martedì 24 luglio 2012

Senza Titolo

So che vi siete preoccupate per me e che siete preoccupate che io chiuda il blog.
Non nego che il pensiero mi abbia sfiorato.
Mi prendo una pausa, tutto qua.
Non mi va di spiegare il perché, chi mi conosce lo sa e anche chi non mi conosce (come la dolcissima Cristina) c'è arrivato.
L'avete notato tutti: negli ultimi tempi il blog (questo e molti altri) è stato scambiato per un forum, dove si discute, ci si incazza, si alzano i toni.
Io ve lo spiego, voi siete liberi poi di non crederci ma i blog sono diversi dai forum.
Non perché una persona apre gratuitamente una pagina di diario personale pubblica allora deve accettare a testa bassa qualsiasi critica che gli viene mossa. Si dice anche che le critiche siano costruttive, io non sono di quest'opinione perché molto dipende anche da come queste vengono poste. Ad ogni modo ho incassato ogni insulto, ogni commento (sì, per lavoro mando -anche- delle newsletter, ora che lo sapete cambia qualcosa?) e ogni provocazione lasciata su questo blog. E ad alcuni di questi ho risposto, pacatamente, diplomaticamente, invitando chi non fosse d'accordo con quanto da me scritto ora e in passato a cambiare blog: non perché non accetti le critiche ma perché proseguire in un confronto acceso a botte di commenti lo trovo noioso, inutile, infantile, frustrante. Visto che sapete chi sono e immagino vogliate continuare la discussione, vi prego, venite a trovarmi in ufficio. Fatevi annunciare in guardiola, mostratevi e affrontiamo la discussione faccia a faccia -visto che vi sta così a cuore- come si fa tra persone adulte.

Però, non perché chicchessia mi copre di insulti la pagina io cambierò idea. Non riesce a farmi cambiare idea mia madre, figuratevi voi.
Né tantomeno ritirerò quanto detto in altre sedi. Sì, il tweet dove dicevo a due mie amiche “adesso avete capito perché non scrivo più. La gente non capisce un cazzo” c'è ancora.
Sì, l'ho detto e non me lo rimangio. Perché secondo me c'è veramente gente che non capisce un cazzo su internet.
Vi sentite chiamati in causa? E' un problema vostro. Io non vi chiederò scusa per le mie opinioni o per quello che scrivo. Io non sono obbligata a scrivervi, a compiacervi, a fare solo quello che a voi pubblico piace.
Questo è un blog, non si paga per leggerlo, e come tutte le merci (o i servizi) di natura gratuita, se non incontrano il vostro favore potete tranquillamente andare altrove, leggere qualcos'altro o spegnere il computer e uscire.

Abbiate il buonsenso di ridimensionare la maniera con la quale scrivete i vostri commenti e le vostre opinioni. Non capite un cazzo perché questo non è un luogo imparziale dove ognuno può venire ad urlare il proprio pensiero, non è una piazza del mercato dove vince chi urla più forte e perde chi smette di commentare.

Come ha sapientemente riassunto la mia collega Oggi Mordo, dicono che questo sia il prezzo da pagare per la celebrità.
Quando io ho aperto questo blog non cercavo la celebrità. Ho solo aperto uno spazio dove pubblicare quello che io altrove avrei voluto leggere. Un fazzoletto di terra coltivabile nel marasma della rete. Non te lo immagini, quando apri un blog, che arriverai ad avere perfino 50.000 contatti al mese.  Non te lo immagini che ti farà piacere ricevere i commenti delle lettrici, ricevere le loro mail, rispondere ai loro quesiti, aiutarle nelle situazioni più difficili come una storia d'amore che non si riesce a mettere via o più frivole, come scegliere un abito per un matrimonio. Non te lo immagini nemmeno che qualcuno verrà dirti che quello che pensi è sbagliato, per il semplice fatto che tu lo pensi e loro no.
Credo di aver risposto sempre a tutte le mail delle lettrici, nel giro di qualche giorno o di qualche ora.
Dalla ragazza che mi ha scritto dall'Emilia terremotata, a quella che mi ha raccontato della sua storia d'amore con un uomo sposato (solo per raccontare le più recenti).
Fino a tutte quelle che mi hanno interpellato per i matrimoni, vorrei fare un collage con le vostre foto dei look!

Qualcosa si è rotto con il blog.
Sarà che sono due anni (e quest'anno l'anniversario me lo sono pure dimenticato, ma ero in piena frenesia da spray tan!), sarà che rispondere alle aspettative di un pubblico così vasto non è semplice. Sarà che sono un po' stufa di parlare sempre delle solite Pagelle di Stile e sarà che ho una vita privata che vorrei tenere privata perché sto cercando di imparare come si fa la fidanzata. E non potete capire la fatica che fa una Zitella a fare La Fidanzata.

La critica morale che mi è stata mossa principalmente è che non avrei dovuto postare le foto di ignari invitati a nozze su Twitter.
Una critica del genere da chi apre un gruppo privato per sparlare di qualsiasi malcapitata è piuttosto singolare ma bisogna dare a Cesare quello che è di Cesare. E' vero, quell'atto non è stato un gesto da regina di stile della rete. Ripensandoci, tempo fa ero inciampata in un gruppo su Facebook che postava le foto di passanti per strada commentando malamente il loro look e l'avevo trovato di pessimo gusto perché un conto sono le celebrities, un conto è la gente normale. Poi, mi sono resa conto di aver fatto lo stesso. In molte me l'avete chiesto e io mi sono erroneamente sentita autorizzata a farlo.
Perché, diciamocelo, commentare i red carpet che non calpesteremo mai è divertente, ma mai quanto commentare una situazione che ognuna di noi ha sperimentato almeno una volta come un matrimonio di famiglia.
Detto questo, mi scuso per la caduta di stile. Le foto sono state rimosse, i commenti anche.

A presto,


Zit.

90 commenti:

  1. Sei una grande. Pero' non lasciarci orfane, dai.

    RispondiElimina
  2. Succede che qualcosa si rompa, con i blog: sono come dei figli e a volte crescono e se ne vanno per i cazzi loro.
    Capita, non è un dramma e post come questo a "giustificare" il proprio comportamento secondo me vanno contro lo spirito dei blog stessi.
    Il blog è tuo, la vita è tua.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Teoricamente hai ragione, ma si tende a considerare qualsiasi spazio di internet spazio di tutti. E poi sentivo di dovere delle spiegazioni a quelle tante persone che mi seguono da molto tempo che volevano sapere che fine avessi fatto.

      Zit

      Elimina
  3. Cara Zit, qualsiasi cosa succeda e qualsiasi cosa tu pensi di fare ricorda che c'è gente, come me per esempio, che ti ama (ehi nel senso platonico del termine :D) per quello che sei. Nè più, nè meno.
    Siamo persone e quindi sbagliamo, facciamo cazzate, ce ne accorgiamo e ci scusiamo.
    Io credo non ci sia nulla di male in tutto questo.
    Ti chiedo solo di pensare a noi che ti vogliamo bene, che ti seguiamo e ti vediamo come una ragazza che, oltre alla vita su questo blog o twitter o facebook o quello che vuoi, ha una vita vera che verrà sempre prima di questa.
    Quindi vivi la tua vita reale e quando puoi, quando hai qualcosa da dire e te la senti scrivici qualcosa in perfetto "Zitella style".
    Ti mando un abbraccio cara!
    Lalla

    RispondiElimina
  4. Sul blog devi scrivere quando e se ne hai voglia. Punto.
    Dei commenti della gente fregatene! :)

    Per quanto riguarda le foto, ti dico che hai fatto bene a rimuoverle soprattutto perché se a qualcuno non andava giù avrebbe potuto crearti dei casini!

    RispondiElimina
  5. Posso dire che mi mancherai? Sono capitata per caso nella tua pagina e il modo che hai di scrivere e condividere mi ha portato a leggere tutti i tuoi post, curiosa di conoscerti, di sorridere con le tue pagelle, di riflettere con le pillole di vita che avevi voglia di condividere. Sono certa che alla fine risulti difficile accontentare tutti, farsi capire, conoscere e comprendere senza che nessuno si senta infastidito, o toccato o insultato da qualche affermazione. E' come camminare tra i cristalli e arriva il momento in cui ci si stanca di fare attenzione. Io continuerò comunque ad aprire questa pagina aspettando di rivedere un post e pensandoti felice nel farlo... Passa una buona estate e buona fortuna per tutto

    RispondiElimina
  6. Sei riuscita a farmi piacere anche il post dove ti congedi per un po', e per me che leggo e rileggo il tuo blog è 'na tragedia. Ti aspettiamo, Zit! Coraggio, chi ha capito un po' come sei, ti sostiene.

    RispondiElimina
  7. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  8. Ti leggo con piacere e mi auguro di cuore che questa sia veramente solo una pausa e che tornerai più pimpante di prima ^__^

    RispondiElimina
  9. Sottoscrivo tutta la prima parte, assolutamente.
    In quanto alla critica morale e cazzi vari: non devi scusarti. Errore o non errore, scivolata di stile o non, siamo dei CAZZO DI FOTTUTI ESSERI UMANI, noi blogger. Ma pare non accorgersene nessuno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me invece quel gesto e' piaciuto molto. E' pieno di gente che sbaglia e poi non sa chiedere scusa. Lei e' evidentemente un passo avanti, e non vuol dire affatto piegarsi.
      Cosi' come e' pieno di gente che urla o che lascia schifosi e vigliacchi commenti anonimi. Ora mi diranno di nuovo che sono una seguace della ferragni. No, per dire a che punto infimo arriva l'intelligenza.

      Elimina
  10. La gente non capisce.
    Non ha coscienza ne (vero) spirito critico.
    La gente è invadente, sempre in cerca di un palcoscenico e pronta ad invadere gli spazi "privati" altrui senza pudore. Parliamo di internet, certo, ma pur sempre dell'intimità di qualcuno e un po' di rispetto mi sembra dovuto.
    Mi piacerebbe leggerti ancora. Io, un po', ci spero.
    Un sorriso.

    RispondiElimina
  11. Fatti pure una vacanza dal blog...ma torna a scrivere...please!!!!
    il tuo blog è una delle cose più intelligenti e divertenti della rete!

    RispondiElimina
  12. Capisco la tua esigenza di "non esserci" per un po'. E hai ragione nel dire "la gente non capisce un cazzo" perché spesso quando si scrive è così, quindi probabilmente neanche io, nessuno di noi capisce veramente quando scrivi cosa vuoi veramente dire. E' l'altra faccia del grosso potere comunicativo che un blog ti dà.
    Io spero che tu non smetta di scrivere su questo blog, cambia stile, cambia genere, smetti di fare le Pagelle se ti annoiano, o commentare gli oscar o i red carpet. Non raccontarci niente che non vuoi.
    Ma spero che tu continui, un po' come spero che continui sempre unasnob e diverse altre blogger che sono diventate "sorelle senza volto",delle quali non so nulla se non ciò che leggo, ma che mi risollevano dalla monotonia grigia di certi giorni.
    A presto Zit

    RispondiElimina
  13. zitella sempre chiara ferragni MAI! torna zit <3

    RispondiElimina
  14. io faccio orgogliosamente parte di quelle che ti hanno inviato una mail per chiederti consiglio per un matrimonio. ho lasciato un D&G nero e bianco nell'armadio perchè la Zit ha detto che "ai matrimoni non si mette il nero". e sì, mi sono emozionata quando mi hai inviato una foto di un abito dicendo che mi avevi pensata. e poi ti ho pure inviato la foto del look scelto. e non me ne vergogno, nè penso di essere blog-dipendente. semplicemente si crea un rapporto, è sintomo dei tempi questo!
    e cmq io le foto su Twitter manco le ho viste. ma se chiudete tu, OggiMordo e la Snob io cosa cavolo faccio tra un atto e l'altro??? no...no...Zit...prenditi pure una pausa, ma poi torna eh!

    RispondiElimina
  15. Non so se hai letto ma sono sulla stessa barca anche se per motivi diversi, ovvero le mie colleghe adorate stanpano i miei post e li consegnano all'illuminato (per fortuna) direttore della mia scula. Hanno trovato le prove per dimostrare che sono un'esalta maestra laureata-in-lettere-del-nord, e questo, in una scuola primaria di Peyton è peccato mortale, si sa. Non voglio infestare il "forum" ma ci tenevo a segnalarti la mia incondizionata stima, la mia solidarietà e la mia fedele presenza.

    RispondiElimina
  16. *staMpano (mi correggonel casole adorate arrivassero fino a qui)

    RispondiElimina
  17. Incredibile come un blog sia una perfetta metafora della vita

    RispondiElimina
  18. Io ho dovuto moderare i commenti. Io. Che ho fatto in sette anni tanti lettori quanti ne fai tu in un giorno. Quindi capisco, o meglio immagino.
    Boh, uno 'sticazzi salverà il mondo.

    Boa sorte. E cavallo, sempre e comunque.

    RispondiElimina
  19. Libera di non crederci ma proprio oggi mi chiedevo che fine avessi fatto! Di solito non seguo twitter ecc perciò non ho capito nello specifico cosa sia successo e sinceramente non mi interessa. Mi dispiace solo che tu abbia deciso di fare una pausa...a questo punto spero che non sia troppo lunga perchè il tuo blog mi diverte molto e io AMO le pagelle dei red carpet anche se mi bocci la mia Gwyneth! ;)

    RispondiElimina
  20. Cara Zit, un po' lo avevo capito anche da sola. Che sei stanca, stufa, demotivata...lo capisco assolutamente e voglio dirti che mi dispiace, perchè l'entusiasmo che trovavo nei primi post è andato perdendosi nella scia delle critiche gratuite e degli attacchi inutili. Spero che questa pausa possa aiutarti a ritrovare lo scintillio degli inizi che, anche se forse tu ora ne dubiti, è sempre lì. Alla prossima pagella di stile Zit, noi ci contiamo.

    RispondiElimina
  21. brava, perché pur avendo commesso un errore (e chi non ne fa?) sei riuscita ad uscirne con grande dignità e intelligenza (ché in una donna conta più delle tette)
    e sì, fai bene a prenderti una pausa per goderti un po' il tuo boyfriend e la tua nuova condizione di Fidanzata... a patto che pero' al tuo ritorno ci farai un bel post nel tuo inconfondibile stile tipo "how to switch from Zitella to fidanzata"

    e ovviamente facci sapere com'è andata la vacanza ;-)

    baci!

    RispondiElimina
  22. rimosse le foto da sposa!? ma se mi ricordo che non c erano nemmeno le faccie! bo!....io pubblicheri le faccie e anche le mutande usate di chiunque! :)

    RispondiElimina
  23. Io sono per il 'principio del piacere': la vita è breve, il tempo per se stessi poco, se una cosa smette di piacerti, smetti di farla.

    Buona vita, Zit, grazie per l'ironia, l'intelligenza, le risate e i momenti toccanti che hai regalato a chi, come me, è passato di qui.

    Goditi l'estate

    RispondiElimina
  24. Dicono che i commenti negativi e le critiche arrivano quando raggiungi il successo con il blog. Non ci credo molto, perché io non ho certo raggiunto alcun "successo" eppure i commenti demmerda arrivano pure a me. Quando mi sono licenziata per diventare freelance ho scritto un post pieno di gioia, al quale ho ricevuto commenti dove mi davano dell'immatura, dell'infantile, mi si diceva che "la vita che vuoi fare non esiste" (ora, in che universo vive questa, dove i liberi professionisti non hanno nemmeno il diritto all'esistenza non lo so) e purtroppo credo che siamo in tante ad aver fatto la conoscenza delle persone in rete che non hanno di meglio da fare che riempire di insulti e "critiche costruttive" (eh) un blog di una persona che non conoscono.

    Come dici tu, non é vero che "solo perché si ha un blog si deve per forza accettare le critiche". Come dici tu, questo non é un forum dove ognuno urla la propria "opinione" a cazzo, senza un pensiero alla persona che ha scritto e vissuto ció che si commenta.
    Come dici tu, ognuno ha la libertá di scegliere cosa leggere, e chi si trova in cosí grave disaccordo potrebbe semplicemente cambiare blog. Nessuno é costretto per forza a mettersi a criticare.
    E per il resto non c'é niente di male nella moderazione dei commenti. Se mi offendono li cancello senza il minimo dubbio. Non sono tenuta a dare voce a persone che non hanno altro da fare che offendere.

    Penso a una delle mie blogger preferite in assoluto, Machedavvero.it, a cui sono state mosse delle critiche veramente fuori luogo, da parte di persone che secondo me veramente NON. CAPISCONO. UN. CAZZO. Alcune mi hanno pure spaventate un po', sinceramente, a leggerle. E mi chiedo se "il prezzo della celebritá" ti viene anche un po' imposto, senza che tu l'abbia mai espressamente voluto.

    A me piace molto il tuo blog, anche se a volte non sono d'accordo, ma mi piace il tuo modo di scrivere e di esprimerti. Se te la senti di prenderti una pausa, noi staremo qui ad aspettare il tuo ritorno!

    RispondiElimina
  25. ti leggo da poco...e sono una che di solito non commenta e non guardo i commenti ai post...quindi non mi sono accorta di nulla! il tuo blog mi è piaciuto subito...ci sono passata per caso è l'ho aggiunto ai preferiti...spero che continuerai a scrivere!
    A presto
    Vale

    RispondiElimina
  26. Cara Zit,
    mi dispiace molto tutto per quello che è successo, visto che poi il più delle volte le critiche e i commenti gratuiti li fanno solo utenti anonimi protetti da uno schermo e che non hanno nemmeno il coraggio di mettere almeno un nome.
    Io mi auguro che questo pausa sia breve e che tu ritorna a scrivere con il tuo personale modo che tanto mi piace e mi diverte!!

    A presto,
    Chiara:)

    RispondiElimina
  27. Sono sconvolta da tutta questa polemica, da un post di sostegno per un'amica che sta passando un brutto periodo al delirio più totale.
    Non ho letto tutto e non ho seguito la vicenda di twitter, ma davvero non riesco a capire come si possa arrivare a dire certe cose.
    Mi spiace davvero Zit, leggere i tuoi post era sempre un gran piacere anche se non è da molto che ti ho scoperta.

    Spero a presto!

    un bacione

    RispondiElimina
  28. che peccato. ogni volta che c'è qualcosa di buono e bello arrivano i soliti uccelli del cazzo a cagarci sopra.
    Mi spiace Zit di tutto sto casino, mi spiace per te che anche se non ti conosco mi stai simpatica e ti sento davvero vicina.. "a pelle" si direbbe nella realtà, nel mondo virtuale non lo so, e mi spiace per il blog perchè è un gran bel blog, sincero, de panza, come piace a me, ed era tanto piacevole leggerti.

    Auguri Zit, ti auguro il meglio

    Valentina

    A presto, spero :-*

    RispondiElimina
  29. mi spiace molto che tu prenda questa pausa.

    spero che sia davvero un momento e non "per sempre".

    il tuo blog mi piace davvero, è uno dei pochi di cui aspettavo il "nuovo post".

    buona estate e spero a presto

    RispondiElimina
  30. Certi commenti fanno proprio montare il nervoso, ti capisco. Io tempo fa ho deciso che non avrei lasciato che degli sconosciuti mi rovinassero le giornate, così quando ricevo dei commenti negativi - evento che si verifica con una frequenza abbastanza alta - trovo il modo per pensare di avere ragione io, e che gli altri non sono un cazzo.

    RispondiElimina
  31. Ciao Zit, non so bene cosa sia successo - io piú che altro leggo il blog perché lo trovo piacevole, ma non sempre i commenti - comunque credo che in situazioni simili conti lo spirito con cui vengono dette o fatte certe cose. Io penso che sia abbastanza ovvio che lo spirito di questo blog e il tuo tono siano divertenti e che tu prenda in giro soprattutto te stessa (mitico il tuo post sulla fake tan!!). Tu sai che non hai scritto nulla con cattiveria e anche se é difficile dovrebbe bastare.
    Egoisticamente spero che il legame col blog non si sia spezzato per sempre perché é proprio un bel fazzoletto di terra virtuale il tuo!
    Marzia

    RispondiElimina
  32. sei entrata con piacevole leggerezza nelle nostre vite... ormai, ogni volta che vengo a milano per lavoro partendo dal paesello, mi chiedo: "zit come si vestirebbe?"
    aspetterò il trascorrere di quest'estate sperando che arrivi almeno una pagellina di stile sulla mostra del cinema di venezia

    RispondiElimina
  33. Come diceva Einstein: "Due cose sono infinite:l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi".....e purtroppo è proprio vero!!...la stupidità umana non ha limiti!!!...ed io ogni tanto mi chiedo anche dove questi idioti trovino tutto sto tempo per sputare sentenze fine a se stesse e come sarebbe migliore sto mondo se quell'energia e quel tempo li usassero in modo più positivo. Certo nella vita di tutti i giorni è più facile ignorarli, basta un "vaffa", ti giri e li lasci parlare da soli, purtroppo è meno semplice quando tutti sono liberi di scrivere quello che vogliono, ma tra censura e una sana moderazione c'è un mondo di mezzo e non credo che le persone intelligenti che ti seguono ti taccerebbero di ipocrisia se tu decidessi di porre un limite alla follia umana (in fondo questa è casa tua!!!...ed io da casa mia gli idioti li sbatto fuori anche se la festa è aperta a tutti!)
    Io sono nuova (quella che ha recentemente vissuto una storia con un uomo sposato, tanto per intenderci), ed ho praticamente divorato il tuo blog in 3 giorni. I miei apprezzamenti e ringraziamenti te li ho già fatti in separata sede. Mi unisco però a tutte le persone che sono qui a darti il loro sostegno e a dirti che mancheranno molto anche a me i tuoi post (e tu sai perchè).
    Fa sempre bene prendersi una vacanza, dal lavoro, dalle persone, dalla vita di tutti i giorni...e quindi perchè no da un blog??...ti leggerò con piacere quando tornerai con bellissimi nuovi racconti e con più energia.
    ti abbraccio!!!!

    RispondiElimina
  34. Chapeau!
    Ti abbraccio. Per quel che vale...
    Monica

    RispondiElimina
  35. Lodevole da parte tua pubblicare questo post in cui, anche se dici di non volerlo fare, ci spieghi il perchè della tua assenza e ti scusi perchè ritieni di aver fatto un errore, ha ragione "ero Lucy", in pochi sanno farlo.
    Ti capiamo, credo, chi più, chi meno, ma lo stesso ti aspettiamo e speriamo che tu ci scriva e ci sollazzi ancora, perchè è vero: non sempre si crea un vero e proprio rapporto di amicizia, ma il nostro cuore di lettori affezionati batte un po' anche per te.

    RispondiElimina
  36. Non è giusto, appena inizio a leggerti ti vuoi prendere una pausa, potevi aspettare un pò....apparte gli scherzi, quando non riesci a fare più una cosa a cui tieni con piacere è il momento di prendersi una pausa, spero solo che tornerai presto

    RispondiElimina
  37. nuuuuu cosa mi sono persa?!?
    è che i commenti non li leggo...
    però, minchia dai, minchia zit, non ci mollare eh.

    RispondiElimina
  38. nooooo Zit che tristezza! io mi sono un po' assentata (causa matrimonio e viaggio di nozze) ma sono tornata con la voglia di leggerti, di leggere di NY dove sono appena stata con la voglia di confrontare le mie opinioni con le tue, e con la voglia di ridere alle tue battute sulle vips sul red carpet!!! Non ci abbandonare!!! Mi fa incazzare sta cosa che perchè dei frustrati vanno a sporcare qualcosa di bello tu ci debba stare male e ci debba lasciare!!!!!!!!! :o((((((((

    RispondiElimina
  39. la dimostrazione che l'eleganza è anche mentale. altro chapeau

    RispondiElimina
  40. Non avevo letto ieri, ma me lo sentivo già da un po'. Sono una delle due amiche a cui hai scritto il famoso "la gente non capisce un cazzo" (amen, a proposito)e poichè conosco l'altra amica so che non c'è paragone, ma ci tengo a dire che essere chiamata così (per quanto possa essere neutra un'espressione del genere) mi fa pensare che il bnlog sia stato un bene per entrambe, e che forse per gente che sa comunicare come te una forma vale l'altra, sia twitter, sia fb, sia un cazzo di telefono che prima o poi ci scambieremo. Take your time zit e manda tutti affanculo.
    La gente, quella che capisce di più, se ne farà una ragione.
    Baci nini.

    Stazzitta

    RispondiElimina
  41. Ricordo quando nel lontano 2000equalcosa, le doppie cifre non c'erano ancora, scrivesti un post consigliandoci di aprire un blog, di creare uno spazio tutto nostro 'perchè fa bene', di scrivere quello che ci passava per la testa, così per il piacere di parlare, di raccontare, di scrivere, e blablabla. Ricordo che questo blog è nato con quello spirito: era un tuo spazio fatto di consigli, cazzi tuoi, starlette, critiche e cazzate. Mi piace. Lo adoravo. Ridevo tanto.
    Eravamo 4 cagne ma era uno spasso.
    Credo dovresti ritornare al passato. Fare un passo indietro. Dicono che sopravviva chi segue la corrente e i cambiamenti. Io sono un'abitudinaria, mi spaventa cambiare marca di yogurt, per dire.
    Questo post non mi piace. Non mi piace nemmeno il modo di scrivere di quella che ha scritto.
    E ora racatta quattro foto con i trends dell'estate e gli acquisti ai saldi perchè grazie a te sono andata al mare con un sacco di iuta!!!!! Ahahahahah

    RispondiElimina
  42. a me mancherà il tuo blog! buona estate zit!

    RispondiElimina
  43. Ma ti pare normale che appena trovo un blog stupendo arriva qualcuno a togliermelo? Cioè, io adesso cosa faccio invece di lavorare? quando avrò finito di cazzeggiare su VICE su cosa cazzeggerò?
    Sinceramente non ho capito nulla delle motivazioni che ti hanno spinto a questa pausa ma ho come l'impressione che c'entri Twitter (altro che aiutare la Primavera araba, quello serve solo a dare in faccia a sconosciuti!). Chiudi Twitter che tanto non ne hai bisogno.
    Io ti consiglio di continuare a scrivere perchè sei brava. Sii meno sensibile. Fottitene. Che può fare sta gente? rigarti la macchina? sicuramente così ti sta impedendo di fare qualcosa che sai fare molto meglio degli altri.
    Si OK, ti senti in colpa perchè hai avuto una caduta di stile. Hai chiesto scusa? bene. Storia chiusa, a meno che i soggetti ritratti non ti abbiano denunciata.
    Insomma Zit, RESTA CU MME!e se hai bisogno di consigli su come fare la fidanzata quando lavori 12 ore al giorno, hai amici, famiglia, problemi, stress e anche vene artistiche da soddisfare, non ti preoccupare "GHE PENSI MI".

    RispondiElimina
  44. Ziiiiit!
    Hai ragione, non è che se apri un blog pubblico poi la gente può insultarti a gratis.
    Però è anche vero che quando apri un blog pubblico del calibro del tuo, ovvero non solo vestitini e borsette, ma ci infili anche stralci della tua vita, le tue sensazioni e i tuoi sentimenti, è un po' come se ti mettessi nuda in piazza, e la gente ne approfitta, cerca la cellulite, scruta i punti neri, ride delle smagliature sulle cosce. Insomma, è la rete, è libera perchè tu puoi dire quello che vuoi nel tuo blog, senza freni, e idem chi ti commenta e ti legge, ha la stessa tua libertà. La rete è un'arma a doppio taglio, ed è bella per quello. E ancoraa più bello è che tu hai tutta la libertà di non rispondere alle critiche, di non raccogliere le provocazioni. Nella vita, in quella vera, in quella dove non sei zitella, ma fidanzata, e dove forse non sei nemmeno acida, certe cose la gente non te le dirà mai in faccia, perchè quel velo di ipocrisia che ricopre ogni persona questi se lo levano solo davanti a un computer, solo quando sono protetti da uno schermo e dall'anonimato. Quindi fottitene zit...e non lasciarci sole che senza di te la rete è più povera, molto più povera....

    RispondiElimina
  45. Mi dispiacerebbe tanto non leggerti più.. anche se non sei più ufficialmente Zitella;)
    A presto!

    RispondiElimina
  46. Per quanto mi riguarda puoi fare tutto quelli che ti senti. Ti lovvo e ti lovverò sempre.

    RispondiElimina
  47. ok zit, detto ciò, un bel vaffanculo a tutti (e anche un bel suca che con quello non si sbaglia mai) e si ricomincia.
    gabry

    RispondiElimina
  48. Dai su Zit resta con noi! E' vero quello che hai detto e sono d'accordo con molti dei commenti che mi hanno preceduta. Il blog è tuo, la vita è tua, e puoi fare qualunque cosa tu desideri.
    Ma è anche vero che, anche se adesso sei fidanzata e non zitella, anche se i tuoi interessi stanno vertendo aldilà alle pagelle di stile, tu rimani sempre tu!
    Io ti seguo (da poco, devo ammetterlo, ma ho divorato quasi tutti i tuoi post!) non tanto perché leggo che ti piace quel vestito o quell'altro, e non solo per gli argomenti che tratti, ma perché tu scrivi delle cose, e come le scrivi, mi fai scompisciare dalle risate, e perché spesso mi viene da pensare: "cavolo, non l'avevo mai pensato, in effetti ha ragione... Se ne sa questa donna!".
    Quindi se ti andrà di tornare a scrivere, qualsiasi cosa scriverai, sarà nel tuo stile e io la leggerò con piacere!

    RispondiElimina
  49. Io sono una di quelle che ha "criticato" e l'ho fatto da assidua lettrice del tuo blog. Mi piace come scrivi,come racconti di momenti e situazioni,mi sono fatta moltissime risate qua sul tuo blog.
    Però ,da una che si professa, seppur ironicamente, dittatrice del buon gusto, permettimi che non c'è buon gusto nel fotografare ignari invitati e percularli in webvisione.E non importa che hai tagliato le facce, è il principio che è sbagliato e per quello sei stata criticata.
    Tu non devi scrivere un post come questo che per metà è un'esaltazione del "lo spazio è mio e faccio quello che voglio" (che è un concetto anche giusto, ma ha pur sempre dei limiti) e relegare delle scuse in fondo con "ho cancellato tutto ho sbagliato". Le scuse le dovresti fare agli ignari che son stati sfottuti.
    Un errore che ti viene segnalato, seppur in maniera pesante (pesanti erano anche le tue critiche a quelle foto) non dovrebbe farti rivedere l'idea di scrivere. Hai sbagliato,chiedi scusa, cancella e vai avanti tenendo ben presente questa caduta di stile.
    Dagli errori si impara, smepre se si vuole imparare.

    *e non mi sembra carino limitare i commenti,bloccando gli anonimi, uno che non ha un'account google o altro e vuole scriverti,per rispondere,come fa?*

    RispondiElimina
  50. Io non ti leggo da tantissimo saranno un sei mesi ma il tuo blog è uno di quelli che scopri per caso e poi finisci a leggere TUTTI i post pubblicati (giuro l'ho fatto ) in un paio di giorni per metterti in pari , perché pensi "cavolo come la vorrei conoscere una persona così " e leggerti è in fondo un modo per conoscerti.
    Da quel che vedo io sei una persona con delle opinioni e dei gusti ben precisi e non fai molte moine per dirci quali siano per non ferire gli animi tanto delicati di quelli che poi però nei commenti ti insultano . Non lo trovo un crimine , nessuno è obbligato a dover compiacere tutti e chi passa una vita nel tentativo di farlo spesso non è molto felice .
    Per cui prenditi una pausa da queste inutili pressioni sociali virtuali e torna quando penserai che quella cosa ce la vuoi proprio raccontare , come quando non si sta nella pelle e si whatsappa a livello stalker l'amica per dirle "ero in metro e c'era una vestita benissimo , la odio"
    Senza pensare a chi fa finta di non pensarle certe cose e si permette di venire a dire a te cosa pensare e cosa dire , se vogliono possono aprire anche loro un blog , no ?

    un abbraccio

    RispondiElimina
  51. nonoononononnono please dai nooo .. io ti scrivo anche su twitter però .. NOOOO!!! EDDAI. se li incassa la chiaronza gli insulti puoi farlo anche tu!!! il non ti curar di loro ma sorridi e passa (libera rielaborazione mia) non si usa più? pleaseee
    io la trasformazione da zitella a fidanzata vorrei viverla e "osservarla" da qui .. e anche le pagelle di stile, e le cazzate .. cioè mi FOTOFLASH-O I PELI DELLA PATONZA GRAZIE A TE, voglio dire!!!! varrà qualcosa?

    RispondiElimina
  52. Cara la mia Zit/apprendista fidanzata,
    Io non mi sono accorta di niente! Sono passata di qui quasi tutti i giorni per vedere se avevi scritto qualcosa, ma non trovando niente, mi sono detta che probabilmente eri in vacanza o che - come accade per molti - la vita avesse preso il sopravvento e andasse troppo veloce per farti venire voglia di scriverne.
    o_O enorme enorme errore! Ho dato una scorsa al bailamme di commenti nel post di prima e mi son detta "belin, ma la gente cen'ha del tempo da perdere!"
    Voglio dire, anche io in passato avevo un blog, ci scrivevo delle mie cose di tutti i giorni per tenere aggiornati quelli che abitano distanti da me (e anche per non dimenticarmi l'italiano) e si', anche per un po' di autogratificazione, che fa sempre piacere quando qualcuno che non conosci, ma che stimi, ti fa un complimento per come scrivi o semplicemente perche' si sente in sintonia con il tuo modo di vedere il mondo. Detto questo, a volte si scrivono post sul blog anche solo per sfogarsi o per sostenere qualcuno di caro. Ecco. Perche' fare polemica su cose simili?
    Una bloggheressa che stimo, onde evitare botta e risposta nel commentarium ha adottato regole strettisime e i commenti che non le rispettano vengono cancellati senza pieta' alcuna. Ella ha poi messo su un post che funge da forum, dove tutti quelli che vogliono buttarla in caciara possono andare a sfogarsi. Il link del blog te lo mando via email, magari ti puo' servire come spunto.
    Metti delle regole Zit e chi non le rispetta viene cancellato: patti chiari, amicizia lunga, no?
    Un abbraccio,
    Martacci (una di quelle che ti hanno consultata via email su matrimoni e simili e che hanno molto apprezzato il tuo consiglio!)

    RispondiElimina
  53. grandissima! sono pienamente d'accordo con te, parola per parola.

    RispondiElimina
  54. Lo sapevo che non leggendo (quasi) mai i commenti mi ero persa qualcosa!
    Dai, disintossicati e poi torna da noi, che il tuo angolo ci piace di molto. ;)

    RispondiElimina
  55. Bando all'apoteosi di complimenti e ai piagnistei. ''Dittatrice del buon gusto'' parla chiaro. Un titolo che ti sei arrogata con ironia,ma fino a un certo punto,dato che le sentenze che sputi a chi non incontra il tuo gusto son belle pesanti. Già. E' di questa incoerenza che non mi capacito. Sì,avrai ''retto'',risposto con diplomazia [?!] sino ad ora,alle critiche a te rivolte..ma ora hai sbottato. No,questo spazio NON e' tuo. Questo è lo spazio che TU,di te,dai a noi. Altrimenti comprati un cazzo di diario,cosicchè sarai in una campana di vetro,isolata nel tuo mondo,autoconvincendoti di un buon gusto e un'elegnaza che tutto sommato non si sa quanto t'appartengano. Perchè no,non siamo alle elementari. Non basta che le compagnucce ti chiedano di fare la marachella perchè tu lo possa fare. E la cosa divertente è che se non ti fossero poi state rivolte quelle feroci critiche,in quel ferocissimo gruppo privato,tu quelle foto non le avresti MAI rimosse.
    Concludendo,cosa dici che sia peggio: criticare e discutere di chiunque ci aggradi in modo privato [per l'appunto] senza far sì che il nostro parere potenzialmente influenzi CHIUNQUE,come ovviamente accade in un blog pubblico,o fare come hai fatto tu? Per carità. Fossi stata io una di quelle invitate altro che farmi annunciare alla guardiola!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara moralizzatrice, ti serve un bicchiere d'acqua?

      Elimina
    2. Preferisco un Martini Bianco,grazie del pensiero <3

      Elimina
    3. Bene, aggiungo anche l'oliva. Ora che sei ben rilassata puoi tornare a sfogarti su quanto è cattivo il mondo nell'orticello privato <3 <3

      Elimina
    4. Che tristezza vedere bollati i commenti di critica come "moralizzatori" e provenienti da persone frustrate.
      Post come quelli di Scarface sarebbero perfetti sul blog dell'insalata, peccato leggerli anche qui.

      Elimina
    5. Triste attaccarsi continuamente alla solita 'presunta' accusa da giorni e giorni, come unico motivo della propria esistenza. Cara Cassandra hai ben pochi argomenti anche tu, mi pare evidente. Siamo alla scalata degli specchi.

      Elimina
    6. A me pare più evidente la tua stupidità; non sai nulla di me, in caso contrario tra l'altro eviteresti di scrivere certe boiate facendo magre figure, considerato che ho sempre amato molto questo blog e che - come qualcun altro qui nei commenti - sono solita passarci più volte alla settimana sperando di trovare un nuovo post.

      Elimina
    7. Più che vero, non so nulla di te, posso solo apprezzare l'omaggio ai Mars Volta, non di certo i toni. Se è altrettanto vero nemmeno tu conosci me, quindi di contro puoi evitare etichette che esulano dalla tua conoscenza. Io mi limito al capo d'accusa e questo, ripetuto più e più volte ha stancato i più. Le scuse mi sembrano siano già arrivate e allora perché insistere?

      Elimina
    8. Mi pare quantomeno singolare (cit.) lamentarsi dei toni quando per primi si interviene facendo battutine sarcastiche volte a sminuire le parole altrui (voglio comunque precisare che non so chi sia Saffie, non sia mai che a qualcuno venga in mente di dirmi che sono un suo fake o una sua amica).
      Quello che penso è che in questo caso probabilmente chi si è sentito più toccato dalla mancanza di tatto ed educazione sia proprio chi ha sempre seguito questo blog e vi è affezionato. Perché insistere? Beh, questo mi sembra logico: chi passa di qui e sente il bisogno di dire la sua riguardo alla faccenda perché non può farlo? Seguendo il tuo ragionamento allora dovrebbero cessare anche i commenti *positivi*.
      Per quanto mi riguarda sono una persona a tratti permalosa (per una questione d'insicurezza, e magari mi sbaglio ma mi è sempre sembrato che anche la Zit fosse un po' così), anche per questo motivo non mi verrebbe mai in mente di aprire un blog perché so già che DI SICURO rimarrei male per eventuali critiche più o meno motivate. Nel momento in cui però si decide di aprirlo, un blog, si dovrebbe cercare di mettere da parte il *lato permaloso* e distinguere le critiche costruttive da quelle sterili.
      Mi spiace aver tirato in ballo la stupidità ma, francamente, m'è sembrato di trovarmi di fronte allo stesso modus operandi della fan media della Ferragni: chi critica - magari anche in modo acceso - è un invidioso/frustrato/grasso/non ha una vita/eccetera.
      Detto questo, a me sinceramente dispiacerebbe non trovare più le Pagelle di Stile e altri post che erano in grado di farmi sorridere e regalarmi cinque minuti di leggerezza.

      Elimina
  56. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  57. Ciao Zit,
    Ti leggo da un anno ma tu non lo sai.

    Così, passo, lurko, rido, ti propongo alle mie amiche, passo settimanalmente per vedere se hai pubblicato qualcosa, magari se ho avuto una giornata di merda passo sperando che tu abbia pubblicato qualcosa per ridere del tuo umorismo intelligente e senza freni.

    A me piaci, volevo dirti questo, mi fai sorridere, mi fai emozionare, sai scrivere bene di cose che ad occhi comuni non appaiono mai come fonti di ispirazione, riesci ad essere coinvolgente e talentuosa allo stesso modo nel post sulla limonata e su quello che parla di te e della tua vita.

    Se te ne vai mi diapiace, tutto qui, e penso di non essere la sola.

    Sei Figa. Gio.

    RispondiElimina
  58. Non ho capito dov'è che lavori?? e cmq se te ne vai mi arrabbio, tu sei la nostra oasi felice in questo deserto di stile e di "ragazzine malvestite che si fanno fotografare su un marciapiede".

    RispondiElimina
  59. Forse è perchè non ti conosco ed io leggo il tuo blog come se fossero le parole di un'amica che mi da consigli su esperienze di vita, situazioni, vestiti per diverse occasioni..un'amica con cui spettegolare; non capisco il comportamento di certe persone, non posso capire chi se la prende..anche se a parer mio non ce n'è motivo, ma ognuno ha un carattere diverso e alle cose reagisce in modo diverso.
    Mi dispiace per la decisione che hai preso perchè spesso la vita è una merda e io cerco conforto un pò nel tuo blog che mi fa sempre tirare su di morale..però se hai bisogno di una pausa, del tuo tempo, del tuo spazio..di ciò che vuoi è ovvio che devi fare quello che senti.
    Io l'unica cosa che posso dirti è che ti aspetto qui "a braccia aperte"..peronta come non mai a passare un pò di tempo con te!!

    un abbraccio e in bocca al lupo per tutto!

    RispondiElimina
  60. Io ti leggo da un po', ma ti commento per la prima volta perché mi dispiace che un blog divertente come il tuo venga chiuso. E voglio anche dirti che per ogni insulto, o commento sgradito, ce n'è stato uno che invece ti ha sostenuto. Credo che il blog debba mantenere lo spirito ironico che ha sempre avuto. E in questo spirito ricadono anche i commenti sui look dei passanti. Non ho seguito la discussione né so bene di cosa si parli, ma, santo cielo, che avrai mai detto? Si parla pur sempre di VESTITI! Come può un commento del genere essere sbagliato o suscitare indignazione? Mi offro volontaria per i commenti sul mio look, terribile, molto spesso. Puoi dire tutto quello che vuoi.
    Caduta di stile?! Ma andiamo! Fai RIDERE quando commenti qualcosa. Non credere che perché qualcuno ti dice che non avresti dovuto farlo, allora quel qualcuno abbia ragione. Perché non ce l'ha.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sai di cosa si stia parlando e però sei certa di dove stia la ragione. Complimenti eh.

      Elimina
  61. Come fa a non suscitare indignazione una persona che, invitata a festeggiare, passa metà del tempo a postare foto degli invitati e commenti poco gentili su un SN? Questa è la domanda. Un matrimonio non è un evento pubblico, quelle persone non hanno scelto di apparire su internet né di essere giudicate per come si vestono, possibile che qualcuno non capisca la differenza?
    A me hanno fatto piacere le scuse, e spero che molti su twitter riflettano su questa nuova moda di fotografare sconosciuti per sparlarne.
    Considerando la tua concezione del blog l'unica soluzione è moderare i commenti, io credo che gli haters non arrivino a tutti solo perché si diventa famosi, spesso è una questione di atteggiamento: più una persona si pone come sicura di sé e dà giudizi molto netti più attirerà persone infastidite da quella che sembra presunzione e supponenza. Poi se uno è così non è che deve cambiare, ma neanche stupirsi troppo se suscita certe reazioni.

    RispondiElimina
  62. E io che mi sono iscritta a Twitter solo per poterti seguire meglio!
    Devo trovare il modo di farla alla censura cinese, perche' da Twitter non sparisci, vero?!
    Con affetto da Oriente, un bacio Zit, e torna a postare presto!

    La_zia
    http://chinagirl.style.it/

    RispondiElimina
  63. A tutti i complessati/e che la criticano : Non sprecate il vostro tempo....Lei è avanti !

    Ma ci vuole tanto a capire che il suo blog fa della sana,talvolta cruda e irriverente

    SATIRA!!!!

    Istruzioni per l'uso di questo blog : Leggetelo,fatevi 2 risate e chiudete la pagina.

    Mica è tanto difficile carpire lo spirito di una blogger.....

    Bah

    ( P.S. Zit ti prego non ci lasciare....)

    Sabrina

    RispondiElimina
  64. Ma che modi sono? e tutte le persone che stanno protestando A FAVORE tuo????
    Vatti a riguardare tutti i tuoi post, tutti commenti divertiti.... io ti ho iniziata a seguire per le pagelle di stile e mano mano mi sono innamorata e ho letto tutto il resto!
    Io ti invito a prendere un pò iù le distanze dai commenti che ricevi, in fin dei conti il blog l'hai creato perchélo sai che sei divertente e ste cattiverie le vuoi condividere... Noi siamo con te!!! Sei la nostra BridgetJhones! Divertiti di nuovo a dire minchiate, stai scrivendo sul tuo blog santoiddio, non siamo sul New York Times!!
    Se però lo devi fare giusto per..allora lascia perdere....

    RispondiElimina
  65. Zit cara ci mancherai!!!
    Mi dispiace che in questo tempo in parecchi si siano accaniti contro di te. Io sono per il "Vivi e lascia vivere": se un blog non mi piace, non lo leggo più.. ma il tuo blog mi piace davvero!
    Alcuni post me li sono letti e riletti più volte, mi piace quando parli di te, quando vuoi aprire per noi una finestra sul tuo mondo... Ma ecco, forse a questa finestra ci siamo affacciati in troppi: quindi capisco questo tuo desiderio di staccare col blog per un po'!
    Tornerò qua una volta ogni tanto per rileggere i vecchi post, con la speranza di leggere qualcosa di nuovo! :)
    Ma anche se non vorrai continuare l'avventura del blog, ti capisco... goditi la vita reale! soprattutto ora che hai il "mestiere di fidanzata" da imparare :)

    Buona vita Zit!!! :)

    RispondiElimina
  66. a questo punto peccato averti iniziato a seguire così tardi ... speriamo che passi! buona estate!

    RispondiElimina
  67. Ma che triste :(
    E' come se rinunciassi ad uscire con gli amici perchè ogni tanto ci esce anche uno che ti sta sul cazzo: dai, il buono di quelli con cui stai bene DEVE superare il male di quelli con cui non ci stai, altrimenti hanno vinto i Cylon ;)
    Premesso ciò, visto che questo è il tuo blog, modera i commenti, giocaci, falli rosicare a manetta, che passino ore a scrivere messaggi che nessuno leggerà mai. E' solo un blog vivaddio, se piace che ci si rida, se non piace smammare, sciò.

    RispondiElimina
  68. E' proprio il caso di dirlo: MA VI SIETE LETTE? La Zitella non ha semplicemente più nulla da dire e vuole lasciare a testa alta tra i pianti dei follower. Quando il vostro interesse si spegnerà e le visite al blog caleranno magicamente tornerà con un post.
    Siete patetici.

    RispondiElimina
  69. Comprensione, dispiacere e sostegno.

    RispondiElimina
  70. Che stress...è un cazzo di blog, scrivi e basta. Mica devi rispondere ai commenti della gente. Se non hai più sbatta di postare recensioni dei red carpet e balle varie è un conto, altrimenti non ti capisco. Non si può mica convincere 50.000 persone a pensarla sempre nello stesso modo. Io ti seguo da un sacco di tempo e non ho mai sentito il bisogno di commentare le affermazioni con cui non ero d'accordo, per questo mi lasciano perplessa quelli che, invece, postano insulti...cambia pagina, o deficiente. "Chi mi ama mi segua", gli altri stiano a casa loro. E che due palle!

    RispondiElimina
  71. Peccato, io ti ho appena scoperta e ti trovavo divertente... ma il blog è uno spazio tutto tuo...

    A presto e grazie per avermi fatto sorridere più volte!

    RispondiElimina
  72. Ciao Zit,
    ti leggo da parecchi mesi ma non ho mai commentato nulla, ora che rifletti sull'allontanarti dal blog, bhe, ecco, ho sentito il bisogno di scriverti che:
    un conto è dire: ho un ragazzo, la mia vita è cambiata, non ho più tempo per preparare i post che pubblico di solito quindi per passare a dire due boiate preferisco allontanarmi dal blog, un conto è dare la colpa a dei commenti sgraditi. Perché vorrebbe dire che non sai reggere una discussione, peraltro con gente ignorante e insensata.
    Ad ogni modo non possiamo fare altro che accettare ogni tua decisione... buona vita "nuova", un abbraccio

    RispondiElimina
  73. Sei come le amiche che appena trovano uno straccio di ragazzo ti mollano senza ritegno.

    RispondiElimina
  74. Fai bene a chiudere. Scelta saggia.

    RispondiElimina
  75. ma che te ne frega!! vuoi scrivere? scrivi!!

    RispondiElimina
  76. dai oh, ascolta, non hai ancora detto tutto. tutto quello che SAI.
    ripensaci, dai.
    ciao, con affetto e stima

    RispondiElimina
  77. wow, ha funzionato. a dieta anch'io, per festeggiare! ...e per dimagrì, cazzarola.
    bentornata carissima

    RispondiElimina
  78. ah ah ah mi hai fatto schiattare dal ridere, brava brava.

    RispondiElimina

Condividimi tutta