martedì 4 marzo 2014

Pagelle da Oscar 2014: L'anno in cui Leonardo Di Caprio vinse l'internet

E' inutile dirlo: nemmeno lui ci sperava di vincere quest'anno. Certo, eravamo tutte pronte a fare il tifo per lui, a crederci sul serio, ad immaginarlo mentre stringeva tra le mani quella maledetta statuetta. Ma la verità è che Wolf of Wall Street non era un film da Oscar e lui, checché se ne dica, non sembra nemmeno pronto per riceverlo.
Un'esauriente spiegazione del perché il nostro trottolino amoroso non abbia ancora la statuetta dorata sul suo caminetto la potete trovare qui, io dal canto mio posso dire che Leonardo, per i film che sta facendo, pare che proprio non lo voglia ancora un Oscar.
Negli ultimi anni i film più premiati hanno seguito dei filoni molto precisi: sceneggiature che cercando di ripulire la coscienza degli americani (12 Years Slave, Lincoln) o che cercano di esaltare il grande orgoglio patriottico (Argo, 12 Years Slave, The Hurt Locker).
Non si vince per i lustrini (The Great Gatsby), non si vince per la bellezza (Titanic), non si vince con le storie basate su sesso, droga e soldi (The Wolf of Wall Street). Gli Academy sono un premio in cui se la cantano e se la suonano da soli, sono gli attori che premiano gli attori stessi.
Inoltre, da Charlize Theron in poi, pare necessaria la sofferenza fisica, il patimento, l'abbruttimento per poter ambire alla preziosa statuetta.
Charlize in Monster, Nicole in The Hours, Anne in Les Miserables, Bale in The Fighter, Matthew in Dallas Buyers Club sono tutte prove che dimostrano che la sofferenza paga. E quando non si applica la teoria della sofferenza vi è quella della sceneggiatura che, nel caso di Wolf of Wall Street, non era poi così forte.
Insomma, fino a che Leonardo non la smette di fare il godereccio con le modelle, fino a che non smette di farsi vedere solo alle feste con la birra in mano, fino a che non smette di andare sui red carpet con la madre tamarra a 40 anni, fino a che non smette di stare appresso a Scorsese (che l'ha ripulito dalla fama del Titanic ma ancora non a sufficienza), non avrà quella maledetta statuetta perché gli Stati Uniti sono puritani, perbenisti e nazionalisti. E credetemi, io l'Oscar glielo avrei dato già per The Aviator, per Catch me if you can, per Blood Diamond, per Inception e per Shutter Island. Ma, ormai evidente, fare Quello Che Muore, nei film, non è abbastanza.

Ma dopo la doverosa premessa per Leonardo, parliamo di cose importanti.

Charlize Theron – Dior; Julia Roberts – Givenchy Couture

A Charlize qualcuno di fidato deve averle detto che sta bene solo con quel preciso modello d'abito: a sirena e con strascico perché altrimenti non si spiegherebbe come mai mette SEMPRE LA STESSA COSA DA 200 ANNI? Beninteso il vestito è stupendo e la veste perfettamente, ma mi piacerebbe (e non credo di essere l'unica) vederla con qualcosa di diverso, di meno ingessato. Io e lei condividiamo la stessa sorte (ahahahahah) cioè è difficile che sembri esile. Piuttosto, il rischio sellerona Brigitte Nielsen è un po' sempre dietro l'angolo. Questi abiti così strutturati e poco mossi di certo non aiutano la sua splendida fisicità a sembrare un po' meno “severa”. Voto: 7
Julia è tornata bionda ed è splendida come al solito. Apprezzo che nonostante la nomination non si sia vestita per la vittoria (gli Abiti per la Vittoria sono una categoria a parte) anche se qualcosa meglio del nero la si poteva fare. L'abito a colonna con la baschina poi, un po' troppo già visto. Voto: 6


Goldie Hawn – Versace; Calista Flockhart – Andrew Gn;
Kristen Bell – Roberto Cavalli; Penelope Cruz – Giambattista Valli

Sembra impossibile ma quando vuole Versace sa ancora creare degli abiti normali anche per chi non è un clone di Donatella. Voto: 7
Calista ha scelto un abito splendido tanto quanto i due sassi a forma di smeraldo che ha alle orecchie, che ben le si addice al ruolo che ha avuto nella serata. Premiamo la semplicità: 7.5
Kristen Bell l'avevo lasciata ai tempi di Veronica Mars ma Wikipedia mi dice che ha partecipato a Frozen, film di cui ignoro l'esistenza. Un notevole abito per essere una che non deve ritirare nulla. Voto: 6 perché eccessiva.
Penelope Cruz ha perso l'ennesima occasione per rimanere a casa. Un Giambattista Valli sprecato, poteva essere un Escada che non ci saremmo resi conto della differenza. Voto: 4

Sarah Paulson – Elie Saab; Cate Blanchett – Armani Privè; 
Angelina Jolie – Elie Saab; Jessica Biel – Chanel Couture

Ed ecco forse gli unici abiti interessanti della serata: Elie Saab ha sbancato (calcolando anche Pink ed Evan Rachel Wood agli After Party) più di ogni altro, se non altro per essere riuscito a togliere il nero da Angelina e Angelina dal nero. Era ora che vedessimo queste meraviglie indossate da persone normali e non solo da Katy Perry.
Il premio vestibilità lo vince Sarah Paulson che, rispetto ad Angelina, non fa sembrare che l'abito sia appeso al seno. Sarah, voto 8, Angelina voto 7.
Sapendo che l'Oscar sarebbe stato suo e dovendo quindi scegliere un Abito Per Vincere (tra quelli da me scelti a luglio, brava Cate) avrei forse osato qualcosa di più. Più estro, più colore, meno cipria e applicazioni. Tuttavia, conoscendo Armani, c'è da essere grati che non l'abbia mandata in tailleur. Voto: 8
Jessica Biel che io mi aspettavo di vedere in Valli, ha invece scelto Chanel dimostrando che, quella menata delle sneakers sotto gli abiti da sera è vera quanto una Louis Vuitton comprata su Corso Buenos Aires. Voto: 8

Portia De Rossi – Naeem Khan; Naomi Watts – Calvin Klein; 
Jennifer Garner – Oscar de la Renta; Julie Delpy – Jenny Packham

La signora De Generes è quasi impeccabile, unico neo il capello gonfiato all'indietro che rende troppo “signora”. Voto: 6
Naomi Watts e quelle sopracciglia per me sono vincitrici della serata. Voto: 8
Jennifer Garner meravigliosa in un abito che è ad un passo dal sembrare un paralume, ma che lei rende incredibilmente elegante. Peccato per le scarpe. Voto: 8.5
Julie Delpy: Dai, no. Voto: 5

Olivia Wilde – Valentino; Anna Kendrick – J. Mendel; 
Anne Hathaway – Gucci; Emma Watson – Vera Wang; Meryl Streep – Lanvin

Passare dalle pailettes verdi al tubino nero forse è uno scompenso che non sono disposta ad accettare su Olivia Wilde. Voto: 5
Ancora non mi è chiaro il motivo per il quale Anna Kendrick, per me famosa solo per quel capolavoro di Pitch Perfect, fosse agli Oscar. Tanto per non sbagliare ha scelto il nero e tanto per no sbagliare ha provato la The Leg che fu di Angelina. Non scherziamo amica. Voto: 6
Anne Hathaway, ti ricordi i bei tempi andati e cioè di quando ti sposavi, ti tagliavi i capelli, vincevi un Oscar e ti facevi bionda TUTTO IN UN SOLO ANNO? Che dire, sembra SOLO L'ANNO SCORSO.
Per essere Anne e con Anne intendo la stracciaminchia precisina che tutti noi conosciamo poteva scegliere qualcosa di meglio. Nelle migliore delle ipotesi qua, sembra che stia imitando la stessa statuetta. Voto: 6
Emma Watson si è infilata la prima gonna e il primo top in lurex e ha stravinto a mani basse. Era ora, o Hermione. In più è l'unica che non ha ceduto alla classica posa a teiera che tanto maledico ogni volta che devo riformattare le foto (e che trovo esteticamente discutibile per altro). Voto: 8.5
Meryl! Meryl! Cosa si può dire a colei che tutto può? Nonostante mi sia addormentata di gusto guardando “I segreti di Osage County” posso testimoniare che finché sono stata sveglia la sua interpretazione è stata fenomenale. Ma questo, ovviamente, non è una novità. Voto: 8 per il Lanvin.

Lady Gaga – Atelier Versace; Kate Hudson – Atelier Versace; Maria Menounos – Johanna Johnson

Quando vi dicevo che Lady Gaga è la forma di vita che più si avvicina a Donatella Versace avreste mai detto che avrei avuto COSI' ragione? Voto: 7 per il chirurgo, 8 per l'abito.
Kate Hudson sa ancora come far scoppiare i fuochi d'artificio sul red carpet. Per lei Versace è una garanzia e non posso che darle ragione: su di lei l'effetto clone di Donatella sembra non sortire ancora alcun risultato. Graziaddio. Voto: 9
Maria Menounos: per me lei è l'outsider garantita. Sono anni che la metto nelle pagelle senza ancora capire chi è. Ma noi siamo qua per gli abiti, mica per fare il background check quindi premiamole l'ennesimo abito di lustrini. Voto: 6

Sandra Bullock – Alexander McQueen; Amy Adams – Gucci Premiere; 
Kerry Washington – Jason Wu; Louise Roe – Pronovias

Non si può dire che Sandra Bullock abbia sbagliato qualcosa (se non forse un appunto sulla scelta degli uomini), tuttavia dovrebbe sapere che i colori freddi non fanno per lei. Voto: 6
Amy Adams si deve essere stufata di girare sempre senza reggiseno anche se le sue tetta sono state co-protagoniste della sua meravigliosa interpretazione in American Hustle. Avrei preferito qualcosa più in tema con gli anni '70. Sì, di nuovo. Sempre meglio di una banale sirena blu. Voto: 6
Olivia Pope dimostra per l'ennesima volta come vestire un pancione senza esagerare. Se trucco e capelli sono ineccepibili, il colore dell'abito andrebbe rivisto. Voto: 7
Louise Roe che per una sera sembra essere la sorella gemella di Barbara Chiappini sceglie un abito fin troppo consueto. Ha forse bisogno anche lei di un makeover alla Plain Jane? Voto: 6


Lupita Nyong'o - Prada

Non so chi sia stata più sorpresa tra me e Lupita: se lei nello scoprire di aver vinto l'Oscar come migliore attrice o io nello vedere che l'abito era di Prada.
Sono ormai due anni di seguito che Prada veste la migliore attrice: coincidenze? Io credo di no.
Finalmente non è rigido, finalmente non è solo concettuale, finalmente un ottimo Prada sul red carpet. Voto: 9

Jennifer Lawrence - Dior

Jennifer Lawrence sapeva che non avrebbe vinto e anche chi le ha preparato l'abito che, giustamente, non ha avuto le proporzioni dell'anno scorso. Tuttavia ridurre il volume di tessuto addosso a lei pare non essere bastato per evitarle un'altra, rovinosa, caduta. Mi ricorda qualcosa che ho già visto su Michelle, ma l'aspetto peggiore sono i capelli: quella è una piega che solo Leonardo Di Caprio sa portare. Voto: 7

Visto che gli Oscar quest'anno sono stati un po' diludenti ho preparato anche un rapido riassunto del meglio degli After Party.

Kim Kardashian – Celia Kritharioti; Sienna Miller – Alexander McQueen; Pink – Elie Saab

Kim Kardashian non fosse per le due bocce in bilico sul davanzale e per la faccia da Biancaneve porca mi stupisce per aver -GRAZIADDIO- cambiato finalmente silhouette. Basta gonne e tubini fascianti, evviva la gonna ampia che nasconde i fianchi. Ancora qualche centimetro di tessuto e ci siamo. Voto: 6.5 per l'impegno.
Sienna Miller bellissima: posso anche capire la pioggia ma una passata dal parrucchiere l'avrei fatta. Voto: 7.5
Pink durante la performance ha indossato uno dei miei abiti preferiti di Elie Saab e, se non fosse per il seno un filo troppo abbondante per una scollatura del genere, sarebbe stata perfetta. Voto: 7

Lady Gaga – Atelier Versace; Jane Fonda – Nicholas Oakwell; 
Lupita Nyong'o – Miu Miu; Evan Rachel Wood – Elie Saab

Ormai è evidente che ha seri problemi di autostima: dall'imitare costantemente Madonna ora è passata a Donatella. Mi aspetto da un momento all'altro che passi al momento Moira Orfei. Voto: 5
Jane Fonda ci mangia in testa a tutte. Voto: 8
Lupita in uno splendido Miu Miu. E' di nuovo una coincidenza? Io non credo. Voto: 8
Evan Rachel Wood sa che è difficile sbagliare con un Elie Saab, peccato ancora per quei capelli vecchia Hollywood che appunto sanno un po' di vecchio. Voto: 7

Vanessa Hudgens – Philosophy; Kate Hudson – Zuhair Murad; Diane Kruger – Valentino; 
Jennifer Lawrence – Tom Ford; Zoey Deschanel – Oscar de la Renta

La ragazza di High School Musical è finalmente cresciuta e questa è la prima volta che calpesta degnamente un red carpet. Voto: 8 anche perchè è un incredibile Philosophy.
Kate Hudson non ne sbaglia una e Jennifer Lopez non sarà felice di essere paragonata a lei. Voto: 8
J.Law finalmente si libera da ogni intralcio e opta per un minidress di Tom Ford che però non è all'altezza del Dior della cerimonia. Un'altra occasione persa per sistemarsi i capelli. Voto: 6
Valentino e Diane Kruger dovrebbe essere un'accoppiata sempre vincente, no? Dovrebbe, infatti. Ma non stasera. Delude, sopratutto per l'espressione sempre un po' da madonna pentita che per stare con uno come Pacey è imperdonabile. Voto: 5
Vorrei vivere nel mondo fatato di Zoey Deschanel, dove il sole splende sempre, è già primavera e un abito del genere agli Oscar potrebbe essere accettato. Voto: 5

Ultima carrellata sui ritratti per sottolineare la bellezza delle bellissime come Julia, Jennifer, Jessica e Cate. E per vedere da vicino i segni della metamorfosi di Lady Gaga.



SHARE:

44 commenti

  1. Wow, sono tutte bellissime e gli abiti sono favolosi!!
    www.agoprime.it

    RispondiElimina
  2. LadyGaga indossa una parrucca vero? L'attaccatura mi sembra un po' troppo netta... sbaglio?

    L'inge

    RispondiElimina
  3. Oddio Lady Gaga è pietosa, spero torni ai fiocchi di capelli e agli occhialetti tondi che almeno è più divertente! Bellissime Cate Blanchett e Lupita Nyong'o, come dire, la classe non è acqua.
    Manuela . teaspoonsofme.it

    RispondiElimina
  4. Non aspettavo altro! Lupita splendida e di una finezza incredibile con i suo taglio rasato e la sua pelle d'ebano! E per favore fermate Lady Gaga

    RispondiElimina
  5. Lupita vince senza se e senza ma. Una boccata d'aria fresca, un sollievo per gli occhi, LA PRIMAVERA IN PERSONA.
    Seconda Kate Hudson.

    RispondiElimina
  6. Lupita la mia preferita, mi sono commossa dalla sua emozione incontenibile in poi. Meryl l'avrei voluta con un'altra statuetta in mano, giusto per vederla splendere un'altra volta lassù dove nessun mortale potrà mai raggiungerla.
    Per quanto anch'io tifi Leo e creda che sia in credito di almeno una statuetta dai tipi di Buon compleanno Mr Grape, Matthew è stato spaziale (quanta strada da quando sgranocchiava M&M marroni con J.Lo eh?).
    Oscar all'uomo più bello: lo dico, Benedict Cumberbatch. Eccezionale. Così inglese. Quegli occhi. Oddeo.
    A proposito di madri: quanto è figa quella di Jared Leto?

    RispondiElimina
  7. Zit sempre puntualissima, ma... il pancione è di Kerry Washington, non di Olivia Pope! A me quel Jason Wu è piaciuto. Sono in parte in disaccordo con te, ma d'altronde son gusti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io scommetto che il pancione diventerà ANCHE di Olivia Pope.

      Elimina
  8. Elie Saab è una garanzia: io voglio l'abito di Evan Rachel Wood!
    Ho trovato deliziosa Emma Watson e impeccabile la Blanchett. Kate Hudson ha azzeccato tutto.
    La più indecente? Elsa Pataky (la moglie di Thor).
    Capitolo trucco: odio le labbra color correttore della maggior parte delle dame, ma io sono una malata di rossetti.
    Nel complesso, parlando di look, questi oscar sono stati diludenti anche per me.

    RispondiElimina
  9. Se dovessi sceglierne una: Emma Watson!

    RispondiElimina
  10. Ma non vogliamo dire niente sulle spalline trasparenti e agghiaccianti di Charlize?

    Comunque la gente ha osato rompermi le scatole mentre stavo leggendo le pagelle, COME OSANO?

    RispondiElimina
  11. la fronte di Lady Gaga fa spavento! Le mie preferite: Cate Blanchett e Evan Rachel Wood (capelli da cherubino a parte).
    Sempre un piacere leggerti!

    RispondiElimina
  12. Quest'anno, in generale, mi è parso di vedere meno disastri del solito! A parte Julie Delphy....
    io ho adorato l'abito di Cate Blanchett! Splendida è dir poco. Complimenti per aver azzeccato l'abito mesi fa, io seguo poco la couture, ma certo quell'abito lì si faceva notare! sì quest'anno si nota più che mai l'abito da vincitrice e quello da "quest'anno sto in disparte" di Julia Roberts, Amy Adams e Sandra Bullock. Ho capito che la Bullock non avrebbe vinto quando l'ho vista in blu! Julia un po' troppo scontata. Non mi è piaciuta per niente Jennifer Lawrence, una cagata tagliarsi i capelli! La nuvola Lupita una spanna su tutte! Splendida anche Jennifer Garner (sì peccato quelle scarpazze)
    concordo su Leo che non vince perché non fa la parte giusta.

    RispondiElimina
  13. Zit, hai dimenticato il voto a Diane Kruger!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vero..aspettiamo il votaccio ;)

      Elimina
    2. Aggiornato, scusate...ero stanca ed era l'una e mezza!

      Elimina
  14. Io sono felicissima che Jared Joseph amore della mia vita Leto ha VINTO e niente altro importa!! <3

    Pero devo dire che se non vinceva anche Matthew, pianificavo un viaggio all'Academy per fare una protesta violenta. Trovo che la performance di Matthew era veramente straordinaria (la perdita di peso c'entra poco...), una delle recitazioni migliori che abbia mai visto e la sua vittoria strameritata. Non ho visto 12 Years a Slave, ma sospetto comunque che anche dopo averlo visto sarei dell'idea che Dallas doveva vincere anche Best Picture.

    Per il red carpet: LUPITA! Perfezione. Quell'abito e la cosa migliore che Prada abbia mai fatto! Mi sono piaciute anche Anne Hathaway, Kate Hudson, Margot Robbie (attrice favolosa tra l'altro!) e Jennifer Lawrence abito nr 2 di quel genio di Tom Ford.

    Ma qualcuno mi spiega Kim Kardashian cosa c'entra agli Oscar?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. scusate per come scrivo, la tastiera UK che uso non ha gli accenti italiani!

      Elimina
    2. Il suo secondo nome è Prezzemolina!

      Elimina
  15. a me la Wilde, nonostante il pancione, è piaciuta più di un 5...
    la Jolie invece dovrebbe metter su qualche chilo, è un po' sull'inguardabile andante...

    RispondiElimina
  16. Condivido praticamente tutto. Sarei solo un po' più clemente con "le pancia dotate" (difendo la categoria) e specialmente con la Wilde: non è semplice vestire un corpo completamente nuovo e sproporzionato e lei riesce a farlo piuttosto bene secondo me. O comunque meglio di Kerry Washington che è effettivamente un po' troppo insaccata. L'Oscar della bellezza in sé - vestiti a parte - per me va a Jessica Biel che diventa sempre più bella... E anche il vestito non era affatto male. Maledetta lei!

    RispondiElimina
  17. Ho appena scoperto il tuo blog e trovo il tuo modo di scrivere superbo. Complimenti!
    Bellissimo post, abiti favolosi, celebrità non sempre impeccabili come ci si aspetterebbe!

    RispondiElimina
  18. Io non ho proprio capito il perché di tutti quegli abiti stretti a mezza pancia (tipo quello di Sarah Paulson, per intenderci) mi sembra che quel taglio non doni a nessuna. Per me é no!
    La migliore resta sempre Cate Blanchette!
    E la Zit, per le pagelle;

    RispondiElimina
  19. Amo alla follia Kate Hudson. Perfetta. L'abito che indosserei invece è l' Elie Saab di Evan Rachel Wood. Che sogno.

    RispondiElimina
  20. L'abito di Lupita Nyong'o è bellissimo, ma secondo me per una senza seno come lei non è appropriato... in mezzo ai pettorali si vede la linea, per un attimo ho pensato che fosse un uomo! :)

    RispondiElimina
  21. riguardo a dicaprio, non credo non vinca per il suo stile di vita. dopo tutto jared leto ne combina anche peggio di lui...
    è solo una questione di sfiga!

    tra le girls, per me vince emma watson. ma non tanto per l'abito... eheh :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come ho detto non è solo lo stile di vita (non proprio un family man) ma anche e soprattutto la scelta dei film. Leto per DBC si è travestito da donna (risultando talmente credibile che io nemmeno l'avevo riconosciuto).
      E' questo genere di interpretazioni che mancano a Leo: temi socialmente empatici (tossicodipendenza, schiavitù, guerra, politica...) e sofferenza fisica del ruolo. Guarda Clooney: nonostante tutto, lui cerca ancora di salvare le apparenze pur di salvaguardare la sua carriera.

      Elimina
    2. Schiavitù: Django.. Politica: J.Edgard.. "Guerra": Bllod Diamond .. Tossicodipendenza: Nessuna verità e ci aggiungo anche Handicap: Buon compleanno Mr. Grape
      Non so quale sia il problema dell'Academy in generale, ma quest'anno c'erano rivali che meritavano molto( ma non più di lui) e il problema principale penso sia che il suo film non fa passare un messaggio positivo degli Usa e della finanza americana.. come sempre si premia il drammatico ( schiavitù, HIV, in questo caso)

      Pe quanto riguarda la cosa veramente importante, cioè le pagelle di stile.. concordo su quasi tutto e tu sei come sempre fanatstica.. Lupita devo dire che mi ha rubato il cuore.. Best Dressed sicuramente!! E la Blanchett con quel vestito è divina, di un'eleganza innata!!

      Elimina
  22. Aspettavo le tue pagelle:)Come tante anch'io speravo nella vittoria di Leo,ma in cuor mio sapevo che neanche questa era la volta giusta..ahimè.(con un film del genere non si può vincere..quindi Leo ritenta con un bel dramma!per quanto riguarda gli abiti delle signore trovo Cate Blanchett di 1 eleganza e sofisticatezza incredibile!Io invece ho azzeccato il colore dell abito di Jennifer Lawrence che ho trovato bello,ma non da togliere il fiato come quello dell anno scorso e i capelli erano terribili!però lei mi fa troppa simpatia,mangia la pizza e chiacchera sul palco mentre Matthew fa il so discorso:)Charlize x me è una dea e qui dico tutto!e ke dire di Kate Hudson??MERAVIGLIOSA!abito,trucco e capelli xfetti!ma lei raramente sbaglia!Olivia Wilde tra le donne incinte era la migliore anche se anch'io ricordo quel bellissimo abito verde smeraldo!E infine Julia e Meryl..io su di loro nn me la sento di dire nulla perchè le AMO follemente:)
    baci
    angyb83

    RispondiElimina
  23. Perdonami ho scritto un romanzo,ma mi sono dimenticata di dire 2 cose importanti!!!!!
    Lupita..abito stupendo,tra i miei preferiti in assoluto e mi sn commossa quando ha vinto:)
    Leo avrebbe già potuto avere un oscar x ogni film fatto!
    Jared..caro Jared..sapevi ke avresti vinto..cosa t costava lavarti quei benedetti capelli???????
    Jennifer è riuscita a cadere anche questanno..ho temuto replicasse sul palco!!
    Basta ho finito..e nn scrivo niente su ki nn mi è piaciuto altrimenti nn la finisco più!!!!

    RispondiElimina
  24. Aspettavo questo post come e più della serata degli oscar....
    Angelina Jolie, ovvero come rovinare un Elie Saab; quest'anno almeno non esibisce la gamba, affittata per l'occasione alla Kendrick.
    La Hathaway sembra barbie Tutankamon. Le scarpe di Jennifer Garner non si possono guardare, mentre Juliet Delpy, tra abito e posa, ricorda molto la dea Iside....
    Splendida Lupita comesichiama e stupendo l'abito, peccato che la scollatura profonda evidenzi un po' troppo lo sterno... Effetto Paltrow.
    Kim Kardashian, ovvero i soldi non fanno la felicità ma nemmeno trasformano un Vespasiano in una strafiga. Kim, hai un sacco di soldi, puoi fare qualunque cosa, ma evita di presentarti agli oscar vestita da balia peccaminosa, non sei ai raspberry!
    Pink, invece, imita egregiamente Monserrat Caballè.
    O ohhh, anche Diane Kruger ha un difetto: le gambe storte! Nasconderle no, eh?
    E Zoey Deschanel, dove andava? A un party mascherato? Era vestita da Arlecchino, vero?
    Capitolo Lady Gaga: ma è umana? Va bene essere eccentriche, va bene esibire la cessitudine con orgoglio, ma qui si esagera!
    Urge un trattamento sanitario obbligatorio.
    Ciao
    Lucilla

    RispondiElimina
  25. amo le tue pagelle. (e il titolo è geniale)

    http://www.nonsidicepiacere.it/

    RispondiElimina
  26. cosa ne pensi del vestito di Elsa Pataky???L'hai volutamente saltata? :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, a parte che ignoro chi sia (la moglie di un figaccione e poco altro), ma non volevo infierire.

      Elimina
  27. Zitella, ti seguo da poco, ma già ti amo. Non vedevo l'ora che arrivassero gli Oscar solo per leggere le tue pagelle!

    RispondiElimina
  28. Grandissima :) metti sempre di buon umore non vedevo l'ora che arrivassero le tue pagelle da Oscar,
    per me la migliore è ovviamente Lupita, a dir poco STREPITOSA, ho adorato la morbidezza dell'abito, lo splendido colore azzurro a contrasto con la sua pelle e anche la semplicità del taglio e dei gioielli.
    Seconda classificata Emma Watson..... mi è piaciuto un sacco un vestito così semplice e giovane agli Oscar e sono felicissima che ti sia piaciuto il vestito della Garner perchè finora ero l'unica a casa mia che lo trovava bello.
    Personalmente poi metterei al terzo posto a pari merito Jessica Biel, Naomi Watts e Kate Blanchett che sono talmente belle che potrebbero presentarsi anche in total nude ;) e nessuno potrebbe dire niente.
    Non mi sono piaciute la Jolie senza punto vita o.O, la Cruz sempre più sciura e la Hathaway che non contenta dello schifo di vestito dell'anno scorso ne ha scelto uno moooolto simile solo in un diverso colore e con uno scolapasta sulle tette.... però pensandoci forse era una scelta tattica per non mostrare i capezzoli.
    Ma venendo ai punti dolenti......ma io mi chiedo .... ma perchè, perchè ..... cosa abbiamo fatto di male? non ne bastava già una di Donatella al mondo?
    Mi accodo a Sabrina G. che ne pensi di Elsa Pataki?

    RispondiElimina
  29. Ciaoo bellissime le tue pagelle, ma ci sono delle mancanze, non so se volontarie ;) la splendida Sally Hawkins, poi Camilla Alvez con un abito che non doveva oscurare il compagno Matthew ma che era davvero un incanto ;) poi la già citata Elsa, che con quel pancione faceva meglio a restare a casa, dava l'impressione che lo stava per sfornare sul red carpet!

    Per il resto, più o meno sono d'accordo ;) Tranne su Kristen Bell che l'ho trovata bellissima e per niente esagerata!!
    Poi l'ho trovato uno dei Red carpet meglio riusciti, a mio parere ovviamente ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non posso recensire tutte: parlo di quelle piú importanti, quelle che hanno qualcosa di interessante da dire sull'abito, quelle che tutti conoscono. La Alvez è solo la moglie di Matthew e sapeva quanto me che lui avrebbe vinto l'Oscar. Il suo lavoro è essere figa e al braccio di suo marito, non la trovo particolarmente brillante. Elsa Pataky di cui tutti parlate per me non è nessuno se non la compgna di un figaccione (e non so nemmeno bene chi) e non volevo parlare di lei solo per dire che l'abito era eccessivo per una donna con il pancione. Lo stesso ragionamento vale anche per la moglie di Will Smith.

      Mi interessa piû parlare di quelle che vanno agli Oscar per un motivo valido, non solo come +1 di qualcuno.

      Grazie mille per i complimenti cmq!

      Zit

      Elimina
  30. Ah pure Jenna Dewan e Jada Smith mancano, che secondo me meritavano una mensione ;) comunque hai fatto un ottimo lavoro, le tue pagelle, anche se mancano 2 o 3 attrici, rimangono le migliori ;) ;)

    RispondiElimina
  31. c'è poco da fare sei la REGINA delle fashion blogger, leggerti è sempre un piacere...oltre al fatto che mi fai ridere come una pazza da sola davanti al computer!XD

    RispondiElimina
  32. se tute avessero osato un pò con il rossetto ne avrebbe giovato l'espressione faciale. in ogni caso non mi hanno fatto impazzire quest'anno.. ma le tue pagelle sono sempre entusiasmanti ;)

    RispondiElimina
  33. Lupita meravigliosa! E bellissimo articolo!

    RispondiElimina

Condividi

Blogger Template Created by pipdig