre di notte e non mi riaddormentavo neanche a pagare, risparmi di più di un compleanno dilapidati senza neanche accorgermene, ma niente: a new york ci sono tornata altre tre volte - e a settembre sarò di nuovo lì -, a parigi mai.

    RispondiElimina
  53. Fino a poco tempo fa pensavo che Londra fosse la città più bella del mondo. Da quando ho visto NY ho dovuto ricredermi. Ci lascerai il cuore, e ti sembrerà di averla già vista un milione di volte perchè ti imbatterai esattamente in tutto quello che hai sempre visto nei film.
    Ovviamente il MoMa e il Gugg, una passeggiata per Central Park e i suoi ponticelli, 5th.Ave e Soho. Un giro sull'Empire State Bdg per la panoramica su Manhattan, Soho per gli acquisti e anche un giretto al Pier 17. Una capatina a Wall St, e a Ground Zero per quanto riguarda la cultura. Soho per lo shopping.
    Consigliatissimo il giro sotto la statua della libertà, con gita a Ellis Island (li ci ho lasciato il cuore).
    Una cena all'Oyster bar, dalle parti della 42nd.St (non ricordo l'indirizzo preciso, ma era da quelle parti, lo puoi cercare su Internet). E ovviamente i Pretzel da mangiare strada facendo.
    Non puoi non entrare dentro Tiffany sulla 5th Ave, 6 piani di negozio dove non sai dove guardare.
    Scontati A&F (per non fare la fila vai a quello di Fulton Str.), Hollister, Macy's, Victoria's Secret.
    Per altri consigli, sai dove rintracciarmi!!

    RispondiElimina
  54. Allora, non ho letto proprio tutti-tutti i commenti quindi magari mi ripeto, comunuque oltre alle solite cose, mi permetto di darti 2 o 3 dritte:
    - vai sul ponte di Brooklyn al tramonto, mangia lì e poi te lo godi anche alla sera, merita!
    - non vale la pena andare a Liberty Island x vedere la statua della Libertà, perdi mezza giornata (io ero andata lì presto e non era alta stagione x il turismo e c'era comunque coda!) e alla fine non è niente di che. La puoi vedere comunque, certo un po' lontano, da Battery park, oppure se proprio vuoi prendi la nave che fa il giro sull'Hudson e si avvicina all'isola.
    - devi andare assolutamente da Henry Bendel http://www.henribendel.com/ (5^ verso central park)
    - gli americani non hanno una gran tradizione culinaria quindi ti toccherà mangiare hamburger a manetta e devo dire che sono tutti mediamente di un livello medio-alto (diciamo che non hai la sensazione di mangiare schifezze come al MC, ma cibi un po' più sani). In ogni caso devi andare da http://www.johnnyrockets.com/ : panini molto buoni e ambiente stile Happy Days!
    - merita anche un giro da Fao Schwarz, negozio di giochi dietro l'apple store
    - non mi ripeto su musei e quartieri perchè sicuramente già saprai e te li avranno già consigliati sopra!

    RispondiElimina
  55. zittella direi che qui puoi trovare the best guide ever!!!

    http://bellavitapuntocom.blogspot.it/2010/11/new-york-advise.html

    buon viaggio!!!

    www.emmestyle.blogspot.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io sono stata 3 volte nella grande mela e ogni volta ci ho lasciato il cuore...(l'ultima volta un po di più....) e una volta con la Fede.
      consigli:
      MACELLERIA(www.macelleriarestaurant.com 48 Gansevoort St), eccellente ristorante italiano del meatpacking. si cena dentro di un vecchio macello, con sale dedicate all'interno di vecchie celle frigorifere restaurate con maestria e gusto. personale attento, piatti di cucina mediterranea finemente preparati con gusto tipicamente italiano, prezzi medi, soddisfazione garantita

      VENTO( www.brguestrestaurants.com 675 Hudson St, New York ), eccellente ristorante italiano, clima tra il coloniale ed il fusion. piatti ricchi e saporiti, forse porzioni troppo ridotte, ma gusti internazionali che si mescolano nel melting pot della cucina italica. rapporto qualità prezzo medio

      BARBUTO (www.barbutonyc.com 775 Washington St) per il brunch

      SMITH & WOLLENSKY (http://www.smithandwollensky.com/ 49th Street & 3rd Avenue) il ristorante del diavolo veste prada

      BALTHAZAR 80 Spring Street New York

      CIELO, (18 Little West 12th) in assoluto la discoteca più cool di tutta NY. Nella stessa via ce ne sono altre carine.

      _PASTIS, ( 9 9th Ave) ottimo per il brunch,

      _ CHELSEA MARKET (75 9th Ave).

      _HOTEL GANSEVOORT,(18 9th Ave) nell'omonima gansevoort street, hotel che ospita, nel PH, il PLUNGE, terrazza per aperitivi. si domina la città dall'alto.

      _ DEAN & DE LUCA, (560 Brodway 404). Un peck newyorkese

      _THE MAGNOLIA BAKERY, al 401 di bleecker street. pasticceria e panetteria storica a SoHo, imperdibile, anche solo per un sandwich o una bagle, per una chocolate cup o una fetta di torta glassata.


      _ BURGER JOINT c/o Le Parker Meridien 118 w57th. Per mangiare l'hamburger più buono del mondo. Non andare nell'orario di punta meglio andare sul tardi dopo le 14.00. >>> quando sei in zona MOMA/TIFFANY

      _ Dumbo, punto panoramico di Brooklyn. Si vede tutto lo skyline di Mahattan. Si raggiunge dopo aver attraversato il ponte di Brooklyn.

      _ JOHNNY'S UTAH ( 25w 51th) locale da frequentare il lunedì sera. Si caratterizza per un toro meccanico posto al centro della sala. Frequentato da modelli. Da non perdere assolutamente!

      _ 230 Fifth (230 Fifth Avenue at 27th Street) per l’aperitivo : vista mozzafiato su Empire, Chrysler Building

      _ EXTRA VIRGIN (259 w 4th st) per una cena nel west village

      _ RIVER CAFÉ (One Water Street, Brooklyn) per godere di una vista mozzafiato dal ponte di Brooklyn. Costa 100 dollari a persona la cena. Si può andare anche a bere qualcosa ma c'è il dress code (niente jeans.). In alternativa stessa vista mozzafiato ma MOLTO meno caro GRIMALDI'S (19 Old Fulton St under the Brooklyn Bridge), storica pizzeria italiana di NY, non accettano le carte di credito.

      _ COFFEE SHOP 29 Union Sq IMPERDIBILE PER UN VERO BRUNCH USA!


      NEGOZI :

      _ Marc Jacobs ( 403 Bleecker Street)
      _ Urban Outfitters (628 Broadway)
      _ Anthropologie (50 Rockefeller Center)
      _ Victoria Secret’s (722 LEXINGTON AVENUE (at 58th Street))
      - Bergdorf Goodman 754Fifth Avenue (il piano delle scarpe è da svenimento… spt perchè se ci sono già I saldi, le manolo sono scontate del 50%)
      - Jeffrey http://jeffreynewyork.com/infoframe.html :
      -SELIMA OPTIQUE
      - DESTINATION
      - ABC HOME & CARPET
      - URBAN OUTFITTERS

      Elimina
  56. nooooo ma Zit che coincidenza!!!!!!! il 30 giugno mi sposo e per il viaggio di nozze abbiamo scelto proprio Parigi e New York!!!!!!!! Quindi credo che oltre ad approfittare di tutti i consigli che le ragazze ti posteranno avrò bisogno dei tuoi consigli su Paris (ci sono stata solo una volta nel lontano '97 con mia mamma e non ricordo granchè...)!!!!

    RispondiElimina
  57. io ti do solo due consigli
    -Kin Shop 469 Sixth Ave. NYC
    è un ristorante di cucina Thai contemporanea.
    - Washington Square Park
    bello, tranquillo, con ottimo road food (non è chic ma in mezzo alle piante enssuno ti vede mangiare per strada)

    Avrei un altro paio di consigli tipo un negozio dove ti fanno i lollipops su ordinazione come in gelateria o la casa dei Robinson, ma non sono così basilari forse..

    RispondiElimina
  58. A Parigi non sono mai stata quindi non posso fare confronti....posso però dire che il bello di New York è che ti senti catapultata in tutti quei film e quelle serie tv che abbiamo visto in tanti anni. E quando torni non potrai non dire piena di entusiasmo: "io lì ci sono stata!!" ogni volta che in tv mostreranno un angolo della Grande Mela!
    Ti hanno dato tutti degli ottimi consigli...mi sento di aggiungere che non puoi non andare al Lincoln Center (sia da ex ballerina quale sei sia per le sfilate della fashion week newyorkese) dove c'è anche la famosa Juilliard School (quella tanto agognata dalla protagonista di Save the Last Dance).
    Altra chicca è il ristorante Katz's dove hanno girato la famosa scena di Harry ti presento Sally che TUTTI conosciamo!! ;)
    Ti ho trovato il link di un blog che ne parla:

    http://www.travelblog.it/post/5803/mangiare-a-new-york-ristorante-tipico-kats-delicatessen

    Quando ci sono stata io c'era una bella coda per mangiare e la cameriera era la più scorbutica che abbia incontrato negli States, ma ne è valsa comunque la pena. Poi magari tu sei più fortunata... :)
    Buon viaggio e sappi che attendiamo un resoconto sulla Zit nella Grande Mela!!

    G.

    RispondiElimina
  59. Io ci sono andata a settembre l’anno scorso e quest’anno ad agosto ci ritorno.. come te anche io non pensavo ci fosse nient’altro di più elettrizzante e dopante di Parigi e invece.. sono rimasta.. come dire.. énchanté!! Venendo al dunque quello che ti raccomando:
    - colazione da starbucks e PRENDI la BANANA CHOCOLATE CHIPS CAKE!!
    - downtown! ti consiglio di andare fino al ponte di brookiling con la metro e poi risali a piedi: ti fai cina town (non ci sono le cineserie che ci propinano qui, è LA VERA CINA con i polli appesi fuori dai negozi. a fianco a questo trovi i negozi di marca, che hanno cose di marca a prezzi stiacciatissimi! salendo poi passi a little italy e soho (MAGNIFICA!) dove ci sono negozietti di usati di grandi firme, negozi di cinture fatte a mano, scegli pellame e fibbia e te le fanno sul momento. SPLENDIDE!
    - se vai a vedere la statua della libertà e quindi (immagino) andrai in zona ground zero c’è un outlet fantastico che si chiama 21 century outlet: 5 piani di vestiti vestiti vestiti (e scarpe). unico neo: non ho mai capito come dividono i capi quindi devi armarti di buona pazienza e di tempo!
    - Keens Steakhouse (72 West 36th Street): posto caratteristico con centinaia di pipe appese al soffitto, il posto giusto se vuoi mangiarti un piatto di carne come si deve.. e dopo gg e gg di panini al wendy’s (altro che MC Donald’s!) vedrai che una bisteccazza te la sogni la notte!
    - il negozio di scarpe ALDO sulla 730 Lexington Avenue!
    - riguardo i musei e compagnia bella ti consiglio di sceglierne UNO, quello che incontra maggiormente i tuoi gusti e vedi quello: con tutta l’arte che abbiamo qui in italia secondo me passare “troppo” tempo dentro ad un museo non ha molto senso: cammina per le strade e respira un po’ della loro vita, è questa la vera NY! (la cosa che mi è rimasta più nel cuore è stato vedere le figheire camminare per strada, BB in una mano e nell’altra secchiello di caffè starbucks e scarpe con i tacchi! MITICHE! e la cosa bella è che esibiscono le loro scarpe vertiginose in mano anche mentre sono in coda per ordinare il caffè!! TROOOOPPA roBBBBaaa!
    Ciao zit!
    elena 2

    RispondiElimina
  60. Ciao Zit! È la prima volta che ti scrivo ma sappi che ho letto quasi tutto il blog in una giornata.
    A New York ci sono stata tre volte e, benchè Parigi sia bellissima, NYC è proprio un'altra cosa. Un solo consiglio: Remedy Diner, 245 East Houston Street. È un ristorante molto carino, tipicamente americano, le colazioni sono buonissime e, se ti va bene, ci becchi pure i VIPS! Ma quelli seri, non quelli tipo Caterina Balivo (non lasciarti sfuggire il suo blog: da brividi!)o la petineuse del Grande Fratello.
    Marghe

    RispondiElimina
  61. cara Zit, spero che tu sia in forma che C`'HO da chiederti 'na cosa. Allora, A GIUGNO SI SPOSA MIO NIPOTE! ecco. E non voglio il solito vestitino che poi non metterò più (ho la vita sociale di un bradipo). Da brian and Barry, ho comprato un top grigio con camicina in pizzo grigio ed ho pensato di mettere quello. Si ma con cosa? AIUT! Il problema che è abbastanza lungo sui fianchi e asimmetrico. Con cosa lo indosso? Sono magra proporzionata ma alta un metro e un tappo e la gonna lunga non credo mi stia bene. Zit salvami tu.
    Resto in trepida attesa di un tuo autorevole e pregiatissimo riscontro, ti lovvo
    roberta

    RispondiElimina
  62. ah, il caso, anche io sarà a new york (e Boston) in maggio! con mammina e soreta, ma già pregusto

    RispondiElimina
  63. Posso pregarti per un CAZZOMIMETTO per la laurea in medicina?!
    ...e sappi che non lo chiederei a nessun'altra "fashion blogger"..
    S.

    RispondiElimina
  64. Non dimenticare di visitare Coney Island, magari verso sera, con il suo famoso Luna Park e gli hot dog di Nathan's! :)

    RispondiElimina
  65. Io ti adoro! Ti ho appena scoperta ed ora sto spulciando tutti i tuoi post!! Quoto quasi la totalità dei commenti precedenti: sono stata sia a New York che a Parigi, a NY due volte, l'ultima per ben un mese. Non c'è niente da fare, New York mi è entrata nel cuore e nella mente: da quando sono tornata, non c'è giorno che non pensi a quella città, a quel posto che per me è la capitale del mondo, il centro nevralgico di tutto quanto. Appena scesa dall'aereo e messo piede a Manhattan ho sentito una strana sensazione dentro, strana anche da spiegare: sentivo di appartenere a quel posto, lontano migliaia di chilometri da casa mia.
    A NY ci sono tanti cose, troppe, che nemmeno una vita intera basterebbe per vederle e scoprirle tutte: oltre ai consigli fantastici che ti hanno dato, però, volevo aggiungere un mio piccolo contributo! Ti suggerisco un luogo che ho trovato per caso, camminando sulla 5th ave e svoltando sulla E53rd st, che è diventato (assieme all'high line ed ad altri pochi eletti) il mio angolo di paradiso: si chiama Paley Park (http://www.pps.org/great_public_spaces/one?public_place_id=69). Sei a 200 metri dal traffico della 5th ave e di Madison ave, ma il rumore di una cascata di acqua e degli uccellini ti faranno totalmente dimenticare di essere a pochi passi dal caos! Prenditi una mezz'oretta da passare qui mangiandoti un panino e leggendo un buon libro, merita davvero!:)
    Martina

    RispondiElimina
  66. New York tutta la vita! Sarà che ormai Parigi la conosco fin troppo bene, faccio la pendolare ormai da più di un anno, metà mese a Parigi e l'altra a Milano... Tutti mi dicono, che è una cosa fighissima ed in parte lo è, ma quando la si conosce bene Parigi non è proprio tutta sta meraviglia e viverci è abbastanza arduo.
    E' di una sporcizia inquietante e la gente è di una cafonaggine assurda, io ancora non riesco a rassegnarmi e mi ci incazzo ogni volta.
    Però la sera quando è tutta illuminata e la torre sberluccica come un albero di Natale, non posso fare a meno di pensare che è davvero bellissima e che mi mancherà nonostante la puzza di bagno!
    A NY sono stata solo una volta ed è stato subito amore!se non fosse per le 8 ore d'aereo mi ci trasferirei al volo!
    A parte i musei più famosi, ti consiglio la Neue Gallerie ( è sulla quinta vicino alla frick collection)un piccolo, ma straordinario museo sull'arte della seccessione viennese e del Bauhaus.
    Poi anche Governor's Island, mi è piaciuta molto.
    Se ami il sushi uno dei migliori è Sushi Yasuda, intorno alla 44° e la terza mi pare.

    RispondiElimina
  67. Cara. Arrivo solo ora ma ancora in tempo per la tua partenza.
    NY batte Parigi 100000000000 a 1. Tutta la vita.
    A parte l' atmosfera. Lo struscio incentral park! La 5th avenue! I taxi super-economici! Lo shopping! (il negozio di J crew sulla madison - mi pare sulla madison, forse 6th ma sono vicine - è davvero bello. piccolo ma bello. con dei costuuuuuuumi...
    ma poi tutti i negozi vintage di brooklin! ma vuoi mettere???
    prendi un battello dal wall street pier e vai a brooklin. al ritorno riprendi il battello ma per mid-town. ti fai tutta la skyline di ny con i sacchetti strapieni di vestiti e cappelli vintage.
    io ci sono stata l' ultima volta i primi di gennaio (giusto prima che iniziasse la rottura di palle della campagna vendite) e ti dico che per l' ennesima volta riconfermo che ny è una gran figata.
    Divertiti.
    Paola

    RispondiElimina
  68. Evito di elencarti le ennemila giostre di NY (città di cui non ho mai subito il fascino narrato)
    ma ha un potere che mi ha sconvolto e innamorato:
    dal 1° minuto a manhattan ero finalmente a casa (?!)
    Mai provata un sensazione simile
    Io che mi sento fuori posto anche dentro casa mia li ero al centro di tutto (pensando in inglese, orientandomi perfettamente, ricevendo in giro complimenti per lo stile... giant ego boost!)

    Mi trasferirei domani
    Anzi, ieri

    RispondiElimina

Condividi

Blogger Template Created by pipdig