martedì 18 settembre 2012

Fighedomani, come procede: ma vaffanculo

E' passata qualche settimana da quando è cominciato il movimento Fighedomani, è giusto sapere come sta procedendo una delle socie fondatrici.

Come sta procedendo? DI MERDA STA PROCEDENDO.

No. Io non sono tra quelle che vanno su Facebook a urlare ai quattro venti “EHHHY, HO PERSO DUE CHILI”.
No, io non ho perso un cazzo se non la pazienza.
E quando qualcosa non mi riesce a me sta pure sul culo sapere che qualcuno ce la sta facendo.
Stazzitta sta dimagrendo? IO LA STO ODIANDO.

Perché non parliamo di quelle volte in cui sei a dieta e qualcosa ti fa passare la voglia?
Di quelle volte che nonostante tutte le buone e sacrosante motivazioni che gli altri ti danno, che la tua coscienza ti fornisce, che la vita che ti circonda ti offre...ti viene solo voglia di urlare una grandissimo MA VAFFANCULO a tutto, a tutti, a tutte le foto before-after, a tua madre obesa che trova i modi per renderti la vita impossibile, alla vita che non ti soddisfa, alla felicità che va a puttane, ai dolori del passato, alle delusioni, agli obiettivi, ai tanti obiettivi mancati nella vita.

Sì, ho voglia di dirvi MA VAFFANCULO.


Ma vaffanculo, a quelle che si sono messe a dieta e stanno perdendo peso.
A quelle che vanno a correre e non sentono la fatica. E nemmeno le vesciche.
A quelle che hanno la valigia facile, il cuore leggero e possono sempre ricominciare in ogni città e in ogni luogo.
A quelle che hanno una madre che sorride sempre.
A quelle che sono single, a quelle che sono fidanzate.
Vaffanculo agli 11 anni di danza, ai top degli anni '90 che non ho mai messo, alle foto al mare dove mi balla la pancia, alle magliette bianche che si appoggiano al terzo rodolo, al ciclo, al mal di testa, alla pizza al mercoledì in mensa.

Vaffanculo all'autunno, all'inverno, alla primavera e all'estate.
Vaffanculo alle sfilate, alla taglia 42 e alle gonne di pelle.
Vaffanculo alla palestra che non posso permettermi, vaffanculo ai 29 anni appena compiuti, vaffanculo ai matrimoni e al terrore di rivederti nelle foto dei matrimoni.

Quando non ce la faccio succede che il cervello mi firma il libretto delle giustificazioni senza che nemmeno mi venga in mente di chiederglielo. Ho un carnet di giustificazioni ricchissimo, ogni anno ne entra una nuova, sono tutte funzionalissime e molto credibili:
_ormai hai imparato ad accettarti così, puoi convivere con il tuo corpo e fare pace con te stessa
_evidentemente in famiglia non si è capaci di dimagrire, è un fatto, fattene una ragione
_hai un metabolismo di merda
_c'hai i problemi che gli altri non hanno
_ami troppo i carboidrati per poterli dimenticare
_obietttivamente,sai vestirti anche con la 44
_obiettivamente, c'è comunque chi ti dice che sei figa.

E con qualche eccezione sono certa che sono le stesse di mia madre. Anzi, credo di averle ereditate nel DNA.

Massì, io sarò lì a guardarvi, a dire BRAVE VOI CHE CE LA FATE.
Io non riesco, vorrei spaccare la faccia a qualcuno.

Ma che supponenza, ma che arroganza a rileggermi.
La mia è solo pigrizia.
E' che oggi ho voglia di prendermela con qualcuno perché qualcosa va sempre a puttane e quella che deve raccogliere i cocci alla fine sono sempre io.
E mi sono rotta i coglioni di raccogliere i cocci di questo cazzo, allora lasciatemi perdere che vivo lo stesso.

Grassa.

52 commenti:

  1. Mi dispiace leggerti così demoralizzata e incazzata..
    se ti può consolare, sono a dieta con un contacalorie dal 22 luglio e ho tolto 1,4 kg... facendo anche moto (camminare, pedalare, palestra), ti pare una bella ricompensa????
    però pare che più lentamente li perdi, più difficilmente li riprendi, quindi... andrò avanti...
    pensa che siamo in tante a seguirvi con il #FigheDomani e penso che ognuna di noi ha momenti di scazzo, ma se desideri cambiare, perchè pensi che poi starai meglio, non demordere :)))
    baci

    RispondiElimina
  2. Volevo scriverti qualcosa di incoraggiante ma temo di beccarmi un vaffanculo pure io :/ Ci sta la voglia di vedere i risultati e lo scazzo e l'incazzatura...non ti arrendere, non cedere al cibo consolatorio o al vaffanculo tanto non cambia nulla mi mangio un muffin. Tieni duro e un giorno sarai tu una di quelle che se la mena per i kg persi! Baci

    RispondiElimina
  3. Io ti amo zit. Ti amo con lo scazzoinfinito e tutto il resto. Condivido tutto. Anche per me oggi c'è solo il vaffanculo. Ma chissà:
    Domani è un altro giorno.
    cuore.

    RispondiElimina
  4. senti non è che io voglia per forza fare pubblicità a me stessa però dopo anni passati a combattere contro il mio corpo sono arrivata a questa conclusione

    "La 46 è una taglia, non una malattia venerea".

    Anche a me piacerebbe avere il corpo di Gisele ma in realtà per quanto possa ammazzarmi di dieta e palestra non lo avrò mai perchè il mio corpo non è fatto così. Quello che noi donne normali possiamo fare è stare bene nella nostra pelle, cercare di mantenerci sane e in forma con quello che la narura ci ha dato (e direi che una 44 sia molto più sana di una 38!).
    Per cui quest'anno ho smesso di fare la dieta, mangio fino a saziarmi ma cercando di non andare oltre. Mi sono iscritta ad acquagym che è un'attività umiliante ma è anche l'unica che non mi faccia sudare (cosa che non sopporto). Cerco di limitare gli alcolici che in generale non fanno bene a nulla. Basta! non intendo fare altro perchè cercare di entrare in una taglia 40 (o peggio in una 38) non è un obiettivo intelligente per una ragazza intelligente come me e come te.

    Non sentirti in colpa. Probabilmente nella vita hai cose più importanti da fare che la dieta e il jogging.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordo con questo intervento, ci tenevo solo a dire che la 44 non è più sana della 38, non c'è una taglia più sana, ognuno ha la sua costituzione.

      Elimina
  5. Senti Zit io ti ho vista proprio l'altro giorno nelle foto che hai postato in questi mesi su Twitter...ma grassa un paio di coglioni scusami eh! Ma grassa è chi pesa 80 kg ed è alta un metro ed una Vigorsol! Secondo me sei carinissima e non lo dico tanto per (alla fine siamo riuscite ad "inquadrarti" anche se non hai mai postato una tua foto di faccia!).Insomma non credo proprio che tu possa definirti grassa! E poi oh evviva la taglia 44! Anche io sono una fiera 44 e sti grandissimi cazzi che la 42 non mi entrerà giammmmmmai! Mi rendo perfettamente conto che vivere in una città come Milano porti a sentirsi "grassi" e inadeguati (assurdo!) con una 44 e con un peso che non rientra tra i 40 e i 55 kg (pure se si è delle stangone)...mi rendo conto che di fronte alle pizzette e alle noccioline nonchè allo spritz dell'aperitivo non è facile scappare e rifugiarsi fra le braccia rinsecchite di una bottiglina d'acqua e un'insalatina scondita...mi rendo conto di quanto costino le palestre e di quanto sia difficile farle rientrare nel budget...mi rendo conto che hai tanti vestiti nell'armadio che vorresti indossare senza preoccuparti del rotolino...i carboidrati per noi donne sono come Catullo con Lesbia...un incessante odi et amo...ma alla fine ne abbiamo disperatamente bisogno.
    La dieta è una delle cose più difficili al mondo...è pure più difficile che cambiare città, vita, amici, lavoro ecc.! Perchè il cibo è amore e la dieta alla fine è privazione di amore...e si sa che noi donne senza amore proprio non riusciamo a starci!
    Bisogna essere pronti psicologicamente per fare una cazzo di dieta! Se non lo sei lascia stare! Quando ti scatterà la molla, ma quella seria e determinata, la farai! E poi la vera sfida non è perdere kg velocemente...quella è una stronzata...la vera sfida è accettare di dimagrire lentamente, avendo la pazienza di vedere i risultati arrivare piano piano e soprattutto di mantenere il peso forma una volta che questo è stato raggiunto!
    E poi se non ce la fai a correre puoi benissimo fare delle camminate a passo sostenuto, vedrai che è molto più semplice e perdi cmq i kg e il grasso in eccesso!
    Un bacio!
    Serena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Serena,

      Massì per favore concedetemelo. Ognuna di noi si definisce "grassa" anche quando ha da perdere solo 2 etti o nemmeno quelli. Lo so bene di non essere "grassa" in senso stretto, so bene di non essere obesa, di non avere la salute in pericolo e nemmeno il guardaroba. Questo non toglie, ed è questa la maggior ipocrisia di noi donne che odio, che non voglia essere diversa, avere qualche chilo, etto, grammo in meno.
      Grassa è un termine che ha mille accezioni nella mente di una donna, e vi garantisco che non soffro di disturbi di percezione della realtà.
      Ti ringrazio per la tua comprensione!

      Zit

      Elimina
    2. Capisco cosa vuoi dire, lo sclero della dieta accomuna tutte lo so troppo bene, però secondo me sei veramente molto carina e al massimo forse hai semplicemente bisogno di tonificare un po' e buttare giù pochi kg tutto qua (a giudicare sempre dalle foto che hai postato) senza diete super restrittive e corse kilometriche!
      Per questo ti dico, se proprio adesso non ce la fai psicologicamente, prendila + easy!
      Lunghe passeggiate al posto della corsa, fai i pesi per le braccia in casa con i pesetti (costano poco da Decathlon o qualsiasi negozio di sport) o anche con le bottiglie d'acqua (sul tubo ci sono una miriade di tutorial per tonificare le braccia) possibilmente con un'amica (cercate di farlo diventare una sorta di "rito" e stabilite dei giorni precisi...a me ha aiutato tanto), cerca di mantenerti col cibo durante la settimana senza fare però la fame (la frutta salva sempre il culo negli attacchi di fame pomeridiani...e anche il caffè) e il weekend concediti uno sfizio goloso.
      Un abbraccio forte e stai su che sei mitica! :-P

      Serena

      Elimina
  6. come ti capisco... e la tiroide pigra non ce l'hai? Io sì!
    Tieni duro, tanto è così... io non ci sono mai riuscita a dimagrire, e sono molto più grande di te in senso anagrafico.
    Un abbraccio :)

    RispondiElimina
  7. Te eri figa prima e sarai figa pure dopo, saresti figa pure grassa.

    Però sei pigra.
    La pigrizia non è figa.

    Cioè, io ho detto che quest'anno vado a correre e faccio gli addominali e lo sto dicendo a tutti ma so già che col cazzo che lo farò. Ma io mica sono figo. Io mica vengo nominato agli awards di nulla. Mica c'ho il blog che seguono tutti.

    Stasera datti all'alcol, si ricomincia domani. Daje Zitè. Daje.

    (mi pare OVVIO che mi sto anche candidando al "manda qualcuno gratuitamente affanculo". Davvero, non mi offendo e ti devo un favore)

    RispondiElimina
  8. approvo!!! mi unisco a tutti i vaffa!! avevo perso peso con la Dukan ed eccomi qui più ciccia di prima... al cambio di stagione non mi entrerà nulla!! ed il brutto più brutto è che mi sento cessa da paura... basta .. sono depressa... voglio buttarmi sul gelato o sulla nutella o tutte e due messe assieme... voglio suicidarmi con i trigliceridi!!

    RispondiElimina
  9. Il giorno del vaffanculo ci sta tutto. Però non mollare, dai.

    RispondiElimina
  10. Parli come se fossi una super cicciona, invece sei una taglia 44 e in foto stai benissimo. Quindi, o la 44 è la tua taglia, o hai un Marcino anche tu che ti photoshoppa le cosce. Mi sa che c'hai grossa crisi mi sa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cos'è un Marcino? E no, non ho nessuno che mi photoshoppa, a saperlo usare photoshop farei dei collage di foto migliori...

      Elimina
  11. Ziiiiiiiiiit! capisco il senso di fallimento, la frustrazione, e la rottura di scatole. Io sono una strapigra che non fa attività fisica da quando ha iniziato a lavorare (4 anni e 3 mesi), e l'unico modo che ho per non "sbombare" è controllare quello che mangio. A volte sgarro e poi me ne pento, a volte me ne frego, oppure ricorro anch'io al libretto delle giustificazioni. In realtà, checchesenedica, per una donna stare bene con se stessa è una missione che dura tutta la vita...ci sono i giorni in cui ci sentiamo strafighe e il giorno che non usciremmo dal letto neanche morte, che non ci piacciamo, che ci troviamo mille difetti e ci facciamo le pippe mentali a manetta. Altre che sesso debole, essere femmina è un lavoro lungo, difficile, pieno di ostacoli. Ma per fortuna, non siamo sole! Forza tesoro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ooooh santo dio, che belle parole, finalmente.
      Grazie

      Zit

      Elimina
  12. cara zit, questo post avrei potuto scriverlo io oggi.
    ti sono vicina, ma vaffanculo anche tu eh! :p

    RispondiElimina
  13. Zit! credo tu abbia espresso ciò che molte di noi nel progetto #Fighedomani pensiamo..
    Nemmeno io sto perdendo peso, anzi, quella fottutissima bilancia ogni volta che mi peso segna qualche etto in più ed io sono stufa..
    Eccheccazzo!!

    RispondiElimina
  14. Zit, la 44 non è una taglia da grasse, soprattutto se sei alta un metro e ottantacento. Lo so che anche questo non ti piace che venga ricordato. E comunque tu sei figa e smettila di lamentarti. Pensa alla Bidella e sorridi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io ho lanciato la campagna "fatti mavvaffanculare dalla Zit"
      consiste in farsi mandare affanculo dalla zit completamente e a muzzo e per qualsiasi cosa.
      il bonus e chiamarla per farti sbattere il telefono in faccia.

      manda anche tu un sms al 40040 e partecipa

      gogo

      Elimina
    2. io arrivo tardi, ma mi sembra che si fosse già portata avanti. Stazz

      Elimina
  15. Ti piaci? E allora chi cacchio te l'ha fatto fare? Smettila di rompere le palle e goditela.
    TI fai schifo? Allora smettila di rompere i coglioni, datti una mossa, e vieni con me a una riunione per capire come cazzo far scendere questo culo grosso e grasso che resiste a zona, Dukan, Atkins e chi più ne ha più ne metta.
    Perchè anche a me gira il culo quando sto a stecca per una settimana intera, e sento i morsi della fame e non vedo un grammo muoversi da quella stronza della bilancia!

    RispondiElimina
  16. Punto primo: la 44 (a meno che non sei alta 1 metro) è una taglia normalissima
    Punto secondo: se tutta questa rabbia tu la girassi in attività fisica saresti a metà dell'opera

    Consiglio fitboxe, è terapeutico, prova!
    E se invece non hai i soldini x la palestra, vai di corsa, magari con un approccio graduale tipo questo:
    http://conigliogiallo.blogspot.it/2012/07/run-baby-run.html

    Per l'alimentazione non occorre fare chissà che rinunce, magari concedetei nel weekend pizze, gelati e aperitivi e invece durante la settimana un pò più di rigore




    RispondiElimina
  17. sarà il cambio di tempo...sarà che in questo periodo pesano proprio le palle...sarà quel che sarà, fatto sta che un bel vaffanculo liberatorio/consolatorio ci sta sempre.

    Del resto, crede che sia tutta colpa di tutto quello che ci circonda, e palesarlo con un bel vaffa, ci fa dimenticare per un attimo che quel "vaffa" in realtà lo vorremmo indirizzare a noi stesse.

    coraggio sorella.

    p.s. sarà il metabolismo bradipesco, sarà il costante tormentone ovulazione-premestruo-ciclo, sarà che c'ho il culo pesante, ma nemmeno io riesco a buttare giù un etto

    Laura

    RispondiElimina
  18. come ti capisco Zit... (per la voglia di mandare affanculo tutti, più che altro). Però tieni duro!!!!! E anche secondo me sei super carina, giuro

    RispondiElimina
  19. Io ti stimo una cifra...infatti adesso copio e incollo l'ultima parte del tuo post nel mio stato di fb perchè sn così in scazzo che nn mi sbatto nemmeno a inventarlo! Ah, per la cronaca io non ho perso neanche un grammo....fai te come sto messa...sempre 165cmx84kg un cubo del cazzo insomma!

    RispondiElimina
  20. Io son cresciuta con mamma che diceva che la 44 è una bellissima taglia. Io sono una 44 però... mille però, mille paranoie sulla pancia che è molle e le cosce che son poco toniche. Sul fatto che vorrei pesare sotto i 60kg e invece son sopra, anche se di poco. Sugli obiettivi a volte esagerati che mi pongo... forse me li pongo apposta ché tanto so di non raggiungerli e allora non sbatto più di tanto.
    Io ci sto provando con fighedomani. Per ora nessun cambiamento, ma non voglio mollare. Non ho mai lasciato a metà nulla. Proprio ora?

    E tu, proprio ora?

    RispondiElimina
  21. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  22. Mi sento di dire la mia. Premessa: il senso di frustrazione che provi, io lo capisco perfettamente. Ci convivo dalla tenera età di 11 anni, la prima volta che qualcuno mi ha fatto notare: eh, che bella bambinona, eh, che cicciottella! Ecco, ora ho quasi 34 anni, fai tu il calcolo di quanto tempo è passato. Sono passata attraverso la anoressia, quella brutta, adolescenziale, quella che lascia il segno della dismenorrea e della depressione. Passata attraverso gli attacchi di fame incontrollabili che durano ormai da 20 anni. MI sono vista figaoggi, bellissima e magra, ma con il vuoto dentro. Mi sono vista orribile, quando pesavo oltre 100 chili. Oggi sono a dieta. Sono seguita da un dietologo, perchè peso quasi novanta chili e ho un problema serio di obesità. Piano piano, ce la sto facendo. Ma ho capito una cosa: se non cambio la mia forma mentale , no non ce la farò. Nessuna di noi ce la farà. Perchè non ha senso avere un culo perfetto e portare necessariamente la quaranta. Ha senso volersi bene, ha senso decidere di essere belle anche con una 46 (che poi è la mia taglia ufficiale e da normo peso.) altrimenti SAREMMO TUTTE UGUALI. TUTTE MAGRE. TUTTE FATTE CON LO STAMPINO. E soprattutto tutte incredibilmente frustrate. Ti abbraccio e ti auguro di voler bene anche a quella figaoggi che tu già sei. Ne sono sicura. Piu' che sicura.

    RispondiElimina
  23. Io manderei a fanculo tutti quelli che ti dicono, no non devi dimagrire, stai benissimo etc. etc. Ok che sono robusta di costituzione, ma è possibile che solo io vedo le mie cosce che devono dimunuire.....

    RispondiElimina
  24. spero che ti ispiri un pò per andare avanti!!
    http://www.youtube.com/watch?v=8SbXgQqbOoU&list=UUFEuVvANA3meXUA7YKBGxKw&index=62&feature=plcp

    RispondiElimina
  25. Dev'essere uno di quelli che io e mia cugina chiamiamo i giorni Blah, cioè quelli in cui qualunque cosa indossi ti fai cagare e va a finire che esci con su la tendimotta (facendoti peraltro cagare uguale). Ce li hanno tutte. TUTTE. Io li affronto evitando specchio, bilancia e i camerini di certi negozi per un paio di giorni.
    E il vaffanculo ecumenico nei giorni Blah è una certezza e un diritto inoppugnabile. Coraggio!!!

    RispondiElimina
  26. ecco, ho appena aggiornato il mio stato su facebook e ora che leggo questo post mi sento in colpa e meritabile di un vaffa.. comunque scusa, posso permettermi? https://twitter.com/#!/LaZitellaAcida/media/slideshow?url=pic.twitter.com%2FERzJLOG8
    questa sei tu? per me sei bellissima, ma non c'è peggior critico di noi stesse...

    RispondiElimina
  27. Per tutti i lettori: io ho visto la Zitella di persona e non é per niente grassa ANZI. Dai Zit, la 44 non é essere grasse, soprattutto non per un'altezza come la tua! Sono d'accordissimo con Oggi Mordo!

    RispondiElimina
  28. Resisti!!!! Io dopo la gravidanza ero tristissima di come era diventato il mio corpo (anche io ho sempre lottato con la pancetta) e non vedevo via d'uscita... adesso è passato un anno e sono quasi, e dico quasi) tornata come prima, ma con un po' più di pancetta e due 'cos'è" tremendi (questi sono i "cos'è" http://www.diredonna.it/files/2011/07/How-To-Get-Rid-Of-Love-Handles-306x172.jpg perchè quando escono dalla maglietta dici "ma cos'è?!!??!"). Ecco io come te non ho mai indossato magliette corte e ho sempre invidiato le ragazze che giocavano a racchettoni in spiaggia, con quelle pance perfette... io ho 33 anni e LA VOGLIO la pancina bella. Dopo un figlio, non me ne frega LA VOGLIO! Non demordere, ce la farai, ce la faremo!!!! Anche io voglio essere una figadomani.

    RispondiElimina
  29. Zitella
    Secondo me il problema di fighedomani è che, leggendo così tante testimonianze, si rischia di entrare in competizione non solo con chi "ce la sta facendo", ma anche con se stessi. Questo è il motivo per cui, per dire, io non ho mai studiato in gruppo: mi innervosivo appena mostravo segni di cedimento mentre gli altri erano tutti pimpanti.
    Vedila in questo modo: se non cali vuol dire che non devi perdere pressoché niente.
    E la 44 sulla tua altezza è giustissima. Smettiamola con 'sta cazzata dell'ideale della taglia 38-40. Poi, se perdi peso calano anche le tette.

    Sternflammende

    RispondiElimina
  30. io seguo assiduamente fighedomani,ma dal divano....
    fanculo le diete e le nane anoressiche!

    RispondiElimina
  31. compagna di lotte con la bilancia... Tutto di te dice che sei BELLISSIMA!!!!! FIGHE DOMANI? perchè quando puoi essere FIGA ORA E PER SEMPRE PERCHE? IO SONO MEGLIO?

    RispondiElimina
  32. Sono qui che ti leggo e piango perché sono nella tua stessa situazione.
    Non mollare, Zit, NON MOLLARE.
    Oppure molla e vaffanculo tutto, come ti senti di fare, sei meravigliosamente bella e a me sembri anche magra, magari poi tu non ti ci senti però oh, che te devo di'.
    Io quando soffro non riesco a non ingolfarmi di schifezze, che ci devo fare? Sono triste e non ho i soldi o il tempo per la palestra. Non ho tempo nemmeno per fare la cacca e ad accollarmi tutti i problemi del mondo senza poter sfogare i miei, porco giuda, se smetto anche di mangiare i carboidrati mi sparo e addio.
    Tutto questo per dire: ti amiamo.
    Morby

    RispondiElimina
  33. Ho letto questo post e ho tremato per quanto "mio" possa essere questo stream of consciousness.
    Non mi sento di dirti "non sei grassa", "la 44 è una taglia normale", "devi sentirti bene con te stessa". Io oscillo tra una 38-40 e una 42 abbondante a trimestri alterni da anni. L'ultimo "vaffanculo a tutto" risale a solo una settimana fa, quando ho fatto 6 giorni di fila a rovinarmi con sgarri da mille calorie a pomeriggio. E ho odiato con ogni cellula del mio corpo chi mi ha detto "stai benissimo, quasi quasi potresti mettere qualche chilo, con la faccia un po' più tonda comunque stai proprio bene". Io avrei ucciso. Avrei ucciso senza remore perché non mi piaccio, non mi sento a mio agio, non ho un rapporto equilibrato col cibo, l'apatia e l'insoddisfazione e la solitudine mi fanno rifugiare in abbuffate clamorose e più mi vedo lievitare più cedo.
    Io ti capisco, ti capisco in ogni vaffanculo che c'è in questo post e in tutti quelli che forse non ci sono solo perché non ti sono venuti in mente.
    Sono due giorni che dico vaffanculo perché dopo una settimana di allenamento (anni che sono sedentaria per professione) ho corso evidentemente male e in palestra non posso andarci, vado avanti a ghiaccio e antinfiammatori per la caviglia. E dico vaffanculo a tutte quelle, dalle amiche alle coinquiline, che dall'estate sono tornate più magre, mentre io ho una faccia così tonda che ci si potrebbe giocare a bowling.
    Non ho soluzioni, non ne ho per me figurarsi per qualcun'altro, ma urla tutti i vaffanculo che ti senti di dover cacciar fuori. E un giorno di questi andrà meglio, ci vuole freddezza per cercare di controllarsi quel minimo e far scorrere un paio di settimane senza uscire dai binari e iniziare finalmente a vedere qualche piccolo risultato. E quel piccolo risultato sarà il vero carburante per il periodo successivo.

    Abbraccio di solidarietà
    V.

    RispondiElimina
  34. tre mesi di palestra... l'unica cosa che è cambiata è che ho pantaloncini e magliette nuove per la palestra e meno soldi nel portafogli... sono incazzata. ... sono incazzata anche perché la sciura di 40 anni che ha iniziato con me ha perso 10 kg, teoricamente dovrebbe essere più facile dimagrire a 25 anni, no??? . lasciamo stare!

    RispondiElimina
  35. oh... io mi accodo al vaffanculo generale.

    RispondiElimina
  36. Ti leggo da tanto..tanto tanto...e poche volte commento..ma oggi te lo dico perchè ogni giorno penso queste cose...il cibo non tradisce e riempie vuoti.... ecco la mia giustificazione.... purtroppo è un circolo che si morde la coda....te lo dice un'ex figadoamni che dopo la gravidanza ha perso 40 kg... e che ne ha ripresi 20 perchè ha un sogno che non si potrà mai realizzare e cerca di riempire il vuoto...

    RispondiElimina
  37. BRAVE NOI CHE CE LA FACCIAMO???
    BRAVA TE, CHE TI ARRENDI.

    RispondiElimina
  38. Non lo dite a me. La pancia lievita, invece per trovare il mio culo a momenti vado a Chi l'ha visto, scusate la volgarità. Mi dico che ho un bel sorriso e che in fondo non serve essere magra per essere bella. Non ci credo nemmeno io. E PER LA CRONACA SONO UNA TG. 42. Il bacino è stretto, ma la ciccia sborda da sti cazzo di jeans a vita bassa.

    RispondiElimina
  39. la 42 e la 44 erano le taglie di campionario negli anni '80, almeno nella corsetteria. Non sopporto di leggere che sono guardate con indulgenza, con un "massì, anche con una 42 sei bella lo stesso".

    RispondiElimina
  40. 46 ero e 46 sono rimasta. compatitemi pure.

    RispondiElimina
  41. Pensa a Gery, che c'ha messo 3 mesi per trasformarsi da porchetta budinosa a strafaiga. TRE MESI e c'aveva il cuoco personale, il personal trainer, cioè non faceva nient'altro.
    Datti tempo, essere fighe is a state of mind e innegabilmente bisogna cambiare il proprio stile di vita, non ci sono ca**i: niente saccarosio, niente fumo, poco alcool, tisane drenanti a digiuno, 5 pasti, niente diete drastiche, mai eliminare completamente i carboidrati. Ecco, sono cose che sappiamo tutte, ho fatto la noiosa a ripeterle.

    Vabbè, volevo solo lasciarti l'immagine sottostante, spero ti faccia sentire meglio http://i.dailymail.co.uk/i/pix/2012/09/19/article-2205629-15174818000005DC-924_634x853.jpg

    RispondiElimina
  42. First of all: sei fantastica. Sei una strafigona mentalmente, ma so che non basta. Io mi sento esattamente come te, e pensa che di chili ne ho già persi 13, ma pare che le mie gambe vogliano ancora essere oggetto di desiderio dei kebabbari di tutto il mondo. Il punto è che il circuito sociale in cui viviamo ci mette continuamente a confronto con le altre. E non parlo di modelle o donne stratosferiche in televisione, parlo della tizia con i leggings che cammina leggiadra per la città, o della super-bitch che in spiaggia non ha un bucodicouno di cellulite. Stiamo lì a masturbarci psicologicamente senza sosta perchè quella è così e io no, quella è colì ed io non potrò mai esserlo. Ma sai che ti dico? Arriverà il giorno in cui dimagrirai - perchè succederà! - e qualcuno ti dirà: ammazza che fisico! E tu per un nanosecondo ti sentirai la figa più strafiga dell'universo.


    Fonti: I used to be fat (and maybe I am still so)

    RispondiElimina
  43. ok ti parla una che in questo momento ha almeno 10kg da perdere.
    se sei una 44: beata te, va piu che bene e trovi tante cose da metterti!!
    ok non ti staranno bene tutte tuttissime pero ci sei vicina.
    se sei una 44: di che ti lamenti? perdi un 4 kg e arrivi tranquilla alla 42.
    non li devi perdere tutti oggi, ma diciamo in 6/8 settimane è fattibile.
    dedica una sera a settimana al minestrone invece che alla pasta.
    scegli l'acqua invece che la birra ogni tanto.
    elimina il latte a favore del thè.
    trova merende sane, almeno 2/3 gg a settimana.
    e un paio di gg a settimana fai 30 minuti di passeggiata.
    secondo me ti basta questo.

    in bocca al lupo.
    fammi sapere come va.

    RispondiElimina
  44. E io ti amo lo stesso. Anche se ora sei una #FIGAOGGI.
    Anche se sei una FIGA NON CONSCIUOS.
    Sono QUARANTAQUATROMILLEMILA anni che non scrivo sul tuo blog.
    Sono quella che ti scriveva e alla quale rispondevi un casino ma di cui non ricorderai un'amabile cippa.

    Ti adoriamo e ti glorifichiamo.

    Lorena

    RispondiElimina

Condividimi tutta